PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 151kWORD 47k
10.4.2018
PE641.604v01-00
 
B8-0230/2018

presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento


sull'abbattimento senza stordimento


Dominique Bilde, Sylvie Goddyn

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sull'abbattimento senza stordimento  
B8-0230/2018

Il Parlamento europeo,

–  visto l'articolo 13 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto il regolamento (CE) n. 1099/2009 del Consiglio, del 24 settembre 2009,

–  visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.  considerando che 360 milioni di capi di bestiame grosso, ovini, suini e caprini sono abbattuti ogni anno nell'Unione europea;

B.  considerando che il regolamento (CE) n. 1099/2009 stabilisce, all'articolo 4, paragrafo 4, talune deroghe in relazione "agli animali sottoposti a particolari metodi di macellazione prescritti da riti religiosi" e che l'abbattimento senza stordimento è autorizzato, ad esempio in Francia, ma è soggetto a un'autorizzazione amministrativa preliminare;

C.  considerando che l'abbattimento senza stordimento provoca sofferenze agli animali, come confermato il 15 giugno 2004 dall'Autorità europea per la sicurezza alimentare, e che potrebbe aumentare il rischio di contaminazione da Escherichia coli;

1.  invita gli Stati membri a rispettare rigorosamente il regolamento (CE) n. 1099/2009 e ad aumentare i controlli nei macelli, se necessario impiegando dispositivi di videosorveglianza;

2.  invita la Commissione e gli Stati membri a proibire l'abbattimento senza stordimento, almeno finché non saranno state sviluppate tecniche di stordimento reversibile ("reversible stunning") affidabili e accessibili, e a imporre un'etichettatura che identifichi i prodotti derivanti dall'abbattimento rituale.

Ultimo aggiornamento: 18 maggio 2018Avviso legale