Home

 
In primo piano
 
DEVE meeting 8 December: Commissioner Mimica, vote on fisheries agreement EU-Senegal

On 8 December the Development Committee (DEVE) will hold its first exchange of views with the new Commissioner for International Cooperation and Development, Neven Mimica. MEPs will also discuss amendments on a report on the work of the ACP-EU JPA and the budgetary discharge for 2013 and the Annual Report on Human Rights and Democracy in the World. The Committee will also vote on an Opinion on Parliament's assent to a Sustainable Fisheries Partnership Agreement with Senegal.

 
Per ulteriori informazioni
 
Plenary Debates and Votes Post-2015 Goals and Child Malnutrition

During the November session, Parliament's plenary is set to discuss and adopt two resolutions prepared by the Committee on Development (DEVE). On early Monday evening, the first scheduled debate focusses on the EU position for the post 2015 development goals, based on a report by DEVE rapporteur Davor Stier (EPP). The resolution will be voted on Tuesday at noon. On Thursday, 27 November at 09:00 am, MEPs will question the Commission on EU action in relation to child malnutrition in developing countries. More than 165 million children under the age of five are undernourished or suffer from stunted growth. A resolution on the topic tabled by DEVE Committee Chair Linda McAvan on behalf of the Committee will be voted on Thursday noon.

   
Sakharov Prize laureate Denis Mukwege addressed Committees

On Monday evening (24 November, 19:00-20:30), Denis Mukwege, the Congolese winner of the European Parliament's 2014 Sakharov Prize, exchanged with Members of the Committees on Foreign Affairs and Development as well as the Subcommittee on Human Rights. Doctor Mukwege is being awarded the prize for his dedication to treating and empowering Congolese women and girls who are victims of rape and other forms of sexual violence in the Easter region of the Democratic Republic of Congo. The award ceremony will take place on Wednesday, 26 November at 12:00 CET.

   
 
Commissione competente per:
 
1. la promozione, l'attuazione e il controllo della politica di sviluppo e cooperazione dell'Unione europea, in particolare:
a) il dialogo politico con i paesi in via di sviluppo, a livello bilaterale e nel quadro delle organizzazioni internazionali e sedi interparlamentari interessate,
b) l'aiuto ai paesi in via di sviluppo e gli accordi di cooperazione con tali paesi, segnatamente il controllo dei finanziamenti per gli aiuti erogati e la valutazione dei risultati, anche per quanto riguarda l'eliminazione della povertà,
c) il monitoraggio delle relazioni tra le politiche degli Stati membri e le politiche attuate a livello di Unione,
d) la promozione dei valori democratici, del buon governo e dei diritti dell'uomo nei paesi in via di sviluppo;
e) l'attuazione, il monitoraggio e il miglioramento della coerenza delle politiche con riguardo alla politica di sviluppo;
 
2. l'intera legislazione, programmazione e supervisione delle azioni svolte nel quadro dello Strumento per la cooperazione allo sviluppo (DCI), del Fondo europeo di sviluppo (FES) in stretta cooperazione con i parlamenti nazionalie dello Strumento per l'aiuto umanitario, nonché tutte le questioni relative agli aiuti umanitari nei paesi in via di sviluppo e alla politica a loro sostegno;
3. le questioni relative all'accordo di partenariato ACP-UE e le relazioni con gli organi competenti;
4. le questioni riguardanti i paesi e territori d'oltremare (PTOM);
5. la partecipazione del Parlamento a missioni di osservazione elettorale, ove opportuno in cooperazione con altre commissioni e delegazioni interessate.
 
La commissione assicura il coordinamento dei lavori delle delegazioni interparlamentari e delle delegazioni ad hoc che rientrano nelle sue attribuzioni.
 
Trasmissione odierna
 
Nessuna trasmissione prevista  
Biblioteca multimediale
 
Parole di benvenuto
 
 

Benvenuti sul sito web della commissione per lo sviluppo (DEVE) che ho l'onore di presiedere dal luglio 2014.
 
Circa un miliardo di persone nel mondo vive in condizioni di estrema povertà. Un numero ancor maggiore soffre la fame e le malattie o non ha accesso all'assistenza medica o all'istruzione. Gli sforzi di sviluppo globale, previsti nel quadro degli obiettivi di sviluppo del Millennio, hanno comportato però notevoli progressi che negli ultimi anni hanno consentito a milioni di persone di uscire dalla povertà. Nel contempo però assistiamo altresì a crescenti disparità e dobbiamo fare in modo che più persone beneficino maggiormente della crescita economica.
 
Il contributo dell'UE per sostenere lo sviluppo è essenziale e il sostegno e il controllo del Parlamento costituiscono un importante elemento. La nostra commissione partecipa alla definizione della dotazione dei finanziamenti destinati agli aiuti UE, controlliamo da vicino la Commissione europea, il Servizio europeo per l'azione esterna e tutti coloro che utilizzano i finanziamenti di aiuto UE, mirando altresì ad un migliore coordinamento tra paesi donatori e agenzie. Partecipiamo alla definizione delle leggi che inquadrano l'aiuto allo sviluppo UE. Incontriamo inoltre funzionari, soggetti interessati ed esperti di tutto il mondo per discutere soluzioni e sentire quanto è veramente necessario in loco. Vi invito a controllare regolarmente notizie ed annunci, a consultare documenti di riunione se non ad assistere dal vivo alle riunioni della nostra commissione nel momento in cui si svolgono.
 
Linda McAvan