Books 

 

Verso l'Unione Europea 

Spinelli, Altiero  

Firenze : Istituto universitario europeo

1983

Il testo integrale di questo titolo non è purtroppo disponibile per motivi di diritti d’autore.
Altre opere di Altiero Spinelli
 
Biography 

Altiero Spinelli (italiano, 31 agosto 1907 - 23 maggio 1986) è stato un convinto federalista europeo. Nel 1943 ha fondato a Milano il Movimento federalista europeo e successivamente, nel 1980, a Strasburgo, il Club del coccodrillo, che ha preso il nome dal ristorante Crocodile di Strasburgo, dove i parlamentari europei si incontravano per discutere dell'integrazione europea. È stato membro della Commissione europea (1970 - 1976), del Parlamento europeo (1976 - 1986) e primo presidente della commissione del PE per gli affari istituzionali (1984 - 1986).

Summary 

Verso l'Unione europea' è stata la sesta conferenza del ciclo Jean Monnet organizzato dall'Istituto universitario europeo.

Nella sua esposizione Spinelli illustrava il progetto preliminare di trattato istituente l'Unione europea, che ha costituito la base per il progetto di trattato elaborato qualche mese dopo dalla commissione per gli affari istituzionali del PE

Il testo da lui presentato introduceva per la prima volta il termine 'Unione' e proponeva modifiche sostanziali al funzionamento delle Comunità. Nella fattispecie, suggeriva di sostituire il voto all'unanimità, in seno al Consiglio, con il voto a maggioranza qualificata e annetteva grande importanza al principio di sussidiarietà. Inoltre, introduceva la condivisione delle competenze legislative e di bilancio tra Consiglio e Parlamento. Secondo tale testo, la Commissione doveva divenire l'unico organo esecutivo dell'Unione. Venivano altresì proposti il rafforzamento dei poteri della Corte di giustizia e l'estensione delle competenze dell'Unione nei settori della politica economica, sociale, estera e di sicurezza.

Spinelli era convinto che il progetto di trattato, se approvato dal Parlamento prima della fine della legislatura, anche qualora fosse stato ignorato dai governi nazionali, avrebbe costituito un impulso per il nuovo Parlamento per continuare la battaglia a favore del progetto europeo.

Nel febbraio 1984 il Parlamento ha approvato a larga maggioranza il progetto di trattato che istituisce l'Unione europea, il cui obiettivo era creare un'Unione europea veramente federale. Il testo non è stato ratificato dagli Stati membri, ma è comunque servito da base e fonte d'ispirazione per le successive modifiche dei trattati.