Procedura : 2017/0817(NLE)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0343/2017

Testi presentati :

A8-0343/2017

Discussioni :

Votazioni :

PV 15/11/2017 - 13.9

Testi approvati :

P8_TA(2017)0435

RELAZIONE     
PDF 409kWORD 64k
31.10.2017
PE 610.920v02-00 A8-0343/2017

sulla proposta nomina di João Alexandre Tavares Gonçalves de Figueiredo a membro della Corte dei conti

(C8-0333/2017 – 2017/0817(NLE))

Commissione per il controllo dei bilanci

Relatore: Indrek Tarand

PROPOSTA DI DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO
 ALLEGATO 1: CURRICULUM VITAE DI JOÃO ALEXANDRE TAVARES GONÇALVES DE FIGUEIREDO
 Allegato 2: SINTESI DI João Alexandre Tavares Gonçalves de Figueiredo SULL'ESPERIENZA IN QUALITÀ DI MEMBRO DELLA CORTE E OBIETTIVI PER UN FUTURO MANDATO
 PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

PROPOSTA DI DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

sulla proposta nomina di João Alexandre Tavares Gonçalves de Figueiredo a membro della Corte dei conti

(C8-0333/2017 – 2017/0817(NLE))

(Consultazione)

Il Parlamento europeo,

–  visto l'articolo 286, paragrafo 2, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea, a norma del quale è stato consultato dal Consiglio (C8-0333/2017),

–  visto l'articolo 121 del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per il controllo dei bilanci (A8-0343/2017),

A.  considerando che la commissione per il controllo dei bilanci ha valutato le qualifiche del candidato proposto, segnatamente in relazione alle condizioni di cui all'articolo 286, paragrafo 1, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea;

B.  considerando che, nella riunione del 26 ottobre 2017, la commissione per il controllo dei bilanci ha proceduto all'audizione del candidato designato dal Consiglio a membro della Corte dei conti;

1.  esprime parere positivo sulla proposta del Consiglio di nominare João Alexandre Tavares Gonçalves de Figueiredo membro della Corte dei conti;

2.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente decisione al Consiglio e, per conoscenza, alla Corte dei conti nonché alle altre istituzioni dell'Unione europea e alle istituzioni di controllo degli Stati membri.


ALLEGATO 1: CURRICULUM VITAE DI JOÃO ALEXANDRE TAVARES GONÇALVES DE FIGUEIREDO

ESPERIENZA PROFESSIONALE

 

10/2016 – oggi

Membro della Corte dei conti europea

Membro della Corte dei conti europea, assegnato alla Sezione I - Uso sostenibile delle risorse naturali.

Responsabile audit nel settore della politica agricola comune.

Partecipazione all'elaborazione di orientamenti strategici e di documenti per la progettazione e la valutazione delle attività della Corte dei conti.

Membro del Comitato etico della Corte dei conti.

 

06/2008 – 09/2016

Giudice presso la Corte dei conti portoghese

Partecipazione alle decisioni di approvazione del parere sui conti generali dello Stato portoghese.

Controllo della legittimità dei contratti stipulati da enti amministrativi o aziendali dell'amministrazione centrale dello Stato, delle regioni autonome e delle autorità locali: prestiti e locazioni, fornitura di servizi, lavori, fornitura di beni, acquisto di immobili, contratti di leasing operativo, concessioni di lavori e servizi, partenariati pubblico-privato, fusioni di imprese locali.

Esecuzione di verifiche sui risultati dei contratti e per stabilire la responsabilità finanziaria.

Applicazione della legislazione in materia di gestione delle finanze pubbliche in ambito pubblico e nei settori commerciali, della legislazione nazionale ed europea sugli appalti pubblici e del diritto amministrativo fondamentale.

Contributo all'elaborazione dei piani e delle relazioni di attività della Corte.

Presidente del Comitato informatico della Corte.

Membro del comitato di redazione della rivista della Corte.

