Procedura : 2018/0811(CNS)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0476/2018

Testi presentati :

A8-0476/2018

Discussioni :

Votazioni :

PV 15/01/2019 - 8.9

Testi approvati :

P8_TA(2019)0009

RELAZIONE     *
PDF 354kWORD 57k
19.12.2018
PE 630.640v02-00 A8-0476/2018

sulla proposta di decisione del Consiglio che modifica lo statuto della Banca europea per gli investimenti

(13166/2018 – C8‑0464/2018 – 2018/0811(CNS))

Commissione per gli affari costituzionali

Relatore: Danuta Maria Hübner

  (Procedura semplificata – articolo 50, paragrafo 1, del regolamento)

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO
 MOTIVAZIONE
 PARERE della commissione per i bilanci
 PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

sulla proposta di decisione del Consiglio che modifica lo statuto della Banca europea per gli investimenti (13166/2018 – C8‑0464/2018 – 2018/0811(CNS))

(Procedura legislativa speciale – consultazione)

Il Parlamento europeo,

–  vista la proposta della Banca europea per gli investimenti al Consiglio di modificare lo statuto della Banca europea per gli investimenti (13166/2018),

–  visto l'articolo 308 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea, a norma del quale è stato consultato dal Consiglio (C8‑0464/2018),

–  visto l'articolo 78 quater del suo regolamento,

–  visti la relazione della commissione per gli affari costituzionali e il parere della commissione per i bilanci (A8-0476/2018),

1.  approva la proposta;

2.  invita il Consiglio ad informarlo qualora intenda discostarsi dal testo approvato dal Parlamento;

3.  chiede al Consiglio di consultarlo nuovamente qualora intenda modificare sostanzialmente il testo approvato dal Parlamento;

4.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio, alla Commissione, alla Banca europea per gli investimenti nonché ai parlamenti nazionali.


MOTIVAZIONE

Il 15 ottobre 2018 la BEI ha presentato al Consiglio una richiesta di modifica degli articoli 4, 7, 9 e 11 del suo statuto.

Tale richiesta segue la procedura di cui all'articolo 308 TFUE, secondo la quale "il Consiglio, deliberando all'unanimità secondo una procedura legislativa speciale su richiesta della Banca europea per gli investimenti e previa consultazione del Parlamento europeo e della Commissione, [...] può modificare detto statuto".

L'obiettivo delle modifiche mirate proposte dalla BEI è adattare lo statuto della Banca alla nuova situazione generata dal recesso del Regno Unito dall'Unione europea.

La proposta riflette il futuro recesso del Regno Unito nello statuto della BEI, riducendo di una unità il numero di membri del Consiglio di amministrazione (da ventinove a ventotto), eliminando il Regno Unito dall'elenco degli azionisti della BEI e sottraendo al capitale della BEI l'importo corrispondente alla quota del Regno Unito. Tale adeguamento automatico costituisce una soluzione immediata alla nuova situazione generata dall'uscita del Regno Unito dall'UE, mentre proseguono in parallelo le discussioni relative alla sostituzione della quota britannica e ad un futuro aumento del capitale della BEI, provvedimento che richiederà una decisione del consiglio dei governatori della banca stessa.

Le modifiche allo statuto proposte prevedrebbero altresì un aumento del numero di sostituti degli amministratori della BEI. Vi sono attualmente diciannove sostituti, alcuni dei quali sono nominati congiuntamente da gruppi di Stati membri. La BEI propone di incrementare il numero di sostituti in modo da renderlo almeno pari al numero di Stati membri e di affidare agli Stati membri più grandi la nomina di due sostituti. Tale modifica è volta a garantire un numero sufficiente di sostituti affinché gli amministratori possano essere sostituiti in modo più efficace in caso di assenza.

Infine, la BEI propone di estendere il voto a maggioranza qualificata in seno al Consiglio di amministrazione e al Consiglio dei governatori in relazione a tre ambiti: la decisione concernente il piano di attività della BEI, la nomina dei membri del comitato direttivo e l'approvazione del regolamento interno.

