Procedura : 2015/2198(DEC)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0094/2016

Testi presentati :

A8-0094/2016

Discussioni :

PV 27/04/2016 - 17
CRE 27/04/2016 - 17

Votazioni :

PV 28/04/2016 - 4.57
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :

P8_TA(2016)0193

RELAZIONE     
PDF 277kWORD 88k
7.4.2016
PE 571.619v02-00 A8-0094/2016

sul discarico per l'esecuzione del bilancio dell'impresa comune Clean Sky per l'esercizio 2014

(2015/2198(DEC))

Commissione per il controllo dei bilanci

Relatore: Marian-Jean Marinescu

 1. PROPOSTA DI DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO


1. PROPOSTA DI DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

sul discarico per l'esecuzione del bilancio dell'impresa comune Clean Sky per l'esercizio 2014

(2015/2198(DEC))

Il Parlamento europeo,

–  visti i conti annuali definitivi dell'impresa comune Clean Sky relativi all'esercizio 2014,

–  vista la relazione della Corte dei conti sui conti annuali dell'impresa comune Clean Sky relativi all'esercizio 2014, corredata delle risposte dell'impresa comune(1),

–  vista la dichiarazione attestante l'affidabilità dei conti nonché la legittimità e la regolarità delle relative operazioni(2), presentata dalla Corte dei conti per l'esercizio 2014 a norma dell'articolo 287 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  vista la raccomandazione del Consiglio del 12 febbraio 2016 sullo scarico da dare all'impresa comune per l'esecuzione del bilancio per l'esercizio 2014 (05587/2016 – C8-0054/2016),

–  visto l'articolo 319 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2012, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che abroga il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio(3), in particolare l'articolo 209,

–  visto il regolamento (CE) n. 71/2008 del Consiglio del 20 dicembre 2007 che istituisce l'impresa comune Clean Sky(4),

–  visto il regolamento (UE) n. 558/2014 del Consiglio, del 6 maggio 2014 , che istituisce l'impresa comune Clean Sky 2(5), in particolare l'articolo 1, paragrafo2, e l'articolo 12,

–  visto il regolamento (CE, Euratom) n. 2343/2002 della Commissione, del 19 novembre 2002, che reca regolamento finanziario quadro degli organismi di cui all'articolo 185 del regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio che stabilisce il regolamento finanziario applicabile al bilancio generale delle Comunità europee(6),

–  visto il regolamento delegato (UE) n. 110/2014 della Commissione, del 30 settembre 2013, che stabilisce il regolamento finanziario tipo degli organismi di partenariato pubblico-privato di cui all'articolo 209 del regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio(7),

–  visti l'articolo 94 e l'allegato V del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per il controllo dei bilanci (A8-0094/2016),

1.  concede il discarico al direttore esecutivo dell'impresa comune Clean Sky 2 per l'esecuzione del bilancio dell'impresa comune Clean Sky per l'esercizio 2014;

2.  esprime le sue osservazioni nella risoluzione in appresso;

3.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente decisione e la risoluzione che ne costituisce parte integrante al direttore esecutivo dell'impresa comune Clean Sky 2, al Consiglio, alla Commissione e alla Corte dei conti, e di provvedere alla loro pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (serie L).

2. PROPOSTA DI DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

sulla chiusura dei conti dell'impresa comune Clean Sky per l'esercizio 2014

(2015/2198(DEC))

Il Parlamento europeo,

–  visti i conti annuali definitivi dell'impresa comune Clean Sky relativi all'esercizio 2014,

–  vista la relazione della Corte dei conti sui conti annuali dell'impresa comune Clean Sky relativi all'esercizio 2014, corredata delle risposte dell'impresa comune(8),

–  vista la dichiarazione attestante l'affidabilità dei conti nonché la legittimità e la regolarità delle relative operazioni(9), presentata dalla Corte dei conti per l'esercizio 2014 a norma dell'articolo 287 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  vista la raccomandazione del Consiglio del 12 febbraio 2016 sullo scarico da dare all'impresa comune per l'esecuzione del bilancio per l'esercizio 2014 (05587/2016 – C8-0054/2016),