 

03/2005 – 06/2008

Segretario di Stato per la pubblica amministrazione, ministero delle Finanze, governo del Portogallo

Partecipazione ai consigli dei ministri e alle riunioni dei segretari di Stato.

Contributo alle sessioni plenarie del Parlamento portoghese e delle commissioni parlamentari.

Partecipazione ai Consigli dei ministri dell'UE.

Partecipazione alla stesura della contabilità generale e dei bilanci dello Stato, dei programmi di crescita e di stabilità e della principale legislazione finanziaria pubblica portoghese in tale periodo.

Riesame della principale normativa della pubblica amministrazione in materia di risorse umane, in particolare nel settore delle relazioni contrattuali, delle carriere e retribuzioni, della valutazione delle prestazioni, della protezione sociale e delle pensioni. Creazione della banca dati centrale delle risorse umane della pubblica amministrazione. Responsabile del programma di ristrutturazione per l'amministrazione centrale dello Stato (PRACE), che ha avuto un impatto su tutti i dipartimenti ministeriali a livello centrale e decentrato e che mirava a migliorare l'efficacia e l'efficienza della gestione con una riduzione del 26 % delle posizioni e delle strutture dirigenziali.

Creazione dei servizi condivisi dello Stato.

 

09/2003 – 03/2005

Responsabile di verifiche ispettive presso la Corte dei conti portoghese

Autore di pareri legali e finanziari in materia di: modifiche alla legge quadro di bilancio (LEO); applicabilità delle norme e dei principi di bilancio della legge LEO alle autorità locali; assegnazione di crediti dello Stato e della sicurezza sociale per la cartolarizzazione; indipendenza della Corte dei conti; rapporto della Corte dei conti con il controllo interno; legge sull'organizzazione e sulla procedura della Corte; regime giuridico sulla responsabilità civile extracontrattuale dello Stato; principi e norme cui deve attenersi l'amministrazione diretta e indiretta dello Stato.

Assistenza tecnico-legale agli audit finanziari, di conformità e delle prestazioni.

Partecipazione a incontri internazionali cui partecipano istituzioni superiori di verifica dell'Unione europea, di INTOSAI ed EUROSAI.

 

11/2002 – 09/2003

Capo del dipartimento Formazione

Direzione generale delle dogane - ministero delle Finanze - Portogallo

Elaborazione e controllo di politiche, piani e rapporti di valutazione sulla formazione dei funzionari doganali portoghesi nell'attuazione dei regimi doganali di frontiera portoghesi e dell'UE. Attuazione delle iniziative di formazione per i funzionari doganali portoghesi.

04/2001 – 11/2002

Direttore generale

Direzione generale del sistema carcerario - ministero della Giustizia - Portogallo

Responsabilità finale del sistema, compresi i servizi centrali e 54 carceri, 6 300 funzionari, un bilancio operativo di 188 000 000 EUR e un bilancio di investimenti di 55 400 000 EUR (dati del 2002).

Responsabilità finale dell'esecuzione delle sanzioni privative della libertà emesse dai tribunali nei confronti di 13 500 detenuti (dati del 2002).

Definizione delle opzioni di sviluppo strategico per il sistema carcerario portoghese e delle relazioni e dei piani di attività.

Elaborazione di un nuovo progetto di legge sulle sanzioni privative della libertà e di un progetto di disposizione legislativa per rafforzare il servizio di audit e di ispezione del sistema carcerario allo scopo di assicurare la supervisione e la conformità legale delle pratiche e della gestione carceraria.

Svolgimento del primo studio in Portogallo sull'andamento e sul consumo di droga nelle carceri per il Centro di ricerche e studi di sociologia presso l'Istituto universitario di Lisbona (ISCTE).

Sviluppo e attuazione di un programma per migliorare la sicurezza nelle carceri e di un programma di prevenzione dei suicidi.

Esecuzione di un programma di costruzione e ristrutturazione delle carceri (Carregueira, Paços de Ferreira, Polizia giudiziaria di Porto, Tires, Sintra, Montijo, Olhão, Leiria, Coimbra e Porto).

