PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 148kWORD 57k
16.6.2016
PE589.598v01-00
 
B8-1011/2016

presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento


sul lavoro minorile


Isabella Adinolfi

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sul lavoro minorile  
B8‑1011/2016

Il Parlamento europeo,

–  visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.  considerando che la Commissione europea nel primo rapporto sul traffico di esseri umani, pubblicato il 19 maggio 2016, denuncia che un totale di 15 846 persone all'interno dell'UE, tra il 2013 e il 2014, sono state vittime di una moderna forma di schiavismo qualificabile come tratta di essere umani;

B.  considerando che uno dei principali motivi alla base del fenomeno è lo sfruttamento del lavoro di cui sono vittime soprattutto donne e bambini;

C.  considerando che la direttiva 2011/36/UE concernente la prevenzione e la repressione della tratta di esseri umani prevede un aggravamento della pena nel caso in cui la vittima sia "particolarmente vulnerabile", con chiaro riferimento ai minori;

1.  invita la Commissione ad adottare misure che, nel contrastare lo sfruttamento minorile, possano effettivamente incentivare l'emersione del fenomeno ed affianchino l'azione repressiva con programmi di assistenza ed integrazione sociale per le vittime.

Avviso legale