–  visto l'articolo 319 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2012, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che abroga il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio(10), in particolare l'articolo 209,

–  visto il regolamento (CE) n. 71/2008 del Consiglio del 20 dicembre 2007 che istituisce l'impresa comune Clean Sky(11),

–  visto il regolamento (UE) n. 558/2014 del Consiglio, del 6 maggio 2014 , che istituisce l'impresa comune Clean Sky 2(12), in particolare l'articolo 1, paragrafo 2, e l'articolo 12,

–  visto il regolamento (CE, Euratom) n. 2343/2002 della Commissione, del 19 novembre 2002, che reca regolamento finanziario quadro degli organismi di cui all'articolo 185 del regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio che stabilisce il regolamento finanziario applicabile al bilancio generale delle Comunità europee(13),

–  visto il regolamento delegato (UE) n. 110/2014 della Commissione, del 30 settembre 2013, che stabilisce il regolamento finanziario tipo degli organismi di partenariato pubblico-privato di cui all'articolo 209 del regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio(14),

–  visti l'articolo 94 e l'allegato V del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per il controllo dei bilanci (A8-0094/2016),

1.  approva la chiusura dei conti dell'impresa comune Clean Sky relativi all'esercizio 2014;

2.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente decisione al direttore esecutivo dell'impresa comune Clean Sky 2, al Consiglio, alla Commissione e alla Corte dei conti, e di provvedere alla sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (serie L).

3. PROPOSTA DI RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

recante le osservazioni che costituiscono parte integrante della decisione sul discarico per l'esecuzione del bilancio dell'impresa comune Clean Sky per l'esercizio 2014

(2015/2198(DEC))

Il Parlamento europeo,

–  vista la sua decisione sul discarico per l'esecuzione del bilancio dell'impresa comune Clean Sky per l'esercizio 2014,

–  visti l'articolo 94 e l'allegato V del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per il controllo dei bilanci (A8-0094/2016),

A.  considerando che l'impresa comune Clean Sky (di seguito "l'impresa comune") ha iniziato a operare in maniera autonoma il 16 novembre 2009;

B.  considerando che, allo scopo di concludere le attività di ricerca del Settimo programma quadro (7PQ), il regolamento (UE) n. 558/2014(15) del Consiglio ha sostituito l'impresa comune Clean Sky con l'impresa comune Clean Sky 2, con decorrenza 27 giugno 2014, e ha esteso la durata dell'impresa comune fino al 31 dicembre 2024;

C.  considerando che membri fondatori dell'impresa comune sono l'Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, e partner industriali, come i responsabili dei "dimostratori tecnologici integrati" (DTI) per Clean Sky, unitamente ai loro membri associati, insieme ai responsabili e agli associati elencati e ai partner principali selezionati in conformità del regolamento (UE) n. 558/2014;

D.  considerando che il contributo massimo dell'Unione europea all'impresa comune Clean Sky è di 800 000 000 EUR, a carico del bilancio del Settimo programma quadro, e quello all'impresa comune Clean Sky 2 è di 1 755 000 000 EUR, a carico del bilancio di Orizzonte 2020, di cui la parte destinata ai costi di funzionamento non deve superare 39 000 000 EUR;

E.  considerando che i membri dell'impresa comune Clean Sky diversi dalla Commissione devono fornire un contributo che copra il 50 % delle spese di funzionamento e dovrebbero contribuire ai costi operativi mediante contributi in natura pari al contributo finanziario dell'Unione;

F.  considerando che i responsabili e i partner principali dell'impresa comune Clean Sky 2 devono erogare un contributo di 2 193 700 000 EUR per il periodo di durata dell'impresa comune, compresi contributi per attività supplementari pari ad almeno 965 200 000 EUR nello stesso periodo, consistenti in contributi in natura più contributi in denaro pari al 50 % delle spese di funzionamento;