Redazione della rivista "Temas Penitenciários".

02/1999 – 04/2001

Presidente

Servizio nazionale di libertà vigilata - ministero della Giustizia - Portogallo

Responsabilità finale del servizio, comprese 115 unità amministrative in 104 comuni, 1 700 funzionari e un bilancio di 37 500 000 EUR (dati del 1999).

Responsabilità finale del sostegno tecnico ai tribunali penali e dell'applicazione delle pene non detentive (16 000 richieste all'anno).

Responsabilità finale del sostegno ai tribunali per l'applicazione e l'attuazione di misure relative alla giustizia minorile e familiare attraverso le 14 istituzioni giovanili del servizio (26 000 richieste all'anno) e l'adozione di procedure ai sensi delle convenzioni internazionali relative ai minori, in cui il servizio ha svolto la funzione di autorità centrale.

 

 

Stesura del piano strategico per il periodo 2000-2003 ed elaborazione e sviluppo di un sistema di pianificazione.

Contributo alla riforma del diritto minorile (legge n. 147/99 del 1° settembre 1999 e n. 166/99 del 14 settembre 1999).

Creazione delle condizioni per i tribunali di comminare pene che prevedono lavori di pubblica utilità, compresi accordi con 440 enti pubblici e privati pronti ad assumere individui che devono scontare questo tipo di pena.

Attuazione di un sistema di sorveglianza elettronica in Portogallo per la sorveglianza a domicilio dei delinquenti minorili (legge n. 122/99 e decreto ministeriale di esecuzione n. 26/2001).

 

11/1995 – 02/1999

Capo di Gabinetto del ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia - Portogallo

Preparazione di decisioni del ministero della Giustizia nei seguenti ambiti: polizia giudiziaria, direzione generale dei servizi penitenziari, direzione generale della cancelleria e dei servizi notarili, servizio nazionale di libertà vigilata, Segretariato generale, ufficio ricerca e pianificazione, ufficio di gestione finanziaria, servizi sociali del ministero della Giustizia, ufficio di diritto europeo; cooperazione giudiziaria internazionale in materia penale e assicurazione dei rapporti con la Procura generale.

Assicurazione del collegamento tra il Gabinetto del ministero e i suddetti organi, nonché con la Corte suprema di giustizia e la Corte suprema amministrativa, il Consiglio superiore della magistratura, il Consiglio supremo dei tribunali amministrativi e fiscali, la Procura generale e l'ordine degli avvocati.

Contributo alla preparazione di disposizioni legislative in settori importanti della politica in materia di giustizia, in particolare: legge sulla libertà religiosa, legge sul traffico e il consumo di droga, legge sull'applicazione delle pene che prevedono lavori di pubblica utilità, legge sul controllo elettronico dei delinquenti a domicilio, riforma del diritto minorile, legge sulla liberalizzazione della professione notarile, decreti-legge sugli appalti pubblici di lavori, beni e servizi e sull'assunzione di personale di polizia penitenziaria, creazione di carceri e organizzazione e funzionamento della polizia giudiziaria.

Contributo alla preparazione di bilanci e piani per il ministero della Giustizia.

Lavoro su questioni internazionali del ministero della Giustizia, in particolare i preparativi per la partecipazione del ministero della Giustizia alle riunioni del Consiglio dei ministri GAI dell'UE e altri incontri internazionali, in particolare quelli delle Nazioni Unite, del Consiglio d'Europa, della CPLP e della Conferenza dei ministri della giustizia dei paesi ibero-americani, nonché per i suoi viaggi all'estero.

Monitoraggio del rapporto tra il ministero della Giustizia e le organizzazioni sindacali del settore.

