Procedura : 2018/2244(BUD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0399/2018

Testi presentati :

A8-0399/2018

Discussioni :

Votazioni :

PV 12/12/2018 - 12.1

Testi approvati :

P8_TA(2018)0500

RELAZIONE     
PDF 350kWORD 52k
22.11.2018
PE 629.591v02-00 A8-0399/2018

concernente la posizione del Consiglio sul progetto di bilancio rettificativo n. 6/2018 dell'Unione europea per l'esercizio 2018: Riduzione degli stanziamenti di pagamento e di impegno in linea con le previsioni aggiornate delle spese e l'aggiornamento delle entrate (risorse proprie)

(13961/2018 – C8‑0488/2018 – 2018/2244(BUD))

Commissione per i bilanci

Relatore: Siegfried Mureşan

PROPOSTA DI RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO
 INFORMAZIONI SULL'APPROVAZIONEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO
 VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

PROPOSTA DI RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

concernente la posizione del Consiglio sul progetto di bilancio rettificativo n. 6/2018 dell'Unione europea per l'esercizio 2018: Riduzione degli stanziamenti di pagamento e di impegno in linea con le previsioni aggiornate delle spese e l'aggiornamento delle entrate (risorse proprie)

(13961/2018 – C8‑0488/2018 – 2018/2244(BUD))

Il Parlamento europeo,

–  visti l'articolo 314 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 106 bis del trattato che istituisce la Comunità europea dell'energia atomica,

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2012, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che abroga il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio(1), in particolare l'articolo 41,

–  visto il regolamento (UE, Euratom) 2018/1046 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 luglio 2018, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione, che modifica i regolamenti (UE) n. 1296/2013, (UE) n. 1301/2013, (UE) n. 1303/2013, (UE) n. 1304/2013, (UE) n. 1309/2013, (UE) n. 1316/2013, (UE) n. 223/2014, (UE) n. 283/2014 e la decisione n. 541/2014/UE e abroga il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012(2), in particolare l'articolo 44,

–  visto il bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2018, definitivamente adottato il 30 novembre 2017(3),

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 1311/2013 del Consiglio, del 2 dicembre 2013, che stabilisce il quadro finanziario pluriennale per il periodo 2014-2020(4),

–  visto l'accordo interistituzionale del 2 dicembre 2013 tra il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione sulla disciplina di bilancio, sulla cooperazione in materia di bilancio e sulla sana gestione finanziaria(5),

–  visto il progetto di bilancio rettificativo n. 6/2018 adottato dalla Commissione il 12 ottobre 2018 (COM(2018)0704),

–  vista la posizione sul progetto di bilancio rettificativo n. 6/2018 adottata dal Consiglio il 26 novembre 2018 e comunicata al Parlamento europeo lo stesso giorno (13961/2018 – C8-0488/2018),

–  visti gli articoli 88 e 91 del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per i bilanci (A8-0399/2018),

A.  considerando che il progetto di bilancio rettificativo n. 6/2018 si prefigge di aggiornare il bilancio sul fronte sia delle spese che delle entrate per tenere conto degli ultimi sviluppi;

B.  considerando che, sul fronte delle spese, il progetto di bilancio rettificativo n. 6/2018 riduce gli stanziamenti di impegno e di pagamento delle linee di bilancio rispettivamente di 48,7 milioni di EUR e di 44,7 milioni di EUR nella sottorubrica 1a "Competitività per la crescita e l'occupazione" e nella rubrica 2 "Crescita sostenibile: risorse naturali";

C.  considerando che, sul fronte delle entrate, il progetto di bilancio rettificativo n. 6/2018 riguarda una revisione delle previsioni relative alle risorse proprie tradizionali (vale a dire i dazi doganali e i contributi nel settore dello zucchero) e alle basi dell'imposta sul valore aggiunto (IVA) e del reddito nazionale lordo (RNL) e la contabilizzazione delle pertinenti correzioni britanniche e del loro finanziamento, tutti elementi che incidono sulla ripartizione dei contributi degli Stati membri al bilancio dell'Unione a titolo delle risorse proprie;

1.  si compiace che l'attuazione dei programmi del periodo 2014-2020 stia raggiungendo la velocità di crociera e comporti solamente un minimo adeguamento sul fronte delle spese rispetto ai bilanci rettificativi molto più rilevanti adottati nel 2016 e nel 2017; incoraggia la Commissione e gli Stati membri a compensare i forti ritardi accumulati negli ultimi tre anni;

2.  prende atto del processo tecnico di riequilibrio delle risorse proprie reso necessario dalla revisione delle previsioni relative alle risorse proprie e all'IVA e dagli aggiornamenti della correzione britannica;

3.  approva la posizione del Consiglio sul progetto di bilancio rettificativo n. 6/2018;

4.  incarica il suo Presidente di constatare che il bilancio rettificativo n. 6/2018 è definitivamente adottato e di provvedere alla sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea;

5.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione al Consiglio e alla Commissione e ai parlamenti nazionali.

(1)

GU L 298 del 26.10.2012, pag. 1.

(2)

GU L 193 del 30.7.2018, pag. 1.

(3)

GU L 57 del 28.2.2018, pag. 1.

(4)

GU L 347 del 20.12.2013, pag. 884.

(5)

GU C 373 del 20.12.2013, pag. 1.


INFORMAZIONI SULL'APPROVAZIONEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Approvazione

21.11.2018

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

29

2

0

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

Nedzhmi Ali, Jean Arthuis, Richard Ashworth, Lefteris Christoforou, Gérard Deprez, Manuel dos Santos, André Elissen, José Manuel Fernandes, Eider Gardiazabal Rubial, Jens Geier, Monika Hohlmeier, John Howarth, Bernd Kölmel, Zbigniew Kuźmiuk, Vladimír Maňka, Siegfried Mureşan, Jan Olbrycht, Urmas Paet, Răzvan Popa, Paul Rübig, Petri Sarvamaa, Jordi Solé, Patricija Šulin, Eleftherios Synadinos, Indrek Tarand, Inese Vaidere, Daniele Viotti, Tiemo Wölken, Stanisław Żółtek

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Karine Gloanec Maurin, Tomáš Zdechovský


VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

29

+

ALDE

Nedzhmi Ali, Jean Arthuis, Gérard Deprez, Urmas Paet

ECR

Zbigniew Kuźmiuk, Bernd Kölmel

ENF

André Elissen

PPE

Richard Ashworth, Lefteris Christoforou, José Manuel Fernandes, Monika Hohlmeier, Siegfried Mureşan, Jan Olbrycht, Paul Rübig, Petri Sarvamaa, Patricija Šulin, Inese Vaidere, Tomáš Zdechovský

S&D

Manuel dos Santos, Eider Gardiazabal Rubial, Jens Geier, Karine Gloanec Maurin, John Howarth, Vladimír Maňka, Răzvan Popa, Daniele Viotti, Tiemo Wölken

Verts/ALE

Jordi Solé, Indrek Tarand

2

-

ENF

Stanisław Żółtek

NI

Eleftherios Synadinos

0

0

 

 

Significato dei simboli utilizzati:

+  :  favorevoli

-  :  contrari

0  :  astenuti

Ultimo aggiornamento: 27 novembre 2018Avviso legale