Märksõnaregister 
 Eelnev 
 Järgnev 
 Terviktekst 
Arutelud
Teisipäev, 24. oktoober 2017 - Strasbourg Uuendatud versioon

4. Presidentuuri avaldus
Sõnavõttude video
PV
MPphoto
 

  Presidente. – Come Presidente, come cittadino e come giornalista voglio esprimere la mia indignazione per il brutale assassinio di Daphne Caruana Galizia.

(Applausi)

Era una donna coraggiosa, una grande giornalista. Ha interpretato l'essenza di questa professione: indagare per scoprire la verità sui fatti, senza avere paura di nessuno, e non ha avuto timore di fare fino in fondo, con coerenza, il proprio dovere. In trent'anni di carriera non si è mai persa d'animo, ha continuato a fare luce sull'opacità, tirando dritto, rispondendo soltanto ai suoi lettori, gli unici a cui sentiva di dover rendere conto. Con questo spirito ha pubblicato più di ventimila articoli, denunciando abusi di potere, corruzione e malgoverno. Come ogni vero giornalista, è stata la sentinella, il soldato schierato in prima linea nella difesa dei nostri valori.

È soltanto grazie a una stampa libera e indipendente se noi possiamo avere e difendere la democrazia, lo Stato di diritto, la libertà di espressione e tutti i diritti fondamentali su cui poggia la costruzione europea e la nostra stessa civiltà.

La nostra Unione è molto più di un mercato, di una moneta o di una banca. È il riflesso di questi valori, della nostra identità, con al centro la dignità e la libertà della persona. Per difenderla ogni giorno, fuori e dentro l'Unione, dobbiamo affermare l'indipendenza della stampa. Sono fiero di questo Parlamento, che si è sempre schierato con forza su questo fronte.

L'omicidio di Daphne non deve rimanere impunito. Con quale credibilità potremmo continuare a difendere i giornalisti del mondo se non riusciamo a dare loro protezione e giustizia a casa nostra? Mi aspetto che le autorità maltesi compiano ogni sforzo per fare luce su questa vicenda. Ogni pista deve essere seguita, e ritengo necessario coinvolgere anche Europol nel quadro di un'inchiesta internazionale dove tutte le forze di polizia possano portare il loro contributo per far arrestare e condannare i colpevoli.

(Applausi)

È questo coinvolgimento internazionale che ho sollecitato durante l'ultima riunione dei capi di Stato e di governo dell'Unione europea. L'esempio che ci ha dato Daphne non deve essere dimenticato. Per questo motivo ieri sera l'Ufficio di presidenza ha deciso di intitolare a Daphne Caruana Galizia la sala stampa del Parlamento europeo qui a Strasburgo.

(Applausi)

Abbiamo qui con noi in tribuna la sua famiglia. Al marito, ai tre figli ed alla nuora voglio esprimere la nostra vicinanza, insieme a quella di migliaia di maltesi che domenica sono scesi in piazza per chiedere giustizia e ricordare il suo impegno. A fianco di questi maltesi c'è mezzo miliardo di cittadini europei.

(Il Parlamento, in piedi, applaude la famiglia della giornalista Daphne Caruana Galizia)

Questo applauso, cari familiari di Daphne, rappresenta un messaggio molto chiaro: il Parlamento europeo non smetterà di occuparsi dell'omicidio di sua moglie, di vostra madre, di sua suocera finché non si scoprirà la verità. Non rimarremo in silenzio finché non verranno scoperti i mandanti e gli assassini di questo omicidio. Chiedo ora a tutti voi di alzarvi in segno di rispetto per questa donna e di raccoglierci in un minuto di silenzio in memoria di Daphne Caruana Galizia.

(Il Parlamento, in piedi, osserva un minuto di silenzio)

 
  
  

VORSITZ: RAINER WIELAND
Vizepräsident

 
  
MPphoto
 

  Janusz Korwin-Mikke (NI).(inaudible as microphone not switched on) ... EUR one million for finding, killing or handing over to the police the murderers of Ms Daphne Caruana Galizia.

 
  
MPphoto
 

  Der Präsident. – Vielen Dank Herr Kollege Korwin-Mikke.

 
  
MPphoto
 

  Virginie Rozière (S&D). – Monsieur le Président, une précision: nous venons de rendre hommage à Mme Galizia et nous sommes tous terriblement touchés par cet assassinat. Cet hommage était nécessaire, mais l’hommage que nous pourrions réellement lui rendre est peut-être de passer des paroles aux actes. Dans quelques minutes, nous allons voter pour protéger les lanceurs d’alerte. Des amendements ont été déposés pour priver les lanceurs d’alerte de protection quand ils s’adressent à la presse. Si vraiment nous prétendons protéger la presse, votons contre ces amendements 2, 3 et 4 dans quelques minutes.

(Applaudissements)

 
Õigusalane teave