 

11/1991 – 11/1995

Capo di Gabinetto del Segretariato di Stato facente capo al ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia - Portogallo

Preparazione di decisioni del Segretariato di Stato nei seguenti ambiti: servizi di tutela dei minori, servizio nazionale di libertà vigilata, servizi informatici, centro di studi giudiziari, ufficio di pianificazione e coordinamento della lotta contro la droga, servizi di medicina legale, ufficio di informatizzazione giudiziaria, coordinamento globale della cooperazione con i paesi africani di lingua portoghese per quanto riguarda la cittadinanza, l'arbitrato istituzionale volontario, la tutela dei consumatori, la protezione dell'ambiente e i comitati di protezione dell'infanzia.

Contribuito alla preparazione di disposizioni legislative, in particolare il codice sulle procedure speciali di ripresa delle attività economiche e di fallimento, il quadro giuridico sul consumo e sul traffico di stupefacenti, il quadro giuridico in materia di adozione, gli strumenti giuridici internazionali relativi alla cooperazione giudiziaria in materia penale e civile e la cooperazione con il PALOP e le commissioni di tutela dei minori dal 1992 al 1995.

Preparazione di interventi pubblici e viaggi all'estero per il Segretario di Stato, in particolare ai fini della partecipazione alle riunioni del Consiglio dei ministri GAI dell'UE, del Consiglio d'Europa, dell'ONU, della CPLP e della Conferenza dei ministri della Giustizia dei paesi ibero-americani.

Stesura dello studio "Contributos para uma reforma orgânica do Ministério da Justiça".

 

11/1987 – 11/1991

Direttore generale aggiunto

Servizio nazionale di libertà vigilata - ministero della Giustizia - Portogallo

Alto dirigente dell'attività operativa del servizio effettuato da 300 funzionari nei distretti giudiziari di Lisbona e nel sud del paese, nelle Azzorre e Madera in materia di: supporto tecnico per i tribunali nell'adozione di decisioni relative alle cause penali, all'esecuzione delle sentenze, ai minori e all'ambito familiare; supporto tecnico all'amministrazione carceraria nell'adozione di decisioni relative ai detenuti (in particolare le approvazioni per i regimi di rilascio e aperti); assistenza psicologica e sociale per i minori, i giovani e gli adulti sottoposti a procedimenti legali e le loro famiglie; collegamenti con altri enti pubblici e soggetti privati operanti nell'ambito della prevenzione del crimine e del reinserimento sociale.

02/1987 – 11/1987

Capo del dipartimento Ricerca e pianificazione, amministrazione di Macao – Istituto per l'azione sociale

Consulenza legale in merito all'azione sociale dell'Istituto.

Preparazione di procedure per la stesura e la firma dei contratti di lavoro per la costruzione di centri abitati di edilizia popolare (quartiere residenziale Mong-Há, con 650 abitazioni e un valore di 48 milioni di MOP e quartiere Fai Chi Kei, con 1 100 alloggi).

Studi di progettazione di un sistema di sostegno finanziario e di strutture sociali gestito da istituzioni private.

Studi di progettazione del sistema di pianificazione dell'Istituto.

 

02/1985 – 02/1987

Capo del dipartimento Organizzazione e tecnologie dell'informazione, amministrazione di Macao

Ufficio centrale della funzione pubblica

Autore di pareri in materia di regole di base dei servizi pubblici, procedure per le acquisizioni informatiche del servizio pubblico, razionalizzazione amministrativa e riduzione della burocrazia.

Moduli standardizzati nell'amministrazione di Macao.

Progettazione e istituzione di un sistema per l'acquisizione di apparecchiature informatiche e per microfilmatura da parte dei servizi pubblici di Macao.

Elaborazione di un piano per l'informatizzazione delle aree comuni di amministrazione e gestione dei servizi pubblici di Macao.

Prima indagine sulle risorse umane dell'amministrazione di Macao (forza lavoro totale: 8 500 persone).

Informatizzazione del dipartimento Amministrazione e funzione pubblica.

Progettazione di un sistema di relazioni pubbliche integrato nell'amministrazione di Macao.

Progettazione di un sistema di gestione integrato per il dipartimento Amministrazione e funzione pubblica.

