PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 152kWORD 47k
9.1.2017
PE598.425v01-00
 
B8-0117/2017

presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento


sui rischi sanitari inerenti alla contraccezione di ultima generazione


Mireille D'Ornano

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sui rischi sanitari inerenti alla contraccezione di ultima generazione  
B8-0117/2017

Il Parlamento europeo,

–  visto l'articolo 168 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.  considerando che il 26 maggio 2015 uno studio sulla contraccezione di ultima generazione condotto dai ricercatori dell'università di Nottingham ha dimostrato che le pillole cosiddette di terza e quarta generazione comporterebbero un rischio accresciuto di trombosi (da 1,5 a 1,8 volte superiore rispetto alle pillole precedenti);

B.  considerando che, secondo uno studio danese del 2011 e uno studio condotto dall'assicurazione malattia francese, l'assunzione delle suddette pillole comporterebbe un rischio due volte superiore di embolia polmonare;

C.  considerando che i suddetti risultati dimostrano che l'esposizione frequente alle sostanze contenute nei contraccettivi orali combinati presenta "rischi sostanzialmente superiori" a quelli delle pillole di seconda e terza generazione;

D.  considerando che la contraccezione orale riguarderebbe il 18% delle donne nei paesi sviluppati;

1.  prende atto delle ricerche già effettuate, in particolare dall'Agenzia europea dei medicinali, sulle pillole di terza e quarta generazione;

2.  incoraggia la Commissione a emanare linee guida a carattere consultivo e a sensibilizzare le donne europee ai rischi inerenti all'utilizzo di pillole di terza e quarta generazione.

 

Avvertenza legale - Informativa sulla privacy