In seno al consiglio dei governatori, per l'approvazione delle decisioni è necessaria la maggioranza dei membri, che deve altresì rappresentare almeno il 50 % del capitale sottoscritto; in seno al consiglio di amministrazione è richiesta invece l'approvazione di almeno un terzo dei membri aventi diritto di voto e tale quota deve rappresentare almeno il 50 % del capitale sottoscritto.

La maggioranza qualificata richiederà diciotto voti a favore e il 68 % del capitale sottoscritto, in relazione ai tre ambiti concernenti le decisioni sul piano operativo della BEI, la nomina dei membri del comitato direttivo e l'approvazione del regolamento interno. Tale soglia più elevata è finalizzata a controbilanciare il maggior peso acquisito dagli Stati membri più grandi a causa del recesso del Regno Unito.

Il relatore accoglie con favore la proposta della BEI, che consentirà di adeguare la governance della Banca europea per gli investimenti all'uscita del Regno Unito dall'Unione europea e ne migliorerà l'efficienza e l'efficacia.

Il relatore si attende un rapido accordo in seno al Consiglio in merito alle modifiche da apportare allo statuto della BEI, in modo che gli adeguamenti possano entrare in vigore in tempo per il recesso del Regno Unito dall'Unione.


PARERE della commissione per i bilanci (11.12.2018)

destinato alla commissione per gli affari costituzionali

sulla proposta di decisione del Consiglio che modifica lo statuto della Banca europea per gli investimenti

(13166/2018 – C8‑0464/2018 – 2018/0811(CNS))

Relatore per parere: Eider Gardiazabal Rubial

(Procedura semplificata – Articolo 50, paragrafi 1 e 3, del regolamento)

MOTIVAZIONE

Il 15 ottobre 2018 la BEI ha presentato al Consiglio una richiesta di modifica degli articoli 4, 7, 9 e 11 del proprio statuto.

Secondo la procedura di cui all'articolo 308 del TFUE, secondo cui "il Consiglio, deliberando all'unanimità secondo una procedura legislativa speciale, su richiesta della Banca europea per gli investimenti e previa consultazione del Parlamento europeo e della Commissione [...] può modificare lo statuto della Banca."

L'obiettivo delle modifiche mirate proposte dalla BEI è adattare lo statuto della Banca alla nuova situazione creatasi con il recesso del Regno Unito dall'Unione europea.

La proposta rispecchia il futuro scostamento del Regno Unito nello statuto della BEI, tra l'altro riducendo il capitale della BEI per l'importo della quota del Regno Unito. Questo adeguamento automatico costituisce la soluzione immediata alla nuova situazione creatasi con l'uscita del Regno Unito. La commissione per i bilanci osserva che sono in corso discussioni su un futuro aumento del capitale della BEI, che richiederà una decisione del consiglio dei governatori della BEI, al fine di preservare la capacità della BEI di conseguire i suoi obiettivi politici.

******

La commissione per i bilanci invita la commissione per gli affari costituzionali, competente per il merito, a proporre l'approvazione del progetto del Consiglio.

PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER PARERE

Titolo

Modifica dello statuto della BEI

Riferimenti

13166/2018 – C8-0464/2018 – 2018/0811(CNS)

Commissione competente per il merito

       Annuncio in Aula

AFCO

12.11.2018

 

 

 

Parere espresso da

       Annuncio in Aula

BUDG

12.11.2018

Relatore per parere

       Nomina

Eider Gardiazabal Rubial

21.11.2018

Procedura semplificata - decisione

21.11.2018

Approvazione

10.12.2018

 

 

 


PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Titolo

Modifica dello statuto della BEI

Riferimenti

13166/2018 – C8-0464/2018 – 2018/0811(CNS)

Consultazione del PE

25.10.2018

 

 

 

Commissione competente per il merito

       Annuncio in Aula

AFCO

12.11.2018

 

 

 

Commissioni competenti per parere

       Annuncio in Aula

BUDG

12.11.2018

ECON

12.11.2018

 

 

Pareri non espressi

       Decisione

ECON

21.11.2018

 

 

 

Relatore

       Nomina

Danuta Maria Hübner

12.11.2018

 

 

 

Procedura semplificata - decisione

12.11.2018

Approvazione

6.12.2018

 

 

 

Deposito

19.12.2018

Ultimo aggiornamento: 8 gennaio 2019Avviso legale