Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 17 dicembre 2014 - Strasburgo Edizione rivista

Regolamento delegato (UE) della Commissione che istituisce un piano in materia di rigetti nel Mar Baltico (B8-0319/2014)
MPphoto
 
 

  Lara Comi (PPE), per iscritto. - Disapprovo il testo di risoluzione sul regolamento delegato della Commissione che istituisce un piano in materia di rigetti nel Mar Baltico, in quanto ritengo che una così lieve riduzione in termini di centimetri tre della taglia minima di riferimento per la pesca del merluzzo bianco non possa in alcun modo mettere a rischio il novellame, giustamente sottoposto a tutela, né che possa incidere negativamente sui mercati e consumi europei. In particolare il comitato scientifico, tecnico ed economico per la pesca (CSTEP), interrogato in materia dalla Commissione ha concluso che "ai fini della riduzione degli attuali livelli di rigetti, possono esservi validi motivi dal punto di vista biologico per ridurre l'attuale taglia minima di 38 cm".

 
Avviso legale