Procedura : 2018/0281(NLE)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0472/2018

Testi presentati :

A8-0472/2018

Discussioni :

Votazioni :

PV 16/01/2019 - 12.5

Testi approvati :

P8_TA(2019)0018

RACCOMANDAZIONE     ***
PDF 381kWORD 55k
18.12.2018
PE 627.692v02-00 A8-0472/2018

concernente il progetto di decisione del Consiglio relativa alla conclusione, a nome dell'Unione, dell'accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e la Repubblica popolare cinese nel quadro del procedimento DS492 Unione europea – Misure aventi incidenza sulle concessioni tariffarie su taluni prodotti a base di carne di pollame

(10882/2018 – C8-0496/2018 – 2018/0281(NLE))

Commissione per il commercio internazionale

Relatore: Iuliu Winkler

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO
 MOTIVAZIONE
 PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO
 VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

sul progetto di decisione del Consiglio relativa alla conclusione, a nome dell'Unione, dell'accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e la Repubblica popolare cinese nel quadro del procedimento DS492 Unione europea – Misure aventi incidenza sulle concessioni tariffarie su taluni prodotti a base di carne di pollame

(10882/2018 – C8-0496/2018 – 2018/0281(NLE))

(Approvazione)

Il Parlamento europeo,

–  visto il progetto di decisione del Consiglio (10882/2018),

–  visto il progetto di accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e la Cina in relazione alla controversia DS492 Unione europea – Misure aventi incidenza sulle concessioni tariffarie su taluni prodotti a base di carne di pollame (10883/2018),

–  vista la richiesta di approvazione presentata dal Consiglio a norma dell'articolo 207, paragrafo 4, primo comma e dell'articolo 218, paragrafo 6, secondo comma, lettera a), punto v), del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (C8-0496/2018),

–  visti l'articolo 99, paragrafi 1 e 4, nonché l'articolo 108, paragrafo 7, del suo regolamento,

–  vista la raccomandazione della commissione per il commercio internazionale (A8-0472/2018),

1.  dà la sua approvazione alla conclusione dell'accordo;

2.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione nonché ai governi e ai parlamenti degli Stati membri e della Repubblica popolare cinese.


MOTIVAZIONE

Trattasi di una proposta di concludere un accordo in forma di scambio di lettere con la Repubblica popolare cinese al fine di attuare la relazione del gruppo di esperti dell'OMC del 19 aprile 2017 nell'ambito del procedimento di risoluzione delle controversie dell'OMC DS492 - Misure aventi incidenza sulle concessioni tariffarie su taluni prodotti a base di carne di pollame, avviato dalla Cina contro l'UE. L'UE è tenuta a conformarsi alle conclusioni del gruppo di esperti.

Il gruppo di esperti ha in particolare rilevato che, nell'assegnazione ai paesi fornitori di quantitativi nell'ambito dei contingenti tariffari conformemente alle norme dell'OMC, in questo caso l'UE avrebbe dovuto tenere conto, in quanto "fattore speciale", dell'aumento della capacità della Cina di esportare prodotti a base di carne di pollame verso l'UE a seguito dell'allentamento delle misure sanitarie nel luglio 2008. Detto obbligo deriva dall'articolo XIII del GATT relativo all'applicazione non discriminatoria delle restrizioni quantitative, in particolare l'articolo XIII, paragrafo 2 il quale prevede che: "Nell'applicazione delle restrizioni all'importazione di un prodotto qualsiasi, le parti contraenti si sforzeranno di pervenire ad una ripartizione del commercio di tale prodotto che si avvicini nella massima misura possibile a quella che, in assenza di restrizioni, le diverse parti contraenti avrebbero il diritto di attendersi [...]". Questa disposizione elenca tra l'altro le condizioni da rispettare, segnatamente alla lettera d) "fattori speciali che possono aver influito o che possono influire sul commercio in questione".

In questo caso, l'UE aveva aumentato i suoi dazi in seguito all'impennata delle importazioni di taluni prodotti avicoli in due distinti esercizi di modifica ai sensi dell'articolo XXVIII del GATT. L'Unione ha negoziato una compensazione con il Brasile e la Thailandia, che detenevano ciascuno un interesse come fornitore principale e/o un interesse sostanziale, sulla base delle statistiche sulle importazioni per il pertinente periodo triennale rappresentativo. All'epoca le esportazioni cinesi verso l'UE erano inesistenti, in quanto la Cina non poteva esportare pollame verso l'UE a causa di restrizioni sanitarie. Tuttavia, statistiche commerciali successive hanno dimostrato che, dopo l'allentamento delle misure sanitarie, le importazioni di alcuni prodotti a base di pollame cotto provenienti dalla Cina sono notevolmente aumentate. Il gruppo di esperti ha quindi concluso che, nel ripartire i contingenti tariffari ai paesi fornitori, l'UE avrebbe dovuto trattare la Cina come paese fornitore e avrebbe dovuto tenere conto di tali esportazioni cinesi (il gruppo di esperti ha respinto le richieste cinesi relative ad altri prodotti per i quali non vi erano importazioni).

Nel complesso, la decisione del gruppo di esperti è stata rassicurante dal punto di vista dell'UE, in quanto ha confermato che, in generale, l'Unione ha agito coerentemente con i suoi obblighi OMC, adeguando i suoi dazi sul pollame ai sensi dell'articolo XXVIII del GATT 1994 e concedendo ai suoi partner una compensazione per i contingenti tariffari.

