Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 14 marzo 2018 - Strasburgo Edizione rivista

Base imponibile consolidata comune per l'imposta sulle società - Base imponibile comune per l'imposta sulle società (discussione)
MPphoto
 

  Marco Valli (EFDD). – Signora Presidente, onorevoli colleghi, la proposta di questo Parlamento, andando a vedere nel merito, è ancora molto più ambiziosa di quello che mi aspettavo all'inizio della discussione.

Devo dire che quello che è contenuto è sicuramente un qualcosa di molto progressista, che va nell'ambito della lotta contro la disuguaglianza in ambito della tassazione. Le multinazionali devono pagare le tasse laddove svolgono attività economica.

Rimangono dei piccoli problemi, dal mio punto di vista, che possono diventare anche grossi, ad esempio sulla soglia dei 750 milioni di fatturato che colpirà solo il 10 % delle multinazionali, se eliminata dopo 7 anni, andrà a colpire tutte le aziende. Bisogna fare uno studio tecnico su questo, e la Commissione dovrebbe applicarsi, affinché venga applicato con una soglia intorno ai 50 milioni di euro, perché andrebbe a colpire le multinazionali, escludendo poi le piccole aziende che potrebbero avere difficoltà nell'applicare e recepire questa questione.

E sulle risorse proprie potremmo anche essere d'accordo, ma non bisogna assolutamente applicare un aumento delle risorse che gli Stati devono convogliare al bilancio dell'Unione. Quindi sono assolutamente d'accordo, solo a patto che questo non comporti ulteriori oneri per gli Stati.

 
Ultimo aggiornamento: 16 luglio 2018Avviso legale