06/1983 – 02/1985

Direttore dei servizi di coordinamento tecnico, ricerca e pianificazione

Servizio nazionale di libertà vigilata - ministero della Giustizia - Portogallo

Coordinamento di attività relative alla pubblicazione di studi sul reinserimento sociale dei delinquenti.

Istituzione del formato delle relazioni assistenziali utilizzato per l'emissione delle sentenze e per i piani individuali di riabilitazione nel regime di libertà vigilata.

Progettazione del sistema di dati statistici per le attività del Servizio.

Sviluppo di un protocollo concordato con i servizi carcerari che regolano il funzionamento del Servizio nelle carceri.

Sviluppo del piano di attività del Servizio nel 1984.

04/1979 – 06/1983

Responsabile tecnico avanzato della pubblica amministrazione

Segretariato di Stato della pubblica amministrazione, Portogallo

Progetti di parere sulle regole di base dei servizi pubblici.

Consulenza tecnica e riorganizzazione dei consigli comunali.

Consulenza tecnica in merito alla ristrutturazione del ministero dell'Industria, dell'energia e delle esportazioni.

Consulenza tecnica alla Repubblica di Guinea-Bissau.

Studi sulle strutture comunali e sulla loro gestione.

Studio comparativo delle macrostrutture delle amministrazioni degli Stati membri delle Comunità europee.

 

1999 – 2004

Presidente (2001-2004) e membro del consiglio di amministrazione (1999-2001) della Confederazione europea della probation (CEP)

Ha presieduto le riunioni delle assemblee generali e del consiglio di amministrazione della CEP (organizzazione che riunisce gli organismi dei ministeri della Giustizia di 36 paesi europei, con la responsabilità di far rispettare le sanzioni penali non detentive, la cui sede centrale si trova nei Paesi Bassi).

Ha presieduto altri incontri con i vicepresidenti, il segretario generale e il direttore esecutivo presso il segretariato nei Paesi Bassi nonché eventi e seminari organizzati dalla CEP. Istituzione della strategia di sviluppo della CEP, pianificazione, elaborazione del bilancio e valutazione delle attività.

Riunioni con i rappresentanti dei consigli carcerari dei paesi membri, la Commissione europea e il Consiglio d'Europa.

Supervisione della gestione di bilancio e del bollettino informativo della CEP.

 

1994 – 2003

Membro della commissione per l'accesso ai documenti amministrativi - Parlamento portoghese

Promozione del principio di trasparenza nella pubblica amministrazione e libero accesso ai documenti amministrativi.

Controllo dell'applicazione della legge sull'accesso ai documenti amministrativi, presentazione e valutazione degli emendamenti proposti.

Valutazione dei reclami presentati dai cittadini sul rifiuto di accesso ai documenti da parte di dipartimenti e organi della pubblica amministrazione.

Organizzazione di attività di divulgazione e formazione in materia di trasparenza del servizio pubblico e di accesso ai documenti amministrativi.

Approvazione di piani e relazioni di attività della commissione.

 

1992 – 1993

Membro della commissione per la qualità e la razionalizzazione della pubblica amministrazione - Presidenza del Consiglio dei ministri, Portogallo

Partecipazione ai lavori della commissione, istituita dal Presidente del Consiglio, che hanno portato alla stesura di una relazione con misure in materia di disimpegno dello Stato, rapporti tra amministrazione e cittadini, soluzioni strutturali e flessibilità nella gestione della pubblica amministrazione.

 

1985 – 1986

Membro della commissione per l'adozione della lingua cinese - Amministrazione di Macao

Partecipazione ai lavori della commissione, istituita dal governatore di Macao, che hanno portato all'adozione di una relazione con misure in materia di uso progressivo del cinese come lingua ufficiale dell'amministrazione del territorio a tutti i livelli, tra cui, in particolare, l'assunzione di funzionari e leader locali, lo sviluppo del sistema giuridico, l'uso negli enti governativi e nei tribunali, e sistemi di traduzione cinese‑portoghese.

