Procedura : 2017/0137(NLE)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0220/2018

Testi presentati :

A8-0220/2018

Discussioni :

Votazioni :

PV 04/07/2018 - 6.7

Testi approvati :

P8_TA(2018)0287

RACCOMANDAZIONE     ***
PDF 362kWORD 48k
25.6.2018
PE 620.814v02-00 A8-0220/2018

concernente il progetto di decisione del Consiglio relativa alla conclusione dell'accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e la Nuova Zelanda, a norma dell'articolo XXIV, paragrafo 6, e dell'articolo XXVIII dell'accordo generale sulle tariffe doganali e sul commercio (GATT) del 1994, sulla modifica di concessioni nell'elenco della Repubblica di Croazia nel quadro della sua adesione all'Unione europea

(10670/2017 – C8‑0121/2018 – 2017/0137(NLE))

Commissione per il commercio internazionale

Relatore: Daniel Caspary

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO
 MOTIVAZIONE
 PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO
 VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

concernente il progetto di decisione del Consiglio relativa alla conclusione dell'accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e la Nuova Zelanda, a norma dell'articolo XXIV, paragrafo 6, e dell'articolo XXVIII dell'accordo generale sulle tariffe doganali e sul commercio (GATT) del 1994, sulla modifica di concessioni nell'elenco della Repubblica di Croazia nel quadro della sua adesione all'Unione europea

(10670/2017 – C8‑0121/2018 – 2017/0137(NLE))

(Approvazione)

Il Parlamento europeo,

–  visto il progetto di decisione del Consiglio (10670/2017),

–  visto il progetto di accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e la Nuova Zelanda, a norma dell'articolo XXIV, paragrafo 6, e dell'articolo XXVIII dell'accordo generale sulle tariffe doganali e sul commercio (GATT) del 1994, sulla modifica di concessioni nell'elenco della Repubblica di Croazia nel quadro della sua adesione all'Unione europea (10672/2017),

–  vista la richiesta di approvazione presentata dal Consiglio a norma dell'articolo 207, paragrafo 4, e dell'articolo 218, paragrafo 6, secondo comma, lettera a), punto v), del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (C8‑0121/2018),

–  visti l'articolo 99, paragrafi 1 e 4, e l'articolo 108, paragrafo 7, del suo regolamento,

–  vista la raccomandazione della commissione per il commercio internazionale (A8-0220/2018),

1.  dà la sua approvazione alla conclusione dell'accordo;

2.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione, nonché ai governi e ai parlamenti degli Stati membri e della Nuova Zelanda.


MOTIVAZIONE

L'accordo in esame tra L'UE e la Nuova Zelanda è stato negoziato in seguito all'adesione della Repubblica di Croazia all'Unione europea. Con l'adesione della Croazia l'Unione europea ha ampliato la propria unione doganale. Di conseguenza, le norme dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) (articolo XXIV, paragrafo 6, del GATT 1994) hanno imposto all'Unione europea di avviare negoziati con i paesi membri dell'OMC detentori di diritti di negoziato connessi all'elenco tariffario della Croazia allo scopo di convenire infine un adeguamento compensativo. Tale adeguamento è necessario qualora l'adozione del regime tariffario esterno dell'UE comporti un aumento dei dazi superiore al livello rispetto al quale il paese aderente si è impegnato nel quadro dell'OMC.

Il predetto scenario si è verificato nel quadro degli scambi tra la Croazia e la Nuova Zelanda, in particolare in relazione alle importazioni di determinati tipi di carni, per le quali le tariffe dell'Unione sono più elevate di quelle stabilite dalla Croazia prima dell'adesione all'UE. La compensazione negoziata mira a essere proporzionale per i prodotti interessati. Un accordo simile è stato raggiunto ad esempio con il Brasile e ha ottenuto l'approvazione del Parlamento europeo il 15 marzo 2017.

I negoziati con la Nuova Zelanda hanno portato alla stesura di un progetto di accordo in forma di scambio di lettere siglato il 18 maggio 2017 e firmato il 13 marzo 2018.

