European elections     
 

Elezioni europee 

23-26 maggio 2019 

Le prossime elezioni europee, che si terranno tra il 23 e il 26 maggio 2019, daranno a tutti i cittadini maggiorenni dell'UE la possibilità di scegliere chi li rappresenterà al Parlamento europeo. Contribuisci a plasmare il futuro dell'Europa: vota!

Le ultime elezioni europee, nel 2014, sono state le più grandi elezioni transnazionali che si siano mai svolte in contemporanea. Stavolta la posta in gioco è ancora più alta. Votando, contribuirai a decidere che tipo di Europa avremo nei prossimi anni.

Le elezioni europee del maggio 2019 avranno un effetto diretto sulla tua vita. Decideranno in che modo l'Europa agirà nei prossimi anni per affrontare le tue preoccupazioni riguardo all'occupazione, alle imprese, alla sicurezza, alla migrazione e ai cambiamenti climatici.

L'Europa appartiene a tutti noi: per questo, dobbiamo prendere queste decisioni tutti insieme. Quindi è importante non soltanto il tuo voto, ma anche quello della tua famiglia, dei tuoi amici, dei tuoi vicini, dei tuoi colleghi. Votando tutti, vinciamo tutti.

Come esprimere il tuo voto

Anche se esistono alcune norme comuni riguardo alle elezioni, alcuni aspetti possono variare di paese in paese, come la possibilità di votare per posta o di votare dall'estero.

Dettagli specifici sull'identità dei candidati e sull'ubicazione del tuo seggio elettorale verranno progressivamente resi disponibili. Per i dati più recenti, rivolgiti alla tua autorità elettorale nazionale.

Se vivi in un altro paese dell'UE, dovresti avere la possibilità di votare in quel paese per il tuo deputato al Parlamento europeo. Potresti anche avere l'opzione di votare nel tuo paese di origine, a condizione che permetta il voto dall'estero. Per sapere se esiste questa possibilità, consulta la tua ambasciata. Ovviamente si può votare una volta sola. Quindi, potrai votare o nel tuo paese di origine o nel tuo nuovo paese ospitante, ma non in entrambi.

Dobbiamo cambiare l'Europa e renderla più efficace rispondendo alle preoccupazioni dei cittadini e basandoci su ciò che abbiamo già realizzato

Antonio Tajani, Presidente del Parlamento

     

Un passo in più

Votare non è l'unica cosa che puoi fare. Puoi svolgere un ruolo fondamentale nel convincere altri a votare e a definire la rotta dell'UE.

Iscriviti e partecipa alla promozione della democrazia .

     

Elezioni europee

Scopri come funzionano le elezioni europee e come si vota  nel tuo paese e dall’estero

     

La nostra cartella stampa

Se sei un giornalista che si occupa delle elezioni, troverai tutto ciò che ti serve nella nostra cartella stampa .

     

Perché votare alle elezioni europee?

Negli ultimi anni il Parlamento europeo ha fatto molto per migliorare diversi aspetti della tua vita. Il lavoro dovrà proseguire anche nella prossima legislatura. Guarda questa panoramica  e condividi con i tuoi amici i motivi che consideri più importanti.

L'UE si occupa di molti temi, dall'incentivazione degli scambi alla protezione dei consumatori, fino alla promozione della ricerca. Sta realizzando cambiamenti nella tua città e nella tua regione. Scopri quali benefici hai ottenuto grazie all'UE .

In che modo mi rappresentano i deputati al Parlamento europeo?

Lo scopo delle elezioni europee è scegliere chi vuoi che ti rappresenti come deputato al Parlamento europeo e difenda i tuoi interessi nell'UE. I deputati possono definire e decidere la nuova legislazione, ma anche votare nuovi accordi commerciali, vigilare sulle attività delle istituzioni dell'UE e sul modo in cui vengono usate le tue tasse, o ancora avviare indagini su questioni specifiche.

Le elezioni europee in dettaglio

Ogni cinque anni i cittadini dell'UE possono scegliere i propri rappresentanti al Parlamento europeo, l'istituzione che è eletta direttamente e difende i loro interessi nell'ambito del processo decisionale dell'Unione. All'interno dell'UE le prassi di voto variano, ma esistono anche alcuni elementi comuni. Ecco una sintesi delle modalità di elezione dei deputati al Parlamento europeo.

Quanti deputati sono eletti in ogni paese?

La ripartizione dei seggi è stabilita dai trattati europei. Tiene conto della popolazione di ciascun paese, anche se i paesi più piccoli dispongono di un numero di seggi superiore a quello che corrisponderebbe alla proporzionalità applicata in senso stretto. Attualmente il numero di deputati al Parlamento europeo varia tra i 6 di Malta, Lussemburgo, Cipro ed Estonia e i 96 della Germania.

Sistema elettorale

In base alle norme, nelle elezioni dei deputati al Parlamento europeo deve essere applicata una forma di rappresentanza proporzionale. Il sistema garantisce che, se un partito ottiene il 20 % dei voti, avrà anche circa il 20 % dei seggi; in questo modo, tutti i partiti politici, dai più grandi ai più piccoli, hanno la possibilità di inviare propri rappresentanti al Parlamento europeo.

Ogni paese ha la libertà di decidere su molti altri aspetti importanti della procedura di voto. Ad esempio, alcuni paesi suddividono il proprio territorio in circoscrizioni elettorali regionali; altri, invece, sono costituiti da un'unica circoscrizione elettorale.

Giorni delle votazioni

I paesi dell'UE hanno diverse tradizioni di voto e ciascuno può fissare la data precisa delle elezioni su un arco di quattro giorni, da giovedì (giorno in cui si vota solitamente nei Paesi Bassi) a domenica (quando si svolgono le elezioni nella maggior parte degli altri paesi).

Chi si candida alle elezioni?

I candidati si presentano alle elezioni in quanto membri di partiti politici nazionali ma, una volta eletti deputati al Parlamento europeo, la maggior parte di loro decide di aggregarsi a gruppi politici transnazionali. La maggior parte dei partiti nazionali è affiliata a un partito politico a livello europeo (vedi sotto per maggiori informazioni); uno dei grandi interrogativi della notte elettorale, quindi, è quale di questi gruppi europei avrà il maggior peso nella nuova legislatura.

Partecipazione alla scelta del Presidente della Commissione

Nelle elezioni del 2014 i principali partiti politici europei hanno nominato per la prima volta i rispettivi candidati alla presidenza della Commissione, l'organo esecutivo dell'UE. Il candidato del Partito popolare europeo ha assunto la carica di Presidente della Commissione dopo aver ottenuto l'approvazione della maggioranza del nuovo Parlamento.

Dunque, votando alle elezioni europee, i cittadini hanno anche potuto decidere chi avrebbe proposto e gestito le politiche dell'UE.

I partiti politici europei dovrebbero proporre i loro candidati principali anche per le elezioni del 2019.

Partiti politici europei

Un partito politico a livello europeo è costituito da partiti nazionali e singole persone ed è rappresentato in più Stati membri. Alle elezioni europee si presentano i partiti nazionali, ma spesso questi sono associati a un partito politico europeo e dopo le elezioni si uniscono a un gruppo politico all'interno del Parlamento europeo insieme ai partiti di ideologia affine che fanno parte della stessa famiglia politica.