PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 118kWORD 59k
26.8.2015
PE565.835v01-00
 
B8-0867/2015

presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento


sull'accoglienza dei clandestini e sull'esigenza che gli altri Stati membri dell'UE si assumano le loro responsabilità in quanto l'Italia è al limite


Gianluca Buonanno

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sull'accoglienza dei clandestini e sull'esigenza che gli altri Stati membri dell'UE si assumano le loro responsabilità in quanto l'Italia è al limite  
B8‑0867/2015

Il Parlamento europeo,

–       visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.     considerando che la Germania ha deciso unilateralmente di sospendere il regolamento di Dublino relativamente ai soli profughi siriani;

B.     considerando che decidendo di accogliere i soli profughi siriani essa compie un atto discriminatorio nei confronti degli altri richiedenti asilo e una scorrettezza nei confronti degli altri Stati membri dell'UE;

C.     considerando che mentre la Marina italiana trae in salvo quotidianamente migliaia di persone, la Germania continuerà a scaricare la responsabilità dell'accoglienza per i richiedenti asilo provenienti da paesi diversi dalla Siria, oltre che per vari clandestini, sempre e solo sugli Stati membri dell'UE con frontiere esterne, in particolare l'Italia;

1.      invita tutte le Istituzioni europee a richiamare la Germania alle proprie responsabilità, al pari degli altri Stati membri rimasti silenti sull'argomento, che devono farsi carico del trattamento delle domande d'asilo e dell'accoglienza di tutti i profughi e dei clandestini che sbarcano quotidianamente in Italia e che l'Italia non è più in grado di accogliere e gestire.

Avviso legale