Procedura : 2016/0064(COD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0188/2016

Testi presentati :

A8-0188/2016

Discussioni :

PV 05/07/2016 - 16
CRE 05/07/2016 - 16

Votazioni :

PV 06/07/2016 - 6.8
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :

P8_TA(2016)0308

RELAZIONE     ***I
PDF 360kWORD 78k
27.5.2016
PE 580.677v03-00 A8-0188/2016

sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio recante modifica del regolamento (UE, Euratom) n. 883/2013 per quanto riguarda il segretariato del comitato di vigilanza dell'Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF)

(COM(2016)0113 – C8-0109/2016 – 2016/0064(COD))

Commissione per il controllo dei bilanci

Relatore: Ingeborg Gräßle

(Procedura semplificata – articolo 50, paragrafo 1, del regolamento)

EMENDAMENTI
PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO
 MOTIVAZIONE
 PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio recante modifica del regolamento (UE, Euratom) n. 883/2013 per quanto riguarda il segretariato del comitato di vigilanza dell'Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF)

(COM(2016)0113 – C8-0109/2016 – 2016/0064(COD))

(Procedura legislativa ordinaria: prima lettura)

Il Parlamento europeo,

–  vista la proposta della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio (COM(2016)0113),

–  visti l'articolo 294, paragrafo 2, e l'articolo 325 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea, a norma dei quali la proposta gli è stata presentata dalla Commissione (C8-0109/2016),

-  visto l'articolo 294, paragrafo 3, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto il parere della Corte dei conti del 5 aprile 2016(1),

–  visti l'articolo 59 e l'articolo 50, paragrafo 1, del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per il controllo dei bilanci (A8-0188/2016),

1.  adotta la sua posizione in prima lettura facendo propria la proposta della Commissione;

2.  chiede alla Commissione di presentargli nuovamente la proposta qualora intenda modificarla sostanzialmente o sostituirla con un nuovo testo;

3.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione nonché ai parlamenti nazionali.

(1)

  GU C 150 del 27.4.2016, pag. 1.


MOTIVAZIONE

Contesto

Obiettivo della proposta in esame è rafforzare l'indipendenza del segretariato del comitato di vigilanza dell'OLAF, aumentando in tal modo l'efficacia del funzionamento del comitato di vigilanza. In passato il Parlamento europeo ha invitato più volte la Commissione ad adottare misure per rafforzare il funzionamento indipendente del segretariato del comitato di vigilanza dell'OLAF, ad esempio nella relazione sulla procedura di discarico per il 2013(1) o nella risoluzione sulla relazione annuale del comitato di vigilanza dell'OLAF 2014(2).

La questione è stata anche trattata nell'ambito dello scambio di opinioni tra il Consiglio, il Parlamento e la Commissione, istituito dall'articolo 16 del regolamento OLAF. Durante lo scambio di opinioni, svoltosi il 28 settembre 2015, i rappresentanti del Parlamento europeo hanno sottolineato nuovamente la necessità di rafforzare il funzionamento indipendente del segretariato del comitato di vigilanza.

Nelle sue relazioni annuali di attività del 2013 e del 2014, il comitato di vigilanza ha sottolineato l'importanza dell'indipendenza e dell'efficacia del proprio funzionamento, per le quali occorre un segretariato indipendente con un organico sufficiente. Il comitato ha sottolineato che l'esercizio da parte del direttore generale dell'OLAF dei poteri di autorità che ha il potere di nomina, comprese le decisioni in materia di promozioni e trasferimenti, potrebbe determinare conflitti d'interesse. Ha chiesto perciò che il proprio bilancio e quello del suo segretariato figurino in una linea di bilancio distinta del bilancio dell'OLAF.

Obiettivo della proposta

La proposta in esame, a norma dell'articolo 325 del trattato, mira a porre rimedio a una debolezza puntuale del regolamento OLAF ed ha quindi una portata limitata.

Nell'ambito del nuovo regolamento proposto, il segretariato del comitato di vigilanza sarà assicurato dalla Commissione e non più dall'OLAF (articolo 15, paragrafo 8).

Gli stanziamenti di bilancio relativi al segretariato del comitato di vigilanza saranno trasferiti dalla linea di bilancio e dalla tabella dell'organico dell'OLAF verso quelli della Commissione (articolo 18). La modifica proposta non avrà quindi alcuna incidenza finanziaria sul bilancio europeo.

Infine, la proposta modifica la formulazione dei paragrafi 4 e 5 dell'articolo 10, affinché le competenze del responsabile della protezione dei dati dell'OLAF continuino a coprire il trattamento dei dati da parte del segretariato. Il personale del segretariato continuerà inoltre a essere soggetto alle stesse norme di riservatezza precedentemente in vigore.

(1)

  Decisione del Parlamento europeo del 29 aprile 2015 sul discarico per l'esecuzione del bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2013, sezione III — Commissione e agenzie esecutive (2014/2075(DEC)), http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-//EP//TEXT+TA+P8-TA-2015-0118+0+DOC+XML+V0//IT

(2)

  Risoluzione del 10 giugno 2015 sulla relazione annuale 2014 del comitato di vigilanza dell'OLAF, http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-//EP//TEXT+TA+P8-TA-2015-0226+0+DOC+XML+V0//IT


PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Titolo

Modifica del regolamento (UE, Euratom) n. 883/2013 per quanto riguarda il segretariato del comitato di vigilanza dell’Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF)

Riferimenti

COM(2016)0113 – C8-0109/2016 – 2016/0064(COD)

Presentazione della proposta al PE

4.3.2016

 

 

 

Commissione competente per il merito

Annuncio in Aula

CONT

10.3.2016

 

 

 

Commissioni competenti per parere

Annuncio in Aula

JURI

10.3.2016

 

 

 

Pareri non espressi

Decisione

JURI

19.5.2016

 

 

 

Relatori

Nomina

Ingeborg Gräßle

4.4.2016

 

 

 

Procedura semplificata - decisione

17.3.2016

Approvazione

24.5.2016

 

 

 

Deposito

27.5.2016

Avviso legale