PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 131kWORD 58k
30.7.2015
PE565.771v01-00
 
B8-0813/2015

presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento


su determinate aree a rischio di sottosviluppo permanente in Italia


Gianluca Buonanno

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo su determinate aree a rischio di sottosviluppo permanente in Italia  
B8‑0813/2015

Il Parlamento europeo,

–       visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.     considerando che l'ultimo rapporto della SVIMEZ segnala che "il Sud è ormai a forte rischio di desertificazione industriale, con la conseguenza che l'assenza di risorse umane, imprenditoriali e finanziarie potrebbe impedire all'area meridionale di agganciare la possibile ripresa e trasformare la crisi ciclica in un sottosviluppo permanente";

B.     considerando che secondo il suddetto rapporto in Italia, dal 2011 al 2014, le famiglie povere sono cresciute di 390 000 unità, con un aumento del 37,8% al Sud e del 34,4% al Centro-Nord;

C.     considerando che il tasso di occupazione al Sud è tornato ai livelli del 1977;

1.      prende atto del fatto che dal 2000 al 2013 l'Italia è stato il paese che è cresciuto di meno in Europa e il Sud Italia a sua volta ha avuto un tasso di crescita inferiore della metà di quello della Grecia;

2.      invita la Commissione a porre in essere le misure economiche straordinarie, necessarie e urgenti per rilanciare l'economia e il commercio, creare occupazione, combattere la povertà, evitando così che determinate regioni sprofondino in un sottosviluppo permanente col rischio di bloccare la ripresa di un intero paese.

Avviso legale