<Date>{06/05/2019}6.5.2019</Date>
<NoDocSe>B8‑0265/2019</NoDocSe>
PDF 119kWORD 48k

<TitreType>PROPOSTA DI RISOLUZIONE</TitreType>

<TitreRecueil>presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento</TitreRecueil>


<Titre>sull'introduzione dell'insegnamento della dama a scuola</Titre>


<Depute>Stefano Maullu</Depute>


B8‑0265/2019

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sull'introduzione dell'insegnamento della dama a scuola

Il Parlamento europeo,

 visti gli articoli 6 e 165 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

 vista l'interrogazione E-000860/2018,

 visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A. considerando che il gioco della dama è accessibile ai ragazzi di ogni gruppo sociale e può contribuire alla coesione sociale e al conseguimento di obiettivi strategici quali l'integrazione sociale, la lotta contro la discriminazione, la riduzione del tasso di criminalità e la lotta contro diverse dipendenze;

B. considerando che la Commissione europea ha già riconosciuto il potenziale del gioco della dama nell'istruzione, in particolare in termini di sviluppo della concentrazione, della pazienza e della perseveranza, della creatività, dell'intuito e della memoria nei ragazzi e che i progetti transnazionali che riguardano il gioco della dama dal punto di vista educativo o sportivo sono ammissibili al finanziamento nell'ambito del programma Erasmus+;

1. chiede l'introduzione del programma "Dama a scuola" nei sistemi d'istruzione degli Stati membri;

2. invita la Commissione, nella sua prossima comunicazione relativa allo sport, a prestare la necessaria attenzione al programma "Dama a scuola" e a garantire un finanziamento adeguato a partire dal 2020;

3. invita la Commissione a tenere conto dei risultati di qualsiasi studio relativo agli effetti che tale programma ha sullo sviluppo dei ragazzi.

Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2019Avviso legale