Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Martedì 12 aprile 2016 - Strasburgo Edizione rivista

Accordo sulla cooperazione strategica tra il Brasile ed Europol (A8-0070/2016 - Claude Moraes)
MPphoto
 
 

  Renato Soru (S&D), per iscritto. ‒ Mi sono espresso oggi a favore della decisione del Consiglio che autorizza Europol (Ufficio europeo di polizia) a concludere un accordo di cooperazione strategica con il Brasile, finalizzato al contrasto della criminalità organizzata e del terrorismo. Secondo Europol, il Brasile sta acquisendo un rilievo sempre maggiore nella lotta contro la criminalità organizzata e attività quali il favoreggiamento dell'immigrazione illegale e la tratta di esseri umani, reati connessi alla droga e le frodi con carte di credito, nonché altre attività inerenti alla criminalità informatica.

Inoltre, come per ogni altro grande evento sportivo, anche per i Giochi olimpici del 2016 in Brasile si prevede un determinante aumento delle attività criminali, rispetto al quale un simile accordo potrebbe essere particolarmente utile a rafforzare la cooperazione internazionale in materia di applicazione della legge.

L'accordo prevede lo scambio di informazioni, conoscenze specialistiche, analisi strategiche, informazioni sui procedimenti penali e supporto nelle indagini penali, mentre esclude del tutto lo scambio di dati personali.

 
Avviso legale