Procedura : 2013/0297(COD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0300/2016

Testi presentati :

A8-0300/2016

Discussioni :

Votazioni :

PV 25/10/2016 - 5.8
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :

P8_TA(2016)0398

RACCOMANDAZIONE PER LA SECONDA LETTURA     ***II
PDF 360kWORD 54k
18.10.2016
PE 587.493v02-00 A8-0300/2016

relativa alla posizione del Consiglio in prima lettura in vista dell'adozione di un regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica il regolamento (CE) n. 91/2003 relativo alle statistiche dei trasporti ferroviari, per quanto riguarda la raccolta dei dati relativi alle merci, ai passeggeri e agli incidenti

(10000/1/2016 – C8-0365/2016 – 2013/0297(COD))

Commissione per i trasporti e il turismo

Relatore: Michael Cramer

EMENDAMENTI
PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO
 MOTIVAZIONE
 PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

relativa alla posizione del Consiglio in prima lettura in vista dell'adozione di un regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica il regolamento (CE) n. 91/2003 relativo alle statistiche dei trasporti ferroviari, per quanto riguarda la raccolta dei dati relativi alle merci, ai passeggeri e agli incidenti

(10000/1/2016 – C8-0365/2016 – 2013/0297(COD))

(Procedura legislativa ordinaria: seconda lettura)

Il Parlamento europeo,

–  vista la posizione del Consiglio in prima lettura (10000/1/2016 – C8-0365/2016),

–  vista la sua posizione in prima lettura(1) sulla proposta della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio (COM(2013)0611),

–  visto l'articolo 294, paragrafo 7, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 76 del suo regolamento,

–  vista la raccomandazione per la seconda lettura della commissione per i trasporti e il turismo (A8-0300/2016),

1.  approva la posizione del Consiglio in prima lettura;

2.  constata che l'atto è adottato in conformità della posizione del Consiglio;

3.  incarica il suo Presidente di firmare l'atto, congiuntamente al Presidente del Consiglio, a norma dell'articolo 297, paragrafo 1, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea;

4.  incarica il suo Segretario generale di firmare l'atto, previa verifica che tutte le procedure siano state debitamente espletate, e di procedere, d'intesa con il Segretario generale del Consiglio, a pubblicarlo nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea;

5.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione nonché ai parlamenti nazionali.

(1)

Testi approvati dell'11.3.2014, P8_TA(2014)0197.


MOTIVAZIONE

Priorità del Parlamento

In prima lettura, il Parlamento ha deciso che il campo di applicazione del regolamento relativo alle statistiche dei trasporti ferroviari dovrebbe essere esteso ai dati sulle infrastrutture, in particolare l'applicazione del sistema europeo di gestione del traffico ferroviario a bordo (ERTMS), che è stata una delle priorità della rete transeuropea dei trasporti (TEN-T). Il Parlamento ha sottolineato che era estremamente importante avere una visione chiara dello sviluppo dell'ERTMS nell'Unione, visto che l'UE ha speso milioni di euro per finanziare questo tipo di infrastruttura senza ancora alcun risultato concreto in termini di operabilità del sistema in tutta Europa a causa delle irregolarità e dei ritardi di applicazione.

Il Parlamento ha inoltre deciso che Eurostat dovrebbe pubblicare dati statistici sulle stazioni senza barriere architettoniche, accessibili alle persone a mobilità ridotta e alle persone disabili, nonché sull'uso delle infrastrutture ferroviarie transfrontaliere.

Per quanto riguarda gli incidenti, che la Commissione ha proposto di eliminare dal campo di applicazione del regolamento, il Parlamento ha difeso l'idea che le statistiche sugli incidenti ferroviari dovrebbero essere mantenute nel campo di applicazione del regolamento e persino estese agli incidenti e alle evenienze che coinvolgono il trasporto di merci pericolose e agli incidenti che coinvolgono i passaggi a livello. Il Parlamento ha indicato inoltre che Eurostat e l'Agenzia ferroviaria europea dovrebbero collaborare strettamente per migliorare le statistiche sugli incidenti ferroviari e, in particolare, garantire la coerenza metodologica per quanto riguarda i dati sugli incidenti in altri modi di trasporto.

Il Parlamento ritiene che sia molto importante che i cittadini europei abbiano un facile accesso - come uno sportello unico- ai dati relativi all'attuazione delle politiche dell'UE.

