PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 148kWORD 59k
30.6.2016
PE585.323v01-00
 
B8-0884/2016

presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento


sul divieto dell'uso di sostanze tossiche nei tamponi e nei prodotti per la protezione intima femminile


Jean-François Jalkh, Sylvie Goddyn, Mireille D'Ornano

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sul divieto dell'uso di sostanze tossiche nei tamponi e nei prodotti per la protezione intima femminile  
B8‑0884/2016

Il Parlamento europeo,

–  visti i risultati di uno studio condotto dall'associazione "60 milioni di consumatori", pubblicato il 23 febbraio 2016, sulla composizione dei prodotti per l'igiene femminile,

–  visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.  considerando che, nel suo studio, l'associazione "60 milioni di consumatori" pone in evidenza la presenza di tracce di diossine, di residui di derivati alogenati, di glifosati e di residui di insetticidi in un campione di prodotti per l'igiene femminile;

B.  considerando che il Centro internazionale di ricerca sul cancro classifica il glifosato come "cancerogeno probabile";

C.  considerando che, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, le diossine possono provocare disturbi della riproduzione o dello sviluppo, ledere il sistema immunitario, interferire con il sistema ormonale e causare cancri;

1.  chiede il divieto dell'uso di sostanze tossiche nella composizione dei tamponi e dei prodotti per la protezione intima femminile;

2.  chiede che i fabbricanti siano obbligati a controllare le materie prime dei tamponi e dei prodotti per la protezione intima femminile che commercializzano;

3.  chiede che la composizione dei tamponi e dei prodotti per la protezione intima femminile figuri in tutte le confezioni di detti prodotti.

Avviso legale