Osservazioni generali

1.  rileva che la relazione della Corte dei conti contiene troppe osservazioni di carattere generale anziché osservazioni concrete e specifiche; chiede pertanto un audit che si concentri maggiormente sui risultati finanziari annuali, sullo stato di attuazione dei progetti pluriennali (compresa una chiara presentazione dell'esecuzione del bilancio per l'esercizio in questione e per quelli precedenti) nonché sui risultati e sulla loro applicazione;

2.  osserva che le istituzioni e gli organismi sono tenuti a trasmettere ogni anno una relazione sulla gestione di bilancio e finanziaria, e che le informazioni fornite dall'impresa comune in detta relazione, spesso incomplete, avrebbero dovuto essere maggiormente armonizzate; ritiene necessario che la Commissione fornisca orientamenti in merito alla natura e al contenuto della relazione;

3.  prende atto che il programma di lavoro 2016 della Corte dei conti comprende una relazione speciale sul controllo di gestione delle imprese comuni;

Gestione finanziaria e di bilancio

4.  constata che la Corte dei conti ha dichiarato che i conti annuali dell'impresa comune per l'esercizio 2014 presentano fedelmente, sotto tutti gli aspetti rilevanti, la posizione finanziaria della stessa al 31 dicembre 2014, nonché i risultati delle sue operazioni e i flussi di cassa per l'esercizio chiuso in tale data, conformemente alle disposizioni del regolamento finanziario dell'impresa comune(16);

5.  osserva che la Corte, nella sua relazione sui conti annuali dell'impresa comune (di seguito la "relazione della Corte"), ha indicato che le operazioni su cui sono basati i conti annuali sono, sotto tutti gli aspetti rilevanti, legittime e regolari(17);

6.  constata la mancanza di informazioni riguardo agli audit ex post svolti dall'impresa comune Clean Sky e dall'impresa comune Clean Sky 2; invita la Corte dei conti a inserire nelle sue future relazioni annuali informazioni riguardanti il numero di audit ex post, gli importi complessivi interessati e le risultanze; rileva che dette informazioni sono riportate nella relazione annuale dell'impresa comune;

7.  prende atto che il bilancio definitivo dell'impresa comune per il 2014 è stato pari a 229 241 765 EUR, compresi 27 640 836 EUR di stanziamenti inutilizzati riportati dal 2013; prende inoltre atto che l'impresa comune ha eseguito stanziamenti d'impegno pari a 189 316 793 EUR (82,58 %) e stanziamenti di pagamento pari a 153 567 377 EUR (90,19 %)(18);

8.  osserva che il programma dell'impresa comune Clean Sky finanziato a titolo del 7PQ è ancora in corso; prende atto che tali stanziamenti restano disponibili fino al 2016 in virtù del regolamento finanziario dell'impresa comune, che le consente di reiscrivere in bilancio i suoi stanziamenti d'impegno e di pagamento fino a tre anni dopo la loro cancellazione dal bilancio dell'impresa comune; incoraggia l'impresa comune a pianificare il proprio bilancio con cautela, tenendo debitamente conto del processo parallelo;

9.  ritiene che tali indicatori (stanziamenti e impegni) non garantiscano una reale valutazione delle prestazioni dal momento che la relazione della Corte dei conti non opera una netta separazione per quanto concerne le informazioni relative all'esecuzione del 7PQ e di Orizzonte 2020; invita la Corte a includere nelle sue future relazioni informazioni riguardanti l'esecuzione del bilancio a titolo del 7PQ e, separatamente, a titolo di Orizzonte 2020; rileva che dette informazioni sono riportate nella relazione annuale dell'impresa comune;

10.  osserva che l'esecuzione del bilancio assegnato al 7PQ (titolo III) è del 95,2 % per gli impegni (87 800 000 EUR su 92 200 000 EUR) e del 92,5 % per i pagamenti (112 900 000 EUR su 122 200 000 EUR) e che l'esecuzione del bilancio assegnato a Orizzonte 2020 (titolo IV) è del 92,5 % per gli impegni (95 300 000 EUR su 103 000 000 EUR) e dell'81,1 % per i pagamenti (20 500 000 EUR su 25 000 000 EUR)(19); si attende che l'impresa comune fornisca all'autorità di discarico ulteriori chiarimenti in merito;

