Procedura : 2018/0384(NLE)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0067/2019

Testi presentati :

A8-0067/2019

Discussioni :

Votazioni :

PV 13/02/2019 - 16.6

Testi approvati :

P8_TA(2019)0108

RACCOMANDAZIONE     ***
PDF 165kWORD 56k
6.2.2019
PE 632.765v03-00 A8-0067/2019

concernente il progetto di decisione del Consiglio relativa alla conclusione

degli accordi pertinenti a norma dell'articolo XXI dell'accordo generale sul commercio e sui servizi con l'Argentina, l'Australia, il Brasile, il Canada, la Cina, la Colombia, la Corea, Cuba, l'Ecuador, le Filippine, il Giappone, Hong Kong Cina, l'India, la Nuova Zelanda, gli Stati Uniti, la Svizzera e il Territorio doganale separato di Taiwan, Penghu, Kinmen e Matsu (Taipei cinese) sugli adeguamenti compensativi necessari in seguito all'adesione all'Unione europea della Cechia, dell'Estonia, di Cipro, della Lettonia, della Lituania, dell'Ungheria, di Malta, dell'Austria, della Polonia, della Slovenia, della Slovacchia, della Finlandia e della Svezia

(14020/2018 – C8-0549/2018 – 2018/0384(NLE))

Commissione per il commercio internazionale

Relatore: José Ignacio Salafranca Sánchez-Neyra

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO
 MOTIVAZIONE
 PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO
 VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

sul progetto di decisione del Consiglio relativa alla conclusione degli accordi pertinenti a norma dell'articolo XXI dell'accordo generale sul commercio e sui servizi con l'Argentina, l'Australia, il Brasile, il Canada, la Cina, la Colombia, la Corea, Cuba, l'Ecuador, le Filippine, il Giappone, Hong Kong Cina, l'India, la Nuova Zelanda, gli Stati Uniti, la Svizzera e il Territorio doganale separato di Taiwan, Penghu, Kinmen e Matsu (Taipei cinese) sugli adeguamenti compensativi necessari in seguito all'adesione all'Unione europea della Cechia, dell'Estonia, di Cipro, della Lettonia, della Lituania, dell'Ungheria, di Malta, dell'Austria, della Polonia, della Slovenia, della Slovacchia, della Finlandia e della Svezia

(14020/2018 – C8-0549/2018 – 2018/0384(NLE))

(Approvazione)

Il Parlamento europeo,

–  visto il progetto di decisione del Consiglio (14020/2018),

–  visti i progetti di accordi pertinenti a norma dell'articolo XXI dell'accordo generale sul commercio e sui servizi con l'Argentina, l'Australia, il Brasile, il Canada, la Cina, la Colombia, la Corea, Cuba, l'Ecuador, le Filippine, il Giappone, Hong Kong Cina, l'India, la Nuova Zelanda, gli Stati Uniti, la Svizzera e il Territorio doganale separato di Taiwan, Penghu, Kinmen e Matsu (Taipei cinese) sugli adeguamenti compensativi necessari in seguito all'adesione all'Unione europea della Cechia, dell'Estonia, di Cipro, della Lettonia, della Lituania, dell'Ungheria, di Malta, dell'Austria, della Polonia, della Slovenia, della Slovacchia, della Finlandia e della Svezia (14020/2018 ADD 1-17),

–  vista la richiesta di approvazione presentata dal Consiglio a norma dell'articolo 91, dell'articolo 100, paragrafo 2, dell'articolo 207, paragrafo 4, primo comma e dell'articolo 218, paragrafo 6, secondo comma, lettera a), del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (C8-0509/2018),

–  visti l'articolo 99, paragrafi 1 e 4, e l'articolo 108, paragrafo 7, del suo regolamento,

–  vista la raccomandazione della commissione per il commercio internazionale (A8-0067/2019),

1.  dà la sua approvazione alla conclusione degli accordi;

2.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione.


MOTIVAZIONE

L'elenco degli impegni dell'UE e dei suoi Stati membri nel GATS (Accordo generale sugli scambi di servizi) risale al 1994 e riguarda solo i dodici Stati membri che all'epoca erano membri dell'UE. I tredici Stati membri che hanno aderito all'UE da allora, ossia nel 1995 e nel 2004, hanno mantenuto i rispettivi impegni GATS individuali adottati prima della loro adesione all'UE.

Conformemente a quanto disposto dall'articolo XXI del GATS, le Comunità europee e i suoi Stati membri hanno presentato una comunicazione a norma dell'articolo V del GATS, con la quale hanno notificato l'intenzione di modificare gli impegni specifici per coprire i tredici Stati membri che hanno aderito all'Unione europea nel 1995 e nel 2004.

Dopo la presentazione della notifica, diciotto membri dell'OMC hanno manifestato il proprio interesse. In seguito ai negoziati con i membri dell'OMC e conformemente alle conclusioni del Consiglio del luglio 2006, l'Unione europea ha concordato adeguamenti compensativi, che figurano negli allegati alla proposta di decisione 2018/0384 del Consiglio presentata dalla Commissione.

