<Date>{21/03/2019}21.3.2019</Date>
<NoDocSe>B8‑0220/2019</NoDocSe>
PDF 121kWORD 48k

<TitreType>PROPOSTA DI RISOLUZIONE</TitreType>

<TitreRecueil>presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento</TitreRecueil>


<Titre>sull'occupazione e la preferenza europea negli appalti pubblici in Europa</Titre>


<Depute>Dominique Martin</Depute>


B8‑0220/2019

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sull'occupazione e la preferenza europea negli appalti pubblici in Europa

Il Parlamento europeo,

 visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A. considerando che un fornitore asiatico (sudcoreano) ha vinto la gara d'appalto dei tram di Varsavia, in Polonia, l'8 febbraio 2019[1];

B. considerando tuttavia che l'acquisto dei tram sarà finanziato in parte dall'Unione europea, in altre parole principalmente dai contribuenti di Germania, Francia e Italia, Stati membri contribuenti netti al bilancio dell'UE;

C. considerando che per i fabbricanti europei, come Alstom, si tratta di tutti posti di lavoro persi e che nell'Unione europea sono 17 milioni le persone in cerca di lavoro;

1. chiede che i trattati siano rinegoziati al fine di rendere obbligatoria la preferenza europea negli appalti pubblici nell'Unione europea, fintantoché la produzione è possibile in Europa e non vi sia piena occupazione;

 

Ultimo aggiornamento: 8 aprile 2019Avviso legale