Home

 
Ultime novità
 
Next meeting of the Committee on Fisheries (PECH)

The next PECH committee meeting will be held in Brussels on:
- Monday 22 September 2014, from 15:00 to 18:30 and,
- Tuesday 23 September 2014, from 9:00 to 12:30 and from 15:00 to 18:30.
 
Meeting Room : Altiero Spinelli ASP 1 G3

 
Per ulteriori informazioni
 
 
In primo piano
 
Hearing on the fight against illegal fishing (IUU)

Illegal, unreported and unregulated fishing (IUU) is one of the most serious threats to the conservation of fish stocks and the economy and employment within the European fisheries sector. On 22 September, the PECH Committee will hold a hearing with various experts on the subject, in order to discuss the situation with regard to illegal fishing and ways to deter it in the future.

   
Allocation of reports

On 4 September the PECH Committee decided to start work on the following files:
 
  • Access for fishing vessels flying the flag of the Seychelles to waters and marine biological resources of Mayotte was allocated to the Chairman (EPP group);
  • The FPA between the EU and the Democratic Republic of São Tomé and Príncipe (GUE);
  • Fishing in the GFCM Agreement area (EPP);
  • Prohibition on driftnets (S&D) and
  • The proposal on seafarers (GUE).
 
The respective Groups will appoint Rapporteurs.

   
The conflict between static gear and mobile gear in inshore fisheries

On the 4th of September, the PECH Committee heard an interesting presentation on the issues that arise between fixed and mobile gear in costal fisheries by Mr Michael Kaiser of Bangor University, focusing on a conservation perspective.

 
Per ulteriori informazioni
 
Exchange of views with Minister Martina

On the 3rd of September the PECH Committee held an exchange of views with Mr Maurizio Martina. As minister responsible for fisheries, Mr Martina will chair the Fisheries Council during the Italian Presidency. He agreed with members of the PECH Committee that the number one priority for the autumn is to put in place the rules implementing the new CFP and with particular focus on the discard ban.

   
 
Ultimi comunicati stampa
Elenco completo  
AFET DEVE INTA ECON JURI CULT AFCO LIBE FEMM ENVI EMPL ITRE TRAN PECH AGRI 03-09-2014 - 17:15  

Le priorità della Presidenza italiana saranno presentate nelle diverse commissioni parlamentari dai ministri italiani il 2 e il 3 settembre, a seguito di una di una prima serie di riunioni tenutesi il 22 e 23 luglio. Il presente testo sarà aggiornato alla fine di ogni riunione di commissione.

Commissione competente per:
 
1.    il funzionamento e lo sviluppo della politica comune della pesca e la sua gestione;
 
2.    la conservazione delle risorse della pesca, la gestione delle attività di pesca e delle flotte che sfruttano tali risorse nonché la ricerca marina e la ricerca applicata nel settore della pesca;
 
3.    l'organizzazione comune dei mercati nel settore dei prodotti della pesca e dell'acquacoltura, nonché la trasformazione e la commercializzazione di tali prodotti;
 
4.    la politica strutturale nei settori della pesca e dell'acquacoltura, compresi gli strumenti finanziari e i fondi di orientamento della pesca a sostegno di tali settori;
 
5.    la politica marittima integrata per quanto riguarda le attività di pesca;
 
6.    gli accordi di partenariato nel settore della pesca sostenibile, le organizzazioni regionali per la pesca e il rispetto degli obblighi internazionali nel settore della pesca.
 
Prossime trasmissioni
 
Biblioteca multimediale
 
Messaggio di benvenuto
 
 

Benvenuti,
in questo sito potete trovare diversi documenti e informazioni riguardanti le attività della nostra commissione, in particolare gli ordini del giorno e gli altri documenti di riunione, il nostro bollettino mensile d'informazione Trawler e i diversi contributi e dati sulle audizioni pubbliche della commissione per la pesca. La pagina iniziale del nostro sito presenta anche le principali problematiche, aggiornate regolarmente, al centro delle nostre attività.
Al centro dei lavori della nostra commissione nel corso dell'ottava legislatura vi sarà sicuramente il monitoraggio della riforma della politica comune della pesca, alla cui definizione il Parlamento europeo ha partecipato a pieno titolo nei mesi scorsi. La politica della pesca deve conciliare i diversi interessi al fine di assicurare la sostenibilità a lungo termine dell'ambiente marino, degli stock ittici, dei pescatori, delle imprese legate al settore della pesca e delle comunità dei litorali. Questa nuova politica, a vasto raggio, comporta numerose sfide e un notevole impegno, di cui le istituzioni europee si faranno carico.
Tenere i cittadini adeguatamente informati sulle modalità con cui sono preparate le decisioni politiche non può che dare un contributo positivo ai processi decisionali in campo politico. Sono convinto che l'attuale sito internet svolgerà un ruolo utile e offrirà una panoramica più chiara delle nostre attività quotidiane.
 
Alain Cadec
Presidente