Gli accordi non impongono all'Unione europea di modificare disposizioni, regolamenti o norme. Essi sono conformi alle politiche esistenti dell'Unione europea e non hanno alcun impatto sul diritto dei governi di legiferare nell'interesse pubblico.

Il 27 marzo 2007 la Commissione ha presentato una proposta di decisione del Consiglio relativa alla conclusione degli accordi, seguita da un'approvazione del Consiglio in luglio e del Parlamento nell'ottobre 2007. Tuttavia, a causa dei notevoli ritardi nel processo di ratifica da parte degli Stati membri, gli accordi non sono ancora stati conclusi formalmente.

Con l'entrata in vigore del trattato di Lisbona e conformemente al parere 2/15 del 16 maggio 2017 della CGUE, gli accordi possono ora essere conclusi dall'Unione europea in virtù di una decisione del Consiglio basata sull'articolo 218, paragrafo 6, TFUE, previa approvazione del Parlamento europeo, in quanto gli accordi non riguardano materie che esulano dalla competenza esclusiva dell'Unione europea.

L'entrata in vigore dell'elenco è necessaria per garantire che tutti gli Stati membri interessati siano soggetti alle stesse limitazioni orizzontali e che i loro impegni non rappresentino un inadempimento dell'acquis comunitario, nonché per portare avanti ulteriori processi di consolidamento. Il relatore è del parere che la proposta di decisione del Consiglio sia di natura puramente tecnica e dovrebbe essere conclusa rapidamente, affinché l'UE possa continuare i negoziati su un elenco GATS che contempli tutti gli attuali Stati membri dell'Unione europea.


PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Titolo

Proposta di decisione del Consiglio relativa alla conclusione degli accordi pertinenti a norma dell'articolo XXI del GATS con l'Argentina, l'Australia, il Brasile, il Canada, la Cina, la Colombia, la Corea, Cuba, l'Ecuador, le Filippine, il Giappone, Hong Kong (Cina), l'India, la Nuova Zelanda, gli Stati Uniti, la Svizzera e il Territorio doganale separato di Taiwan, Penghu, Kinmen e Matsu (Taipei cinese) sugli adeguamenti compensativi necessari in seguito all'adesione all'Unione europea della Repubblica ceca, della Repubblica di Estonia, della Repubblica di Cipro, della Repubblica di Lettonia, della Repubblica di Lituania, della Repubblica di Ungheria, della Repubblica di Malta, della Repubblica d'Austria, della Repubblica di Polonia, della Repubblica di Slovenia, della Repubblica slovacca, della Repubblica di Finlandia e del Regno di Svezia

Riferimenti

14020/2018 – C8-0509/2018 – COM(2018)07332018/0384(NLE)

Consultazione / Richiesta di approvazione

18.12.2018

 

 

 

Commissione competente per il merito

       Annuncio in Aula

INTA

14.1.2019

 

 

 

Relatori

       Nomina

José Ignacio Salafranca Sánchez-Neyra

19.11.2018

 

 

 

Esame in commissione

24.1.2019

 

 

 

Approvazione

4.2.2019

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

27

0

1

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

Maria Arena, David Campbell Bannerman, Salvatore Cicu, Santiago Fisas Ayxelà, Eleonora Forenza, Karoline Graswander-Hainz, Christophe Hansen, Heidi Hautala, France Jamet, Patricia Lalonde, Bernd Lange, Anne-Marie Mineur, Sorin Moisă, Franck Proust, Godelieve Quisthoudt-Rowohl, Inmaculada Rodríguez-Piñero Fernández, Tokia Saïfi, Helmut Scholz, Joachim Schuster, Iuliu Winkler, Jan Zahradil

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Klaus Buchner, Ralph Packet, Paul Rübig, José Ignacio Salafranca Sánchez-Neyra, Lola Sánchez Caldentey

Supplenti (art. 200, par. 2) presenti al momento della votazione finale

Stefan Gehrold, Ingeborg Gräßle

Deposito

6.2.2019


VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

27

+

ALDE

Patricia Lalonde

ECR

David Campbell Bannerman, Ralph Packet, Jan Zahradil

GUE/NGL

Eleonora Forenza, Anne-Marie Mineur, Lola Sánchez Caldentey, Helmut Scholz

PPE

Salvatore Cicu, Santiago Fisas Ayxelà, Stefan Gehrold, Ingeborg Gräßle, Christophe Hansen, Sorin Moisă, Franck Proust, Godelieve Quisthoudt-Rowohl, Paul Rübig, Tokia Saïfi, José Ignacio Salafranca Sánchez-Neyra, Iuliu Winkler

S&D

Maria Arena, Karoline Graswander-Hainz, Bernd Lange, Inmaculada Rodríguez-Piñero Fernández, Joachim Schuster

VERTS/ALE

Klaus Buchner, Heidi Hautala

0

-

 

 

1

0

ENF

France Jamet

Significato dei simboli utilizzati:

+  :  favorevoli

-  :  contrari

0  :  astenuti

Ultimo aggiornamento: 8 febbraio 2019Avviso legale