Procedura : 2016/0384(COD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0070/2017

Testi presentati :

A8-0070/2017

Discussioni :

PV 12/06/2017 - 15
CRE 12/06/2017 - 15

Votazioni :

PV 13/06/2017 - 5.6

Testi approvati :

P8_TA(2017)0250

RELAZIONE     ***I
PDF 350kWORD 73k
23.3.2017
PE 601.005v01-00 A8-0070/2017

sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica il regolamento (UE) n. 1303/2013 per quanto riguarda le misure specifiche volte a fornire assistenza supplementare agli Stati membri colpiti da catastrofi naturali

(COM(2016)0778 – C8-0849/2016 – 2016/0384(COD))

Commissione per lo sviluppo regionale

Relatore: Iskra Mihaylova

(Simplified procedure - Rule 50(2) of the Rules of Procedure)

EMENDAMENTI
PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO
 MOTIVAZIONE
 PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica il regolamento (UE) n. 1303/2013 per quanto riguarda le misure specifiche volte a fornire assistenza supplementare agli Stati membri colpiti da catastrofi naturali

(COM(2016)0778 – C8-0849/2016 – 2016/0384(COD))

(Procedura legislativa ordinaria: prima lettura)

Il Parlamento europeo,

–  vista la proposta della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio (COM(2016)0778),

–  visti l'articolo 294, paragrafo 2, e l'articolo 177 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea, a norma dei quali la proposta gli è stata presentata dalla Commissione (C8-0849/2016),

–  visto l'articolo 294, paragrafo 3, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto il parere del Comitato economico e sociale europeo del 22 febbraio 2017(1),

–  previa consultazione del Comitato delle regioni,

–  visto l'articolo 59 e l'articolo 50, paragrafo 2, del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per lo sviluppo regionale (A8-0070/2017),

1.  adotta la posizione in prima lettura figurante in appresso;

2.  chiede alla Commissione di presentargli nuovamente la proposta qualora la sostituisca, la modifichi sostanzialmente o intenda modificarla sostanzialmente;

3.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione nonché ai parlamenti nazionali.

Emendamento    1

Proposta di regolamento

Articolo 1 – paragrafo 1

Regolamento (UE) n. 1303/2013

Articolo 120 – paragrafo 8 – comma 1 bis (nuovo)

 

Testo della Commissione

Emendamento

 

L'importo stanziato per gli interventi di cui al primo comma non supera il 5 % dello stanziamento totale del FESR in uno Stato membro per il periodo di programmazione 2014-2020.

(1)

Non ancora pubblicato nella Gazzetta ufficiale.


MOTIVAZIONE

I recenti terremoti in Italia hanno avuto effetti devastanti nelle regioni colpite. Sono necessarie grandi opere di ricostruzione per aiutare la popolazione locale a vivere in condizioni dignitose e per tutelare il patrimonio culturale. Oltre al sostegno iniziale offerto dal Fondo di solidarietà dell'Unione europea (FSUE), gli Stati membri possono disporre di importi aggiuntivi a titolo del Fondo europeo di sviluppo regionale, a sostegno della ricostruzione nelle regioni colpite da gravi catastrofi naturali.

Al fine di fornire tale assistenza supplementare agli Stati membri colpiti da catastrofi naturali, occorre adeguare il quadro giuridico generale istituito per i fondi strutturali e di investimento europei (fondi SIE). Nello specifico, la Commissione propone di modificare l'articolo 120 del regolamento recante disposizioni comuni(1), introducendo un asse prioritario separato per gli interventi di ricostruzione finanziati dal FESR nell'ambito di un programma operativo. Data la potenziale entità delle catastrofi naturali, si propone di prevedere che il tasso di cofinanziamento per i progetti FESR possa equivalere al 100 %. Gli interventi selezionati dalle autorità di gestione saranno finanziati nell'ambito di questo asse prioritario separato soltanto se sono collegati alla ricostruzione necessaria in seguito a catastrofi naturali gravi ai sensi del regolamento (CE) n. 2012/2002 del Consiglio, che istituisce il Fondo di solidarietà dell'Unione europea.

La Commissione propone altresì di applicare la nuova misura retroattivamente, adottando la data della catastrofe quale data di inizio dell'ammissibilità delle spese.

La proposta della Commissione dovrebbe integrare nella pratica il sostegno già offerto a titolo del FSUE, a norma del regolamento pertinente(2). La proposta si considera neutrale in termini di bilancio, in quanto rimane entro i limiti della dotazione complessiva per il periodo 2014-2020. L'aumento del tasso di cofinanziamento fino al 100 % comporterà un parziale anticipo dei pagamenti, seguito da una riduzione dei pagamenti in una fase successiva in quanto la dotazione globale resta immutata.

Posizione del relatore

Il relatore accoglie con favore la proposta della Commissione quale soluzione mirata e neutrale in termini di bilancio. Ritiene che la politica di coesione debba adattarsi alle nuove sfide e consentire a tutti gli Stati membri le cui regioni siano colpite da gravi catastrofi naturali di reagire rapidamente.

Per tali casi specifici occorre stabilire una procedura semplice, efficiente ed efficace, affinché il sostegno a titolo del FESR sia utilizzato in modo trasparente e responsabile.

Dopo averne discusso a più riprese con i membri della commissione REGI, il relatore raccomanda che la commissione e l'Aula accolgano la proposta della Commissione con gli emendamenti qui acclusi. Tali emendamenti sono ampiamente sostenuti in seno alla commissione ed è pertanto necessaria l'approvazione dell'Aula per l'avvio dei negoziati con il Consiglio.

(1)

Regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013, recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, e che abroga il regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio. GU L 347 del 20.12.2013, pag. 320.

(2)

Regolamento (CE) n. 2012/2002 del Consiglio che istituisce il Fondo di solidarietà dell'Unione europea.


PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Titolo

Misure specifiche volte a fornire assistenza supplementare agli Stati membri colpiti da catastrofi naturali

Riferimenti

COM(2016)0778 – C8-0489/2016 – 2016/0384(COD)

Presentazione della proposta al PE

30.11.2016

 

 

 

Commissione competente per il merito

       Annuncio in Aula

REGI

15.12.2016

 

 

 

Commissioni competenti per parere

       Annuncio in Aula

BUDG

15.12.2016

ENVI

15.12.2016

AGRI

15.12.2016

 

Pareri non espressi

       Decisione

BUDG

12.1.2017

ENVI

31.1.2017

AGRI

12.12.2016

 

Relatori

       Nomina

Iskra Mihaylova

16.2.2017

 

 

 

Procedura semplificata - decisione

16.2.2017

Approvazione

17.3.2017

 

 

 

Deposito

23.3.2017

Avviso legale