Procedura : 2016/0156(NLE)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0191/2019

Testi presentati :

A8-0191/2019

Discussioni :

Votazioni :

PV 16/04/2019 - 8.4

Testi approvati :

P8_TA(2019)0362

RACCOMANDAZIONE     ***
PDF 157kWORD 54k
9.4.2019
PE 636.202v02-00 A8-0191/2019

concernente il progetto di decisione del Consiglio relativa alla firma, a nome dell'Unione europea, dell'accordo su alcuni aspetti dei servizi aerei tra l'Unione europea e il governo della Repubblica delle Filippine

(15056/2018 – C8-0051/2019 – 2016/0156(NLE))

Commissione per i trasporti e il turismo

Relatore: Jozo Radoš

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO
 MOTIVAZIONE
 PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO
 VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

sul progetto di decisione del Consiglio relativa alla firma, a nome dell'Unione europea, dell'accordo su alcuni aspetti dei servizi aerei tra l'Unione europea e il governo della Repubblica delle Filippine

(15056/2018 – C8-0051/2019 – 2016/0156(NLE))

(Approvazione)

Il Parlamento europeo,

–  visto il progetto di decisione del Consiglio (15056/2018),

–  visto il progetto di accordo su alcuni aspetti dei servizi aerei tra l'Unione europea e la Repubblica delle Filippine(1),

–  vista la richiesta di approvazione presentata dal Consiglio a norma dell'articolo 100, paragrafo 2, e dell'articolo 218, paragrafo 6, secondo comma, lettera a), punto v), del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (C8-0051/2019),

–  visti l'articolo 99, paragrafi 1 e 4, e l'articolo 108, paragrafo 7, del suo regolamento,

–  vista la raccomandazione della commissione per i trasporti e il turismo (A8-0191/2019),

1.  dà la sua approvazione alla conclusione dell'accordo;

2.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio, alla Commissione nonché ai governi e ai parlamenti degli Stati membri e della Repubblica delle Filippine.

(1)

GU L 322 del 18.12.2018, pag. 3.


MOTIVAZIONE

Contesto

Storicamente, gli Stati membri dell'Unione hanno concluso accordi bilaterali in materia di servizi aerei con paesi terzi. Ciononostante, le clausole di designazione di detti accordi violavano il diritto dell'Unione, in quanto consentivano a un paese terzo di rifiutare, revocare o sospendere le autorizzazioni o le licenze di un vettore aereo designato da uno Stato membro, ma di cui una quota rilevante della proprietà o il controllo effettivo non facciano capo a tale Stato membro o ai suoi cittadini. La Corte di giustizia ha sancito che ciò costituisce una discriminazione nei confronti dei vettori aerei dell'UE stabiliti sul territorio di uno Stato membro ma che sono di proprietà di cittadini di altri Stati membri o sono da questi controllati (articolo 49 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea).

Conformemente alla giurisprudenza consolidata della Corte di giustizia nelle cause denominate "Cieli aperti", il 5 giugno 2003 il Consiglio ha autorizzato la Commissione ad avviare negoziati con paesi terzi al fine di sostituire alcune disposizioni degli accordi bilaterali esistenti in materia di servizi aerei con un accordo a livello di Unione (l'"autorizzazione orizzontale"). L'obiettivo dei suddetti accordi è garantire a tutti i vettori aerei dell'UE un accesso non discriminatorio alle rotte che collegano l'Unione europea e i paesi terzi.

Processo di negoziazione

Considerando che talune disposizioni dei dieci accordi bilaterali fra gli Stati membri e la Repubblica delle Filippine in materia di servizi aerei violavano il diritto dell'Unione, il 27 maggio 2016 la Commissione ha presentato la sua proposta per la conclusione dell'accordo tra l'Unione europea e il governo della Repubblica delle Filippine su alcuni aspetti dei servizi aerei. Al termine del processo negoziale, il 29 novembre 2018 entrambe le parti hanno firmato il progetto di accordo a Bruxelles e il 18 febbraio 2019 il Consiglio ha fatto appello al Parlamento europeo affinché concedesse la propria autorizzazione.

