Procedura : 2018/2847(RSP)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : B8-0392/2018

Testi presentati :

B8-0392/2018

Discussioni :

Votazioni :

PV 13/09/2018 - 10.8

Testi approvati :

P8_TA(2018)0350

PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 158kWORD 49k
Vedasi anche la proposta di risoluzione comune RC-B8-0388/2018
11.9.2018
PE624.101v01-00
 
B8-0392/2018

presentata a seguito di una dichiarazione della Commissione

a norma dell'articolo 123, paragrafo 2, del regolamento


sugli incendi del luglio 2018 a Mati, nella regione dell'Attica (Grecia), e la risposta dell'UE (2018/2847(RSP))


Nikos Androulakis a nome del gruppo S&D

Risoluzione del Parlamento europeo sugli incendi del luglio 2018 a Mati, nella regione dell'Attica (Grecia), e la risposta dell'UE (2018/2847(RSP))  
B8-0392/2018

Il Parlamento europeo,

–  vista la decisione n. 1313/2013/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013, su un meccanismo unionale di protezione civile(1),

–  vista la proposta di decisione del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la decisione n. 1313/2013/UE su un meccanismo unionale di protezione civile, presentata dalla Commissione (COM(2017)0772),

–  vista la dichiarazione della Commissione del 10 settembre 2018 sugli incendi del luglio 2018 a Mati, nella regione dell'Attica (Grecia), e sulla risposta dell'UE,

–  visto l'articolo 123, paragrafo 2, del suo regolamento,

A.  considerando che negli incendi a Mati, nella regione dell'Attica (Grecia), hanno perduto la vita 98 persone e altre decine sono rimaste ferite;

B.  considerando che la Grecia avrebbe potuto beneficiare di una più solida preparazione della protezione civile in termini di piani e ordinanze di evacuazione;

C.  considerando che è atteso un aumento nel numero di incendi e di altre catastrofi naturali in Europa causato dai cambiamenti climatici, congiuntamente ad altri fattori;

D.  considerando che nel 2017 il meccanismo unionale di protezione civile è stato attivato 17 volte per emergenze dovute a incendi boschivi in Europa;

E.  considerando che nell'estate 2018 la Grecia, la Svezia e la Lettonia hanno richiesto il sostegno dell'UE mediante il meccanismo unionale di protezione civile in seguito a incendi boschivi;

1.  esprime il proprio cordoglio e la piena solidarietà ai parenti di coloro che hanno perso la vita negli incendi in Grecia e a tutte le persone coinvolte;

2.  riconosce il prezioso lavoro e gli sforzi di soccorso dei vigili del fuoco greci, dei volontari e di tutti coloro che hanno partecipato;

3.  plaude alla solidarietà dimostrata da Cipro, la Spagna e la Bulgaria nell'offrire assistenza mediante il meccanismo unionale di protezione civile, anche fornendo velivoli, personale medico e vigili del fuoco, quale espressione attiva della solidarietà europea;

4.  sottolinea la necessità di un accordo ambizioso sulla revisione del meccanismo unionale di protezione civile e la creazione di rescEU, per garantire che l'Unione disponga di tutte le capacità necessarie a rispondere ai diversi tipi di catastrofi;

5.  sottolinea con fermezza la necessità che gli Stati membri svolgano valutazioni esaustive del rischio, valutazioni della loro capacità di gestione dei rischi e la pianificazione della gestione delle catastrofi, per garantire una risposta efficace;

6.  ribadisce l'importanza del sostegno dell'UE per la prevenzione degli incendi a titolo del fondo di coesione e chiede agli Stati membri di usufruire pienamente di tale finanziamento;

7.  chiede che i fondi dell'UE a sostegno delle vittime e preposti alla riparazione dei danni alle infrastrutture pubbliche e alla proprietà privata nelle zone colpite siano mobilitati rapidamente, ad esempio a titolo del Fondo di solidarietà dell'UE;

8.  ribadisce inoltre la necessità di garantire la prevenzione delle alluvioni nelle zone colpite dagli incendi boschivi nell'Attica orientale e occidentale al fine di prevenire qualsiasi altra catastrofe durante l'inverno;

9.  invita la Commissione a presentare la proposta pendente sul quadro finanziario post-2020 per il meccanismo unionale di protezione civile;

10.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione alla Commissione.

(1)

GU L 347 del 20.12.2013, pag. 924.

Ultimo aggiornamento: 12 settembre 2018Avviso legale