11.  si rammarica della quantità limitata di dati concernenti i contributi in natura e in denaro forniti nella relazione della Corte; invita la Corte dei conti a includere nelle future relazioni clausole riguardanti la procedura di valutazione e il livello dei contributi versati in natura e in denaro per il 7PQ e per Orizzonte 2020, da presentare separatamente;

12.  osserva che i membri privati possono fornire il loro contributo in natura in due modi nell'ambito del programma Orizzonte 2020; prende atto che, dopo l'avvio del programma dell'impresa comune Clean Sky 2, il totale dei contributi in natura era di 87 413 513 EUR; prende atto, inoltre, che il contributo in natura convalidato nel quadro del programma 7PQ era di 448 424 340,47 EUR(20),(21);

13.  apprende dalla relazione della Corte che i termini di pagamento non sono sempre stati rispettati, in particolare nell'ambito delle convenzioni di sovvenzione per i partner, il che ha comportato sanzioni per un importo di 41 000 EUR nel 2014; riconosce lo sforzo dell'impresa comune per risolvere il problema;

Inviti a presentare proposte

14.  prende atto che l'impresa comune ha pubblicato a dicembre 2014 il primo invito a presentare proposte (in cui la dotazione di bilancio per i partner sarà almeno del 30% dei fondi operativi dell'UE disponibili insieme ai bandi di gara)(22);

15.  rileva che, in termini di volume di attività operative, nel 2014 sono stati firmati in totale 74 accordi (64 convenzioni di sovvenzione per i partner (GAP) firmate e 10 convenzioni di sovvenzione per i membri (GAM) finalizzate) e sono stati eseguiti 302 pagamenti (276 per i partner e 26 per i membri - corrispondenti a singoli pagamenti a 201 beneficiari)(23);

16.  ricorda che a giugno 2014 l'impresa comune Clean Sky 2 ha rilevato l'attività dell'impresa comune Clean Sky; osserva che la relazione della Corte non comprende informazioni chiare per quanto riguarda lo stato di attuazione dei progetti dell'impresa comune Clean Sky (livello di pagamenti, piano di pagamenti per i prossimi anni);

Quadro giuridico

17.  prende in considerazione il fatto che il regolamento finanziario dell'impresa comune Clean Sky 2 è stato adottato il 3 luglio 2014 sulla base del regolamento finanziario tipo degli organismi di partenariato pubblico-privato – funzione di audit interno e servizio di audit interno della Commissione (SAI) – e conformemente alle disposizioni del regolamento (UE) n. 558/2014(24);

Sistemi di controllo interno

18.  prende atto che, durante l'esercizio 2014, il SAI ha concluso un audit degli aspetti finanziari della gestione delle sovvenzioni e che, sulla base di tale audit, ha formulato due raccomandazioni molto importanti, alle quali l'impresa comune ha risposto attuando uno specifico piano d'azione; rileva che le raccomandazioni concernevano gli orientamenti sulla convalida ex ante e la procedura di approvazione delle realizzazioni dei progetti; prende atto che, alla fine del 2014, le azioni concordate sulla base delle due raccomandazioni erano state attuate(25);

Conflitti di interessi

19.  prende atto, dalla relazione della Corte, che in materia di conflitto di interessi le procedure dell'impresa comune restano in vigore fino a quando la Commissione avrà messo a punto un modello unico per tutte le imprese comuni(26);

