PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 157kWORD 47k
24.1.2017
PE598.439v01-00
 
B8-0128/2017

presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento


sulla compromissione delle istituzioni europee con l'Islam radicale


Marie-Christine Arnautu

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sulla compromissione delle istituzioni europee con l'Islam radicale  
B8-0128/2017

Il Parlamento europeo,

–  visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.  considerando che la Federazione delle organizzazioni islamiche d'Europa (FIOE(1)) è membro del forum della gioventù musulmana europea e delle organizzazioni studentesche (FEMYSO(2));

B.  considerando che la FIOE, all'origine dell'UOIF in Francia, ha creato il Consiglio europeo per la fatwa e la ricerca (CEFR), guidato da Youssef Al Qaradawi(3) e incaricato di far forza sulle autorità europee al fine di adattare l'applicazione della sharia al contesto locale;

C.  considerando che il FEMYSO è un'emanazione dei Fratelli musulmani(4);

D.  considerando che il FEMYSO è un'organizzazione riconosciuta e finanziata dall'Unione europea(5), e che è stata sentita dinanzi al Parlamento europeo;

E.  considerando che il FEMYSO, la FIOE e il CEFR sono i portavoce dell'Islam radicale all'interno delle istituzioni europee e dei governi nazionali, con il pretesto di combattere l'islamofobia e di adattare l'Islam ai costumi occidentali;

1.  chiede alla Commissione europea di interrompere qualsiasi rapporto con tali organizzazioni.

(1)

FIOE = Federazione delle Organizzazioni Islamiche d'Europa.   

(2)

FEMYSO = Forum della gioventù musulmana europea e delle organizzazioni studentesche.

(3)

Teologo proveniente dai Fratelli musulmani e noto per i suoi legami con il terrorismo islamico.

(4)

Organizzazione considerata terroristica da diversi paesi e il cui motto è "Allah è il nostro obiettivo, il Profeta il nostro capo, il Corano la nostra legge, la jihad la nostra vita, il martirio la nostra più grande speranza".

(5)

Nel 2015 il FEMYSO ha ricevuto 28 000 EUR delle istituzioni europee per una stima dei costi annui relativi alle attività coperte dal registro di trasparenza di meno di 10 000 EUR.

Avviso legale