Procedura : 2019/2651(DEA)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : B8-0239/2019

Testi presentati :

B8-0239/2019

Discussioni :

Votazioni :

PV 17/04/2019 - 16.7

Testi approvati :


<Date>{09/04/2019}9.4.2019</Date>
<NoDocSe>B8‑0239/2019</NoDocSe>
PDF 125kWORD 51k

<TitreType>PROPOSTA DI RISOLUZIONE</TitreType>

<TitreRecueil>presentata a norma dell'articolo 105, paragrafo 3, del regolamento</TitreRecueil>


<Titre>sul regolamento delegato della Commissione del 13 marzo 2019 che integra la direttiva 2010/40/UE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda la diffusione e l'utilizzo operativo di sistemi di trasporto intelligenti cooperativi</Titre>

<DocRef>(2019/2651(DEA))</DocRef>


<Commission>{TRAN}Commissione per i trasporti e il turismo</Commission>

Deputato responsabile: <Depute>Dominique Riquet</Depute>


B8‑0239/2019

Risoluzione del Parlamento europeo sul regolamento delegato della Commissione del 13 marzo 2019 che integra la direttiva 2010/40/UE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda la diffusione e l'utilizzo operativo di sistemi di trasporto intelligenti cooperativi

(2019/2651(DEA))

 

Il Parlamento europeo,

 visto il regolamento delegato della Commissione (C(2019)1789),

 visto l'articolo 290 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

 vista la direttiva 2010/40/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 7 luglio 2010, sul quadro generale per la diffusione dei sistemi di trasporto intelligenti nel settore del trasporto stradale e nelle interfacce con altri modi di trasporto[1], in particolare l'articolo 6, paragrafo 3,

 vista la proposta di risoluzione della commissione per i trasporti e il turismo,

 visto l'articolo 105, paragrafo 3, del suo regolamento,

A. considerando che la strategia europea relativa ai sistemi di trasporto intelligenti cooperativi (C-ITS)[2] ha individuato un rischio di frammentazione del mercato interno nel settore dei C-ITS e la necessità di stabilire requisiti minimi per i servizi C-ITS al fine di garantirne una diffusione coordinata e coerente;

B. considerando che la Commissione si è avvalsa dei poteri conferitile dalla direttiva 2010/40/UE per adottare un atto delegato volto ad assicurare la compatibilità, l'interoperabilità e la continuità dei servizi C-ITS nella diffusione e nell'utilizzo operativo di servizi C-ITS a livello di Unione sulla base di una comunicazione affidabile e sicura;

C. considerando che, secondo la Commissione, essa intende promuovere l'uso di un "approccio di comunicazione ibrido" che combini due tipi di tecnologie: le tecnologie di comunicazione a corto raggio e le tecnologie di comunicazione più a lungo raggio; che l'ITS-G5 è stato scelto come riferimento principale per la diffusione dei sistemi C-ITS nella comunicazione a corto raggio;

D. considerando che un approccio realmente neutro dal punto di vista tecnologico prenderebbe in considerazione tutte le installazioni esistenti che utilizzano reti cellulari e offrirebbe un'interoperabilità reciproca a livello di servizio, consentendo l'introduzione di tutte le nuove tecnologie in aggiunta all'ITS-G5;

E. considerando che la Commissione, attraverso il requisito della retrocompatibilità con l'ITS-G5, sta fissando limiti allo sviluppo di soluzioni C-ITS innovative in tutta Europa;

F. considerando che il regolamento delegato è stato formalmente trasmesso solo pochi giorni prima dell'inizio del periodo di sospensione dei lavori e che il Parlamento dispone di un periodo di controllo di meno di due mesi per valutare l'atto;

1. solleva obiezioni al regolamento delegato della Commissione;

2. incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione alla Commissione e di comunicarle che il regolamento delegato non può entrare in vigore;

3. incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione al Consiglio e ai governi e parlamenti degli Stati membri.

[1]  GU L 207 del 6.8.2010, pag. 1.

[2]  Comunicazione della Commissione del 30 novembre 2016 dal titolo "Una strategia europea per i sistemi di trasporto intelligenti cooperativi, prima tappa verso una mobilità cooperativa, connessa e automatizzata" (COM(2016)0766).

Ultimo aggiornamento: 11 aprile 2019Avviso legale