Garantire l'accesso alla giustizia 

Il rispetto dei diritti fondamentali nell'UE deve essere efficace, il che significa che, quando vengono violati i diritti di un individuo, l'interessato ha diritto a un ricorso effettivo dinanzi a un giudice.

Il diritto a un ricorso effettivo è sancito dall' articolo 47 della Carta , il quale dispone che, in caso di violazione dei diritti garantiti dalla legislazione UE, un individuo possa adire un tribunale per chiedere che i suoi diritti siano rispettati.

La Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea stabilisce inoltre che in tutti i procedimenti giudiziari relativi al diritto dell'Unione, ogni individuo ha diritto a un processo equo: "Ogni persona ha diritto a che la sua causa sia esaminata equamente, pubblicamente ed entro un termine ragionevole da un giudice indipendente e imparziale, precostituito; ogni persona ha la facoltà di farsi consigliare, difendere e rappresentare".

Il Parlamento europeo ha contribuito allo sviluppo dei diritti delle persone indagate o imputate in procedimenti penali, in modo da offrire loro le stesse garanzie procedurali minime in tutti gli Stati membri.

 Il diritto dell'UE presta particolare attenzione a gruppi specifici di vittime, quali i minori, le vittime della tratta di esseri umani e le vittime del terrorismo.