I risultati dell'accordo sono i seguenti:

1. aumento di 1 875 tonnellate del contingente tariffario UE "carni di animali della specie bovina, congelate – Frattaglie commestibili di animali delle specie bovina, congelate", voci tariffarie 0202 e 0206.29.91, mantenendo l'attuale dazio contingentale del 20%. Il nuovo contingente tariffario è di 54 875 tonnellate;

2. aumento di 135 tonnellate (peso carcassa) del contingente tariffario UE assegnato alla Nuova Zelanda per "carni di animali delle specie ovina o caprina, fresche, refrigerate o congelate", voce tariffaria 0204, mantenendo l'attuale dazio contingentale dello 0%. Il nuovo contingente tariffario assegnato alla Nuova Zelanda è di 228 389 tonnellate.

Il relatore ritiene che tali aumenti siano adeguati. Inoltre, la Nuova Zelanda non sta utilizzando tutti i suoi contingenti tariffari, ragion per cui l'impatto immediato di tali aumenti sarà verosimilmente molto limitato.

Il relatore ritiene che il Parlamento europeo dovrebbe approvare la conclusione dell'accordo.


PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Titolo

Accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e la Nuova Zelanda, a norma dell'articolo XXIV, paragrafo 6, e dell'articolo XXVIII dell'accordo generale sulle tariffe doganali e sul commercio (GATT) del 1994, sulla modifica di concessioni nell'elenco della Repubblica di Croazia nel quadro della sua adesione all'Unione europea

Riferimenti

10670/2017 – C8-0121/2018 – COM(2017)03332017/0137(NLE)

Consultazione / Richiesta di approvazione

19.3.2018

 

 

 

Commissione competente per il merito

       Annuncio in Aula

INTA

16.4.2018

 

 

 

Relatori

       Nomina

Daniel Caspary

10.7.2017

 

 

 

Esame in commissione

17.5.2018

21.6.2018

 

 

Approvazione

21.6.2018

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

31

2

0

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

William (The Earl of) Dartmouth, Laima Liucija Andrikienė, Tiziana Beghin, Salvatore Cicu, Santiago Fisas Ayxelà, Eleonora Forenza, Nadja Hirsch, Yannick Jadot, France Jamet, Elsi Katainen, Patricia Lalonde, Danilo Oscar Lancini, Bernd Lange, David Martin, Emmanuel Maurel, Anne-Marie Mineur, Sorin Moisă, Alessia Maria Mosca, Franck Proust, Godelieve Quisthoudt-Rowohl, Inmaculada Rodríguez-Piñero Fernández, Tokia Saïfi

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Goffredo Maria Bettini, Reimer Böge, Klaus Buchner, Dita Charanzová, Danuta Maria Hübner, Sajjad Karim, Sander Loones, Lola Sánchez Caldentey

Supplenti (art. 200, par. 2) presenti al momento della votazione finale

Czesław Hoc, John Howarth, Dietmar Köster

Deposito

25.6.2018


VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

31

+

ALDE

Dita Charanzová, Nadja Hirsch, Elsi Katainen, Patricia Lalonde

ECR

Czesław Hoc, Sajjad Karim, Sander Loones

EFDD

Tiziana Beghin, William (The Earl of) Dartmouth

GUE/NGL

Eleonora Forenza, Anne-Marie Mineur, Lola Sánchez Caldentey

PPE

Laima Liucija Andrikienė, Reimer Böge, Salvatore Cicu, Santiago Fisas Ayxelà, Danuta Maria Hübner, Sorin Moisă, Franck Proust, Godelieve Quisthoudt-Rowohl, Tokia Saïfi

S&D

Goffredo Maria Bettini, John Howarth, Dietmar Köster, Bernd Lange, David Martin, Emmanuel Maurel, Alessia Maria Mosca, Inmaculada Rodríguez-Piñero Fernández

Verts/ALE

Klaus Buchner, Yannick Jadot

2

-

ENF

France Jamet, Danilo Oscar Lancini

0

0

 

 

Significato dei simboli utilizzati:

+  :  favorevoli

-  :  contrari

0  :  astenuti

Ultimo aggiornamento: 27 giugno 2018Avviso legale