Home

 
Ultime novità
 
November 2014

► The next ECON Committee meetings:   
  Monday, 1 December from 15:00-18:30
  Tuesday, 2 December from 09:00-12:30 and 15:00-18:30
 
Latest study and briefings:
 
► Reports voted in ECON (provisional versions)
In order to increase the public awareness of the reports and final texts voted in ECON, provisional versions are available to the public in Reports voted in ECON / final texts agreed with Council until the on-line publication in Documents : Reports or in Plenary.

   
 
In primo piano
 
Public hearing on Bank Structural Reform

The ECON Committee will hold a public hearing on Bank Structural Reform.
The hearing will have two sessions :
  • Are large universal banks inherently risky?
  • What are the consequences of different options for structural reform?
 
The aim of the Hearing is to listen to views of experts on the issues around the Commission's proposal for a regulation on structural measures improving the resilience of EU Credit Institutions (2014/0020(COD)).
 
 
Tuesday, 2 December from 16:30 to 18:30, room JAN 4Q2
 

 
Per ulteriori informazioni
 
 
Ultimi comunicati stampa
Elenco completo  
ECON 17-12-2014 - 19:02  

The fees that banks charge retailers to process shoppers’ payments should be capped under uniform rules across in the EU following a deal struck by Economic and Monetary Affairs Committee and Council negotiators on Wednesday. The cap would apply to both cross-border and domestic card-based payments and should result in lower costs for consumers.

LIBE ECON 17-12-2014 - 09:47  

The ultimate owners of companies would have to be listed in central registers in EU countries, accessible to people with a "legitimate interest", such as investigative journalists and other concerned citizens, under a deal struck by Parliament and Council negotiators on a draft EU anti-money laundering directive on Tuesday. The rules would also require banks, auditors, lawyers, real estate agents and casinos, among others, to be more vigilant about suspicious transactions made by their clients.

ECON 08-12-2014 - 18:42  

Candidate Chair of the EU Single Resolution Board (SRB) Ms Elke König (DE), was quizzed by Parliament's Economic and Monetary Affairs Committee at a public hearing on Monday. Ms König and five other candidates for Board positions were nominated by the European Commission on Friday 5 December.

ECON 02-12-2014 - 15:05  

Commissioner Pierre Moscovici was asked to account for the European Commission’s decision to give France, Italy and Belgium more time to hit Eurozone budgetary targets by Economic and Monetary Affairs Committee MEPs on Tuesday. MEPs urged that budget plan deadlines should be met and that criteria for applying rules more flexibly to some EU member states than others should be clear and detailed.

ECON 27-11-2014 - 09:46  

A negotiating team led by Alain Lamassoure (EPP, FR) struck a political deal with the Council and the Commission on European Long Term Investment Funds (ELTIFs) on Wednesday evening. These funds should boost non-bank financing for projects that deliver infrastructure, intellectual property or research results which benefit the real economy and society.

Attribuzioni
 
Commissione competente per:
1. le politiche economiche e monetarie dell'Unione europea, il funzionamento dell'Unione economica e monetaria e il sistema monetario e finanziario europeo (comprese le relazioni con le istituzioni o organizzazioni interessate);
2. la libera circolazione dei capitali e dei pagamenti (pagamenti transfrontalieri, spazio unico dei pagamenti, bilancia dei pagamenti, movimenti di capitali e politica di assunzione e di erogazione di prestiti, controllo dei movimenti di capitali provenienti da paesi terzi, misure volte ad incoraggiare l'esportazione di capitali dell'Unione europea);
3. il sistema monetario e finanziario internazionale (comprese le relazioni con le istituzioni e le organizzazioni finanziarie e monetarie);
4. le norme sulla concorrenza e gli aiuti di Stato o pubblici;
5. le disposizioni fiscali;
6. la regolamentazione e la vigilanza in materia di servizi, istituzioni e mercati finanziari, compresi la rendicontazione finanziaria, la revisione dei conti, le norme contabili, il governo societario e le altre questioni di diritto delle società riguardanti specificamente i servizi finanziari.
7. le attività finanziarie pertinenti della Banca europea per gli investimenti come parte della governance economica europea nell'eurozona.
 
Trasmissione odierna
 
Nessuna trasmissione prevista  
Biblioteca multimediale
 
MESSAGGIO DI BENVENUTO
 
 

Benvenuti alla commissione per i problemi economici e monetari (ECON). La commissione è competente per l'Unione economica e monetaria (UEM), la regolamentazione dei servizi finanziari, la libera circolazione dei capitali e dei pagamenti, la politica fiscale e la politica di concorrenza e il sistema finanziario internazionale.
La settima legislatura è stata caratterizzata dalla più grave crisi economica, finanziaria e sociale degli ultimi tempi. La commissione ECON ha svolto un ruolo determinante nell'adozione di normative per far fronte alla crisi e ha assunto un carico di lavoro più elevato in termini di controllo e relazioni. Di conseguenza, il Parlamento ha deciso di aumentare il numero di membri della commissione da 50 a 61.
Le nostre massime priorità attuali sono la crescita e l'occupazione. La stabilità, la promozione degli investimenti, le riforme e la coesione sociale devono rafforzarsi reciprocamente. La commissione ECON promuoverà un dibattito serio su questo programma.
Sono convinto che dobbiamo ora avanzare verso un'autentica UEM con una governance economica efficace, che renda conto al Parlamento.
Dobbiamo completare la legislazione di base sulla riforma bancaria, la criminalità finanziaria e promuovere gli investimenti in progetti a lungo termine legati alla crescita.
Dobbiamo inoltre garantire un'applicazione e una revisione adeguate del nuovo quadro normativo e sorvegliare attentamente la Commissione e le autorità europee di vigilanza. Un mercato dei capitali regolamentato e funzionante è essenziale per la crescita.
Infine, la commissione darà il proprio contributo agli sforzi intesi a rafforzare la legittimità democratica sulla base del metodo comunitario. Un'UEM autentica e approfondita deve essere un'UEM democratica. La commissione intensificherà pertanto la sua cooperazione con i parlamenti nazionali.