 

ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE

 

09/1973 – 07/1978

Laurea in giurisprudenza

Facoltà di giurisprudenza, Università di Lisbona, Portogallo

Ha partecipato come docente o formatore, e come tirocinante, a numerosi convegni nazionali e internazionali, congressi, seminari e workshop su vari argomenti, in particolare in materia di riforma della pubblica amministrazione, gestione pubblica, finanza pubblica, diritto amministrativo, controllo finanziario esterno e indipendente, corti dei conti, giustizia penale, libertà vigilata e reinserimento sociale, giustizia minorile, prevenzione e repressione del traffico e del consumo di droga e delinquenza minorile (vedi allegato).

 

COMPETENZE PERSONALI

 

Lingua madre

Portoghese

Altre lingue

COMPRENSIONE

PARLATO

PRODUZIONE SCRITTA

Ascolto

Lettura

Interazione

Produzione orale

 

Francese

C1

C2

C1

C2

B2

Inglese

B2

B2

B2

B2

B2

Spagnolo

C1

C1

A2

A2

A1

 

 

Competenze comunicative

Buone capacità comunicative, sviluppate nel corso degli anni, nello svolgimento di ruoli dirigenziali nei principali servizi pubblici e attraverso l'attività politica, come segretario di Stato, attività che comporta molti discorsi pubblici, la partecipazione a dibattiti parlamentari, apparizioni in programmi televisivi e radiofonici e il contatto con altri mezzi di comunicazione, nonché la partecipazione a numerosi congressi, seminari ecc., nonché la guida e il coordinamento di incontri nazionali ed internazionali.

 

Competenze organizzative

Ottime competenze di coordinamento, organizzazione e leadership, sviluppate attraverso la direzione e la riorganizzazione di servizi pubblici e lo svolgimento di ruoli politici, strettamente legati alle riforme della pubblica amministrazione.

Competenza digitale

AUTOVALUTAZIONE

Elaborazione delle informazioni

Comunicazione

Creazione di contenuti

Sicurezza

Risoluzione di problemi

Utente autonomo

Utente autonomo

Utente autonomo

Utente autonomo

Utente autonomo

ULTERIORI INFORMAZIONI

 

ESPERIENZA INTERNAZIONALE

Membro della Corte dei conti dall'ottobre 2016.

Oltre ad aver presieduto e preso parte alle riunioni del citato consiglio di amministrazione della Confederazione europea della probation (CEP), di cui è attualmente membro onorario, ha preso parte a numerose riunioni di organismi dell'Unione europea, dell'OCSE, dell'ONU, del Consiglio d'Europa, della Comunità dei paesi di lingua portoghese, delle conferenze dei ministri della Giustizia ibero-americani e dei ministri della Pubblica amministrazione, dell'Organizzazione internazionale delle istituzioni superiori di controllo (INTOSAI) e relativo gruppo regionale europeo (EUROSAI), del Comitato di contatto dei presidenti delle istituzioni superiori di controllo dell'UE e dei suoi funzionari di collegamento nonché del Centro latino-americano per l'amministrazione dello sviluppo (CLAD).

 

PUBBLICAZIONI

"Deontologia e Ètica do Serviço Público. Contributos para uma Sistematização da Ètica Profissional dos funcionários", Secretariado da Modernização Administrativa, novembre 1988;

 

"A União Económica e Monetária e a Política Orçamental – A problemática dos défices", in Revista do Tribunal de Contas n.º 43, gen-giu 2005, Lisbona, pagg. 41-71;

 

"Por uma carta latina-ibero-americana de competências comuns para dirigentes públicos: a proposta de Portugal", con Valadares Tavares, Luis, in "Revista do Serviço Público", vol. 57, n.º 1, gen/mar 2006, Escola Nacional de Administração Pública, Brasília;

 

"Eficiência e Legalidade na Administração Pública", in "Revista do Tribunal de Contas", nº 51, gen/giu 2009, pubblicato in origine dall'OCSE con il titolo "Efficiency and Legality in the Performance of the Public Administration", Conference on Public Administration Reform and European Integration, Budva, Montenegro, 26-27 marzo 2009;

