Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 11 febbraio 2015 - Strasburgo Edizione rivista

Adesione del Gabon alla convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori (A8-0007/2015 - Heidi Hautala)
MPphoto
 
 

  Kashetu Kyenge (S&D), per iscritto. — Le sottrazioni internazionali di minori a seguito di separazione o divorzio sono una realtà che purtroppo si presenta con una frequenza abituale. La Convenzione dell'Aia del 25 ottobre 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori è uno strumento di massima importanza, ratificato da tutti gli Stati membri dell'Unione europea. La cooperazione internazionale è fondamentale per la risoluzione di queste controversie. Di qui il mio pieno sostegno a questa risoluzione. L'adesione del Gabon alla Convenzione e di conseguenza l'entrata in vigore effettiva della Convenzione nei casi riguardanti l'Unione europea e questo paese è da accogliere con favore. È un nostro dovere, morale e politico, garantire che i minori gabonesi godano di protezione a livello europeo.

 
Avviso legale