Il periodo ragionevole per l'attuazione della relazione del gruppo di esperti conformemente alle norme dell'OMC è iniziato il 19 aprile 2017. Da allora la Commissione ha negoziato un accordo con la Cina per giungere ad una soluzione concordata (il Consiglio ha adottato direttive di negoziato il 12 marzo 2018).

L'accordo proposto prevede i seguenti contingenti tariffari:

•  un contingente tariffario di 6 060 tonnellate per la linea tariffaria 1602.3929 (carni di oca, anatra e faraona trasformate, cotte, contenenti, in peso, 57 % o più di carne o di frattaglie di volatili) con un'assegnazione specifica per paese di 6 000 tonnellate alla Cina e di 60 tonnellate a tutti gli altri paesi, con un'aliquota del dazio contingentale del 10,9 %;

•  un contingente tariffario di 660 tonnellate per la linea tariffaria 1602.3985 (carni di oca, anatra e faraona trasformate, cotte, contenenti, in peso, 57 % o più di carne o di frattaglie di volatili) con un'assegnazione specifica per paese di 600 tonnellate alla Cina e di 60 tonnellate a tutti gli altri paesi, con un'aliquota del dazio contingentale del 10,9 %;

•  un contingente tariffario erga omnes di 5000 tonnellate per la linea tariffaria 1602.3219 (galli e galline della specie Gallus domesticus, cotti, contenenti, in peso, meno del 57 % di carne o frattaglie di pollame), con un'aliquota del dazio contingentale dell'8 %.

L'UE ha poco tempo per concludere questo accordo al fine di conformarsi alla relazione del gruppo di esperti dell'OMC. Il relatore raccomanda che il Parlamento europeo dia la propria approvazione alla conclusione dell'accordo. L'UE dovrebbe concludere quanto prima questo accordo anche per confermare ancora una volta, attraverso azioni specifiche, il suo fermo e incontestabile impegno a favore del multilateralismo attraverso l'OMC e, in particolare, il meccanismo più efficiente dell'OMC: il sistema di risoluzione delle controversie.


PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Titolo

Accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione e la Repubblica popolare cinese in relazione al procedimento di risoluzione delle controversie dell'OMC DS492 – Misure aventi incidenza sulle concessioni tariffarie su taluni prodotti a base di carne di pollame

Riferimenti

10882/2018 – C8-0496/2018 – COM(2018)05182018/0281(NLE)

Consultazione / Richiesta di approvazione

3.12.2018

 

 

 

Commissione competente per il merito

       Annuncio in Aula

INTA

10.12.2018

 

 

 

Relatori

       Nomina

Iuliu Winkler

29.8.2018

 

 

 

Approvazione

10.12.2018

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

35

2

2

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

Laima Liucija Andrikienė, Maria Arena, Tiziana Beghin, David Borrelli, Daniel Caspary, Salvatore Cicu, Karoline Graswander-Hainz, Christophe Hansen, Yannick Jadot, France Jamet, Elsi Katainen, Jude Kirton-Darling, Danilo Oscar Lancini, Bernd Lange, Anne-Marie Mineur, Sorin Moisă, Alessia Maria Mosca, Franck Proust, Inmaculada Rodríguez-Piñero Fernández, Tokia Saïfi, Marietje Schaake, Helmut Scholz, Joachim Schuster, Joachim Starbatty, Adam Szejnfeld, Iuliu Winkler

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Klaus Buchner, Sajjad Karim, Seán Kelly, Gabriel Mato, Georg Mayer, Ralph Packet, Johannes Cornelis van Baalen, Jarosław Wałęsa

Supplenti (art. 200, par. 2) presenti al momento della votazione finale

Paloma López Bermejo, Javier Nart, Anders Sellström, Miguel Urbán Crespo, Marco Zullo

Deposito

18.12.2018


VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

35

+

ALDE

Johannes Cornelis van Baalen, Elsi Katainen, Javier Nart, Marietje Schaake

ECR

Sajjad Karim, Ralph Packet, Joachim Starbatty

EFDD

Tiziana Beghin, Marco Zullo

GUE/NGL

Paloma López Bermejo, Helmut Scholz, Miguel Urbán Crespo

NI

David Borrelli

PPE

Laima Liucija Andrikienė, Daniel Caspary, Salvatore Cicu, Christophe Hansen, Seán Kelly, Gabriel Mato, Sorin Moisă, Franck Proust, Tokia Saïfi, Anders Sellström, Adam Szejnfeld, Jarosław Wałęsa, Iuliu Winkler

S&D

Maria Arena, Karoline Graswander-Hainz, Jude Kirton-Darling, Bernd Lange, Alessia Maria Mosca, Inmaculada Rodríguez-Piñero Fernández, Joachim Schuster

VERTS/ALE

Klaus Buchner, Yannick Jadot

2

-

ENF

France Jamet, Danilo Oscar Lancini

2

0

ENF

Georg Mayer

GUE/NGL

Anne-Marie Mineur

Significato dei simboli utilizzati:

+  :  favorevoli

-  :  contrari

0  :  astenuti

Ultimo aggiornamento: 11 gennaio 2019Avviso legale