 

"Contributos para a determinação do âmbito da fiscalização prévia do Tribunal de Contas" in "Revista do Tribunal de Contas", nº 51, gen/giu 2009;

 

"Desempenho dos Serviços Públicos e sua avaliação: adaptação a novos desafios", in "Colóquio Internacional – A moderna gestão financeira pública: uma resposta à crise económica?", pubblicato dalla Corte dei conti portoghese in occasione del 160esimo anniversario, Lisbona, 2009;

 

"As reformas na Administração Pública", prefazione a "Regime Geral da Função Pública". Coletânea de Legislação", organizzato da Maria Laura Veríssimo Dias e Paulo Guilherme Fernandes Lajoso, luglio 2009;

 

"As reformas na Administração Pública de 2005 a 2008: Alguns aspetos fundamentais" in "Revista do Tribunal de Contas", nº 52, lug/dic 2009;

 

"As reformas da proteção social na Administração Pública de 2005 a 2009", prefazione in "A Proteção Social dos Trabalhadores em Funções Públicas", a cura di Isabel Viseu e Vasco Hilário, Coimbra Editora, luglio 2011;

 

"Conflito de interesses e ética do serviço público", co-autore con Augusto Santos Silva, articolo scientifico che nel 2016 sarà pubblicato dalla facoltà di economia dell'Università di Porto nel Manuale delle frodi in Portogallo;

 

"SIDA, Direito e Ètica", in "Criminalidade e Cultura – Cadernos do Centro de Estudos Judiciários", nº 2/90, pagg. 225-240;

 

"Antecedentes Legislativos da Reinserção Social" in "Cidadão Delinquente: Reinserção Social", ministero della Giustizia portoghese, 1983, pagg. 17-47;

 

"A Justiça de Menores na Europa" in "Infância e Juventude", nº 01-1, gen-mar 2001, pagg. 9-20;

 

"Medidas para a Prevenção da Delinquência Juvenil" in "Infância e Juventude" nº 01-2, apr-giu 2001, pagg. 19-24;

 

"Execução de Medidas Tutelares Educativas" in "Direito Tutelar de Menores – O Sistema em Mudança", facoltà di giurisprudenza dell'Università di Coimbra e Procura generale, Coimbra Editora 2002, pagg. 195-210.

 


Allegato 2: SINTESI DI João Alexandre Tavares Gonçalves de Figueiredo SULL'ESPERIENZA IN QUALITÀ DI MEMBRO DELLA CORTE E OBIETTIVI PER UN FUTURO MANDATO

1.  Durante il mio mandato, iniziato il 1° ottobre 2016, sono stato assegnato alla Sezione I della Corte dei conti europea (Uso sostenibile delle risorse naturali). In questa sezione sono stato nominato membro relatore per le seguenti relazioni di audit:

a)  "Il nuovo ruolo degli organismi di certificazione in materia di spesa PAC: un passo avanti verso un modello di audit unico, ma restano da affrontare debolezze significative" (relazione speciale n. 7/2017). In seguito all'adozione da parte della Corte, la relazione è stata presentata durante la riunione della commissione CONT del 22 giugno 2017;

b)  "Il regime di pagamento di base per gli agricoltori" (CH 178/1/16). La relazione di audit è in fase di finalizzazione è dovrebbe essere adottata entro la fine del 2017;

c)  "Opzioni di finanziamento semplificate in materia di sviluppo rurale" (Task 17CH1003). Il lavoro sul campo è stato ultimato ed è in corso l'elaborazione della relazione, che sarà presentata alla commissione CONT nel 2018, a seguito del procedimento in contraddittorio.

2.  Sono stato nominato membro del comitato etico della Corte dei conti europea, con il compito di esaminare le richieste presentate dai membri della Corte in relazione alle attività esterne durante e dopo il loro mandato, nonché qualsiasi questione in materia di etica professionale sollevata dal Presidente della Corte o da altri membri.

