Richieste di informazioni dei cittadini (Ask EP) 

Se vuoi saperne di più sulle attività, i poteri e l'organizzazione del Parlamento europeo, puoi contattare l'unità Richieste di informazioni dei cittadini (Ask EP) utilizzando il formulario accessibile qui in basso.

Voi chiedete, noi rispondiamo

Selezione di tematiche recenti di particolare interesse per i cittadini che scrivono al Parlamento europeo e le nostre rispettive risposte.

  • Organizzazione del personale dei deputati europei 

    I deputati sono liberi di scegliere il proprio personale, ma non possono assumere parenti stretti. Per coprire le spese legate all'assunzione di personale, i deputati hanno a disposizione un bilancio mensile di circa 25 000 EUR. Tuttavia il Parlamento non eroga gli importi ai deputati, bensì paga direttamente i salari del loro personale e versa i contributi alle competenti autorità fiscali e previdenziali.

      
      
  • Verifica dei poteri dei nuovi deputati al Parlamento europeo 

    Il Parlamento europeo riceve regolarmente richieste di informazioni da parte dei cittadini sul modo in cui garantisce che i deputati eletti non occupino alcuna carica incompatibile con la carica di deputato al Parlamento europeo. Le incompatibilità comprendono l'appartenenza a un parlamento nazionale, la carica di ministro del governo di un paese dell'UE o di membro della Commissione europea, la Corte di giustizia, la Corte dei conti, il Mediatore europeo o il consiglio di amministrazione della Banca centrale europea.

      
      
  • Chi sono gli Spitzenkandidaten? 

    Il Parlamento europeo riceve regolarmente richieste di informazioni da parte dei cittadini sull'elezione del Presidente della Commissione europea e sui cosiddetti "Spitzenkandidaten" o "capilista". In vista delle elezioni europee del 2019, sette partiti politici europei hanno presentato uno o più candidati capilista per la presidenza della Commissione europea.

      
      
  • Che cosa sta facendo l'Unione europea per quanto riguarda i cambiamenti climatici? 

    L'obiettivo di contenere le emissioni di carbonio entro il 2050, adottato dal Consiglio europeo nel 2009, mira a ridurre le emissioni di gas a effetto serra dell' 80-95 % entro il 2050 rispetto ai livelli del 1990. Nel marzo 2019 il Parlamento europeo ha chiesto un obiettivo più ambizioso di azzeramento delle emissioni nette di gas a effetto serra entro il 2050.

      
      
  • Elezioni europee: diritto di voto per i cittadini dell'UE che vivono all'estero 

    Il Parlamento europeo riceve regolarmente richieste di informazioni da parte dei cittadini dell'UE che vivono all'estero su come votare alle elezioni europee. I cittadini dell'UE che vivono all'estero (sia in un altro paese dell'UE che in un paese al di fuori dell'UE) possono, a determinate condizioni, esercitare il proprio diritto di voto alle elezioni del Parlamento europeo nel loro paese di cittadinanza. Inoltre, i cittadini dell'UE che vivono in un paese dell'Unione di cui non hanno la cittadinanza possono esercitare il diritto di voto alle elezioni del Parlamento europeo nel proprio paese di residenza, alle stesse condizioni dei cittadini di detto Stato.

      
      
  • Per ricevere il testo completo nella Sua lingua ufficiale dell'UE, si prega di contattare l'unità Richieste di informazioni dei cittadini (Ask EP) utilizzando questo modulo .