Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 5 ottobre 2016 - Strasburgo Edizione rivista

Adesione del Perù alla convenzione dell’Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori (A8-0267/2016 - Angel Dzhambazki)
MPphoto
 
 

  Salvatore Domenico Pogliese (PPE), per iscritto. ‒ Reputo necessario, al fine di garantire che i minori interessati beneficino di un'adeguata tutela normativa all'interno dell'UE, che il Parlamento approvi questa proposta. La convenzione dell'Aia sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori ha introdotto un sistema che permette agli Stati contraenti di cooperare per trovare una soluzione ai casi di sottrazione internazionale di minori. Il problema principale, in queste circostanze, è la tendenza dei sistemi giuridici dei singoli Stati a praticare favoritismi in base alla nazionalità. A seguito dell'adesione del Perù alla convenzione è necessaria una decisione del Consiglio che autorizzi i due Stati membri che non hanno ancora accettato detta adesione – l'Austria e la Romania – a procedere in tal senso. Ciò permetterà che la convenzione abbia effetto nei rapporti tra il Perù e tutta l'Unione europea. Ho votato a favore di questa relazione.

 
Avviso legale