3.  Ho preso parte al processo decisionale del collegio dei membri della Corte dei conti europea, segnatamente: l'adozione della dichiarazione di affidabilità e della relazione annuale della Corte per l'esercizio 2016, l'adozione del piano strategico della Corte per il 2018-2020 sul tema "Accrescere la fiducia (dei cittadini dell'UE) attraverso l'audit indipendente", l'adozione dei pareri della Corte sul riesame intermedio del QFP 2014‑2020, la revisione del regolamento finanziario dell'UE, la proroga del Fondo europeo per gli investimenti strategici e l'aumento della garanzia di bilancio dell'UE alla BEI, nonché le relazioni tra la Corte e l'OLAF.

4.  Relativamente alle prospettive di un possibile futuro mandato, nonché alla mia volontà di svolgere gli eventuali altri compiti che mi saranno assegnati, desidero dichiarare che è mia ferma intenzione:

a)  prendere parte all'elaborazione e all'adozione di dichiarazioni di affidabilità e di relazione annuali, migliorando il loro valore aggiunto per le autorità di bilancio, come già indicato quale opzione strategica della Corte;

b)  intervenire, guidato dai principi di qualità, efficacia, economia ed efficienza, segnatamente in qualità di membro relatore, nei pareri relativi al futuro della PAC, nonché negli audit finanziari, di conformità e di prestazioni in settori come la spesa agricola, la tutela dell'ambiente, i cambiamenti climatici, l'energia e la protezione dei consumatori, come membro assegnato alla Sezione I, e in altri ambiti decisi dalla Corte;

c)  prestare particolare attenzione al lavoro svolto dalla Corte con riguardo al futuro delle finanze dell'UE, il nuovo QFP e i nuovi sistemi finanziari e di bilancio, in particolare i sistemi basati sui risultati, contribuendo alla loro elaborazione e al relativo processo decisionale;

d)  partecipare attivamente ai processi di pianificazione strategica e operativa della Corte al fine di migliorare nel complesso la visibilità delle azioni dell'UE, ponendo una particolare enfasi sulle preoccupazioni sollevate dalle principali parti interessate della Corte; esaminare il valore aggiunto delle azioni dell'UE; e migliorare il modo in cui il lavoro di audit viene comunicato ai diversi gruppi di destinatari;

e)  presenziare alle riunioni della commissione CONT, o all'occorrenza in altre occasioni, al fine di presentare le relazioni della Corte.

5.  Continuerò inoltre ad attribuire particolare importanza al mio lavoro in seno al Comitato etico della Corte dei conti europea, garantendo che quest'ultima continui a osservare elevati standard di etica professionale.


PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Titolo

Rinnovo parziale dei membri della Corte dei conti - candidato PT

Riferimenti

11871/2017 – C8-0333/2017 – 2017/0817(NLE)

Consultazione / Richiesta di approvazione

21.9.2017

 

 

 

Commissione competente per il merito

       Annuncio in Aula

CONT

5.10.2017

 

 

 

Relatori

       Nomina

Indrek Tarand

2.10.2017

 

 

 

Approvazione

26.10.2017

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

22

1

1

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

Nedzhmi Ali, Inés Ayala Sender, Zigmantas Balčytis, Martina Dlabajová, Luke Ming Flanagan, Ingeborg Gräßle, Cătălin Sorin Ivan, Arndt Kohn, Georgi Pirinski, José Ignacio Salafranca Sánchez-Neyra, Petri Sarvamaa, Claudia Schmidt, Bart Staes, Indrek Tarand, Marco Valli, Derek Vaughan, Tomáš Zdechovský, Joachim Zeller

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Richard Ashworth, Andrey Novakov, Julia Pitera, Patricija Šulin

Supplenti (art. 200, par. 2) presenti al momento della votazione finale

Angel Dzhambazki, Lieve Wierinck

Deposito

31.10.2017

Avviso legale