PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 122kWORD 60k
23.11.2015
PE573.325v01-00
 
B8-1291/2015

presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento


sul Quantitative easing: l'80% della liquidità emessa dalla BCE è parcheggiata a Francoforte


Gianluca Buonanno

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sul Quantitative easing: l'80% della liquidità emessa dalla BCE è parcheggiata a Francoforte  
B8‑1291/2015

Il Parlamento europeo,

–  visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.  considerando che, secondo un articolo de Il Sole 24 ore pubblicato in data odierna, emerge in tutto il suo splendore il fallimento dell'operazione "Quantitative easing"; infatti, secondo l'illustre quotidiano economico, emerge che "la liquidità esce dalla porta ma rientra dalla finestra: l'80% dei soldi" pompati dalla BCE con il QE è parcheggiato a Francoforte;

B.  considerando che l'articolo in questione mette in evidenza come "la creazione di denaro viene interrotta quando le riserve in eccesso vengono accumulate presso la Banca centrale e non diminuite attraverso un'accelerazione dei prestiti all'economia. Ad oggi, le riserve in eccesso ammontano a 566 miliardi di euro, con un costo che è pari a più di 1 miliardo di euro l'anno per le banche private (dato il tasso sui depositi pari a -20bps)";

C.  prendendo atto del fatto che la "catena BCE-banche-prestiti a famiglie e imprese resta piuttosto inceppata";

1.  invita la Commissione europea e la BCE a prendere le iniziative che si impongono affinché il credito giunga finalmente a destinazione dei soggetti che in questo momento più necessitano di liquidità, ossia famiglie e imprese.

Avviso legale