Monitoraggio e presentazione dei risultati

20.  prende atto, dalla relazione della Corte, che il quadro giuridico di Orizzonte 2020 prevede un monitoraggio specifico dei risultati della ricerca, basato su prove quantitative e, se del caso, qualitative, e che per soddisfare i requisiti di Orizzonte 2020 dovrà essere rafforzata la cooperazione tra l'impresa comune e la Commissione per migliorare la presentazione e la diffusione dei risultati della ricerca(27); prende atto del fatto che l'impresa comune ha avviato attività congiunte con i servizi della Commissione in merito all'approccio generale per l'attuazione degli orientamenti del programma Orizzonte 2020 e la diffusione dei risultati della ricerca e incoraggia l'impresa comune a migliorare ulteriormente la cooperazione con la Commissione a tale riguardo;

21.  si compiace della pubblicazione, da parte dell'impresa comune, della relazione sull'impatto socioeconomico delle attività di Clean Sky;

22.  si compiace della firma di un memorandum di cooperazione con l'impresa comune SESAR, al fine di rafforzare i legami e potenziare le sinergie;

23.  si compiace dei risultati conseguiti, già nel 2014, di alcuni importanti dimostratori del programma Clean Sky, nell'ambito del finanziamento a titolo del 7PQ, ad esempio il Large Engines Demonstrator (Dimostratore Grandi motori).

ESITO DELLA VOTAZIONE FINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Approvazione

4.4.2016

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

17

3

0

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

Louis Aliot, Inés Ayala Sender, Dennis de Jong, Martina Dlabajová, Ingeborg Gräßle, Verónica Lope Fontagné, Monica Macovei, Dan Nica, Gilles Pargneaux, Georgi Pirinski, Petri Sarvamaa, Claudia Schmidt, Bart Staes, Marco Valli, Derek Vaughan, Anders Primdahl Vistisen, Tomáš Zdechovský

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Marian-Jean Marinescu, Miroslav Poche

Supplenti (art. 200, par. 2) presenti al momento della votazione finale

Birgit Collin-Langen, Bodil Valero

(1)

GU C 422 del 17.12.2015, pag. 17.

(2)

GU C 422 del 17.12.2015, pag. 19.

(3)

GU L 298 del 26.10.2012, pag. 1.

(4)

GU L 30 del 4.2.2008, pag. 1.

(5)

GU L 169 del 7.6.2014, pag. 77.

(6)

GU L 357 del 31.12.2002, pag. 72.

(7)

GU L 38 del 7.2.2014, pag. 2.

(8)

GU C 422 del 17.12.2015, pag. 17.

(9)

GU C 422 del 17.12.2015, pag. 19.

(10)

GU L 298 del 26.10.2012, pag. 1.

(11)

GU L 30 del 4.2.2008, pag. 1.

(12)

GU L 169 del 7.6.2014, pag. 77.

(13)

GU L 357 del 31.12.2002, pag. 72.

(14)

GU L 38 del 7.2.2014, pag. 2.

(15)

  Regolamento (UE) n. 558/2014 del Consiglio, del 6 maggio 2014, che istituisce l'impresa comune Clean Sky 2 (GU L 169 del 7.6.2014, pag. 77).

(16)

  Relazione 2014 della Corte, pag. 7.

(17)

  Relazione 2014 della Corte, pag. 7.

(18)

  Relazione sui conti definitivi e l'esecuzione di bilancio dell'impresa comune Clean Sky 2 per l'esercizio 2014, pag.56.

(19)

  Relazione annuale di attività 2014, pag. 149.

(20)

  Relazione annuale di attività 2014, pag. 154.

(21)

  Discarico 2014 - Relazione sui contributi forniti dai membri dell’impresa comune Clean Sky diversi dalla Commissione ai programmi Clean Sky nell'ambito del 7PQ e di Orizzonte 2020, pag.4.

(22)

  Relazione sulla gestione di bilancio e finanziaria 2014, pag. 10.

(23)

  Relazione annuale di attività 2014, pag. 7.

(24)

  Relazione 2014 della Corte, pag. 8.

(25)

  Relazione annuale di attività 2014, pag. 142.

(26)

  Relazione 2014 della Corte, pag. 10.

(27)

  Relazione 2014 della Corte, pag. 9.

Avviso legale