Principali risultati conseguiti:

Dopo lunghe trattative, il Consiglio e il Parlamento hanno convenuto che il modo più efficace e conveniente per evitare la duplicazione del lavoro tra Eurostat, la Commissione e l'Agenzia ferroviaria europea (AFE) fosse quello di rafforzare la cooperazione tra queste istituzioni e di garantire che i dati statistici relativi alla politiche dell'UE fossero facilmente accessibili per i cittadini e le parti interessate dell'UE.

Un accordo su una semplificazione del regolamento relativo alle statistiche dei trasporti ferroviari è stato possibile solo dopo la firma di due protocolli d'intesa tra Eurostat e la Commissione (27/04/2016) e tra Eurostat e AFE (2016/12/05) . Questi protocolli d'intesa sono non solo strumenti importanti verso l'ottimizzazione dell'uso delle informazioni esistenti e la riduzione degli oneri amministrativi, ma potrebbero anche soddisfare i requisiti indicati dai colegislatori per quanto riguarda un miglior uso delle statistiche dei trasporti ferroviari. Essi potrebbero offrire a tutte le categorie di utenti dati facilmente accessibili e informazioni affidabili sullo stato di avanzamento delle politiche europee nel settore ferroviario.

Negoziati

Dopo l'adozione della posizione in prima lettura del Parlamento, in data 11 marzo 2014, e la decisione della commissione per i trasporti e il turismo (TRAN) di avviare i negoziati in data 13 ottobre 2014, un trilogo informale è stato organizzato sotto la Presidenza italiana del Consiglio, in data 25 novembre 2014. I negoziati informali successivamente avviati con l'obiettivo di giungere rapidamente ad un accordo in seconda lettura hanno avuto luogo sotto le Presidenze lettone e lussemburghese. Le equipe negoziali del Parlamento e del Consiglio hanno raggiunto un accordo nel quadro della Presidenza neerlandeese durante un secondo trilogo informale, il 24 maggio 2016. Il testo risultato dai negoziati è stato approvato dalla commissione TRAN il 15 giugno 2016. Sulla base di tale approvazione, il presidente della commissione TRAN si è impegnato, in una lettera al Comitato dei rappresentanti permanenti, a raccomandare all'Aula di approvare la posizione del Consiglio in prima lettura senza modifiche. In seguito alla verifica giuridico-linguistica, il 18 luglio 2016 il Consiglio ha adottato la sua posizione in prima lettura a conferma dell'accordo.


PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Titolo

Proposta di regolamento che modifica il regolamento (CE) n. 91/2003 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2002, relativo alle statistiche dei trasporti ferroviari, per quanto riguarda la raccolta dei dati relativi alle merci, ai passeggeri e agli incidenti

Riferimenti

10000/1/2016 – C8-0365/2016 – 2013/0297(COD)

Prima lettura del PE – Numero P

11.3.2014                     T7-0197/2014

Proposta della Commissione

COM(2013)0611 - C7-0249/2013

Annuncio in Aula del ricevimento della posizione del Consiglio in prima lettura

15.9.2016

Commissione competente per il merito

       Annuncio in Aula

TRAN

15.9.2016

 

 

 

Relatori

       Nomina

Michael Cramer

25.9.2013

 

 

 

Relatori sostituiti

Michael Cramer

 

 

 

Esame in commissione

26.9.2016

 

 

 

Approvazione

11.10.2016

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

43

1

1

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

Daniela Aiuto, Lucy Anderson, Marie-Christine Arnautu, Inés Ayala Sender, Georges Bach, Izaskun Bilbao Barandica, Deirdre Clune, Michael Cramer, Luis de Grandes Pascual, Andor Deli, Karima Delli, Isabella De Monte, Tania González Peñas, Dieter-Lebrecht Koch, Merja Kyllönen, Miltiadis Kyrkos, Bogusław Liberadzki, Peter Lundgren, Marian-Jean Marinescu, Georg Mayer, Gesine Meissner, Cláudia Monteiro de Aguiar, Renaud Muselier, Markus Pieper, Salvatore Domenico Pogliese, Tomasz Piotr Poręba, Gabriele Preuß, Christine Revault D’Allonnes Bonnefoy, Dominique Riquet, Massimiliano Salini, David-Maria Sassoli, Claudia Schmidt, Jill Seymour, Claudia Țapardel, Keith Taylor, Pavel Telička, Wim van de Camp, Elissavet Vozemberg-Vrionidi, Roberts Zīle, Kosma Złotowski, Elżbieta Katarzyna Łukacijewska

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Knut Fleckenstein, Maria Grapini, Evžen Tošenovský

Supplenti (art. 200, par. 2) presenti al momento della votazione finale

Olle Ludvigsson

Deposito

18.10.2016

Avviso legale