Index 
 Înapoi 
 Înainte 
 Text integral 
Dezbateri
Luni, 11 iunie 2018 - Strasbourg Ediţie revizuită

4. Comunicarea Președinției
Înregistrare video a intervenţiilor
PV
MPphoto
 

  Presidente. – Lo scorso 31 maggio il tribunale dell'Unione europea ha annullato due decisioni dell'Ufficio di presidenza del Parlamento europeo, con le quali si irrogava una sanzione all'eurodeputato Korwin-Mikke per le dichiarazioni rilasciate nel corso di due sessioni plenarie.

Nella sessione del 7 giugno 2016, l'onorevole aveva definito i migranti "spazzatura umana che non ha voglia di lavorare". Nella seduta del 1° marzo 2017, durante la discussione sul divario retributivo tra uomini e donne, l'onorevole Korwin-Mikke aveva sostenuto "che le donne dovrebbero guadagnare meno degli uomini in quanto più deboli, più piccole e meno intelligenti".

Rispetto le decisioni dei tribunali. Tuttavia, credo fermamente che sia mio dovere, sempre, sanzionare chi afferma che le donne sono esseri inferiori.

(Applausi)

Non rinuncerò mai a difendere l'uguaglianza tra donne e uomini. Lo devo a tutte le donne che, a prezzo di enormi sacrifici, hanno conquistato nei secoli i loro diritti e che, nonostante questo, rimangono ancora oggi vittime di discriminazioni e violenze in ogni paese dell'Unione europea.

Ho chiesto al Servizio giuridico del Parlamento di valutare la possibilità di presentare ricorso contro la decisione presso la Corte di giustizia. Ne discuteremo, anche questa sera, all'Ufficio di presidenza.

(Applausi)

Lo devo a mia madre, che non c'è più, ma anche a mia moglie, a mia figlia e a tutte quante voi.

 
Ultima actualizare: 29 august 2018Notă juridică