PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 234kWORD 47k
4.1.2017
PE596.724v01-00
 
B8-0015/2017

presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento


sul cancro ai polmoni


Mireille D’Ornano

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sul cancro ai polmoni  
B8-0015/2017

Il Parlamento europeo,

–  visto l'articolo 168 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.  considerando che il cancro ai polmoni colpisce 312 000 europei ogni anno, provoca 267 700 decessi all'anno in Europa e il suo trattamento costerebbe 8,8 miliardi di dollari ai sistemi sanitari degli Stati membri;

 

B.  considerando che il cancro ai polmoni è associato a una mortalità elevata, giacché solamente il 13 % dei soggetti colpiti sopravvivono più di cinque anni dopo aver contratto il male, in particolare a causa della diagnosi tardiva nel 70 % dei casi;

 

C.  considerando che i progressi scientifici riguardanti specialmente il carcinoma polmonare non a piccole cellule allungherebbero la prognosi di vita dei soggetti colpiti e che, in particolare, uno studio condotto dall'università di Göttingen (Germania) ha dimostrato l'efficacia del medicinale testato (atezolizumab) contro le molecole PD-L1 sulla superficie delle cellule tumorali;

 

D.  considerando che altri studi consentirebbero lo sviluppo di un vaccino contro i diversi tipi di cancro ai polmoni e che le ricerche sul genoma umano costituiscono, a loro volta, un progresso scientifico;

 

1  incoraggia la Commissione a sostenere la ricerca di cure innovative per il cancro ai polmoni.

 

 

Avviso legale