Contenuto dell'accordo

Al fine di conformarsi all'"autorizzazione orizzontale", la Commissione ha negoziato un accordo con la Repubblica delle Filippine che sostituisce alcune disposizioni degli accordi bilaterali vigenti sui servizi aerei fra gli Stati membri e la Repubblica delle Filippine. L'articolo 2 del progetto di accordo sostituisce le tradizionali clausole di designazione con una "clausola di designazione dell'UE", che consente a tutti i vettori aerei dell'Unione europea di beneficiare del diritto di stabilimento. L'articolo 5 risolve i potenziali conflitti con le norme dell'Unione europea in materia di concorrenza.

Altre disposizioni, in particolare quelle relative alla tassazione del carburante per l'aviazione e agli accordi commerciali obbligatori tra linee aeree, sono state introdotte al fine di garantire il rispetto del diritto dell'Unione e allo scopo di modificare o integrare le disposizioni vigenti contenute negli accordi bilaterali sui servizi aerei fra Stati membri e paesi terzi.


PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Titolo

Accordo tra l’Unione europea e il governo della Repubblica delle Filippine su alcuni aspetti relativi ai servizi aerei

Riferimenti

15056/2018 – C8-0051/2019 – COM(2016)03032016/0156(NLE)

Consultazione / Richiesta di approvazione

19.2.2019

 

 

 

Commissione competente per il merito

       Annuncio in Aula

TRAN

11.3.2019

 

 

 

Commissioni competenti per parere

       Annuncio in Aula

AFET

11.3.2019

 

 

 

Pareri non espressi

       Decisione

AFET

4.4.2019

 

 

 

Relatori

       Nomina

Jozo Radoš

1.8.2016

 

 

 

Approvazione

8.4.2019

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

31

0

0

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

Marie-Christine Arnautu, Inés Ayala Sender, Georges Bach, Michael Cramer, Andor Deli, Karima Delli, Isabella De Monte, Ismail Ertug, Dieter-Lebrecht Koch, Georg Mayer, Gesine Meissner, Gabriele Preuß, Christine Revault d’Allonnes Bonnefoy, Dominique Riquet, Massimiliano Salini, Claudia Schmidt, Keith Taylor, Wim van de Camp

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Michael Detjen, Stefan Gehrold, Maria Grapini, Peter Kouroumbashev, Jozo Radoš, Matthijs van Miltenburg, Henna Virkkunen

Supplenti (art. 200, par. 2) presenti al momento della votazione finale

José Blanco López, Eider Gardiazabal Rubial, John Howarth, Olle Ludvigsson, Francisco José Millán Mon, Andrey Novakov

Deposito

9.4.2019


VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

31

+

ALDE

Gesine Meissner, Matthijs van Miltenburg, Jozo Radoš, Dominique Riquet

ENF

Marie-Christine Arnautu

PPE

Georges Bach, Wim van de Camp, Andor Deli, Stefan Gehrold, Dieter-Lebrecht Koch, Francisco José Millán Mon, Andrey Novakov, Massimiliano Salini, Claudia Schmidt, Henna Virkkunen

S&D

Inés Ayala Sender, José Blanco López, Isabella De Monte, Michael Detjen, Ismail Ertug, Eider Gardiazabal Rubial, Maria Grapini, John Howarth, Peter Kouroumbashev, Olle Ludvigsson, Alex Mayer, Gabriele Preuß, Christine Revault d'Allonnes Bonnefoy

VERTS/ALE

Michael Cramer, Karima Delli, Keith Taylor

0

-

 

 

0

0

 

 

Significato dei simboli utilizzati:

+  :  favorevoli

-  :  contrari

0  :  astenuti

Ultimo aggiornamento: 10 aprile 2019Avviso legale