Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 28 novembre 2018 - Bruxelles Edizione rivista

Strategia a lungo termine dell'UE per la riduzione delle emissioni di gas a affetto serra conformemente all'accordo di Parigi (discussione)
MPphoto
 

  Giovanni La Via (PPE). – Signora Presidente, onorevoli colleghi, ringrazio il Commissario Šefčovič e il Commissario Cañete per la proposta oggi pubblicata, che delinea la strategia per un'Europa a emissioni zero al 2050. Così, come avete sentito, in quest'Aula, c'è chi ritiene la vostra proposta, da un lato dell'Aula, poco ambiziosa, e chi invece, ritiene che sia una proposta che vada molto in avanti. Quindi, è chiaro che avete centrato l'obiettivo: avete dato un percorso a quest'Europa perché continui ad essere leader sul piano internazionale e a guidare la lotta al cambiamento climatico; così come abbiamo fatto dopo Parigi e così come stiamo continuando a fare.

Come tutti voi sapete, quest'anno abbiamo avuto diversi eventi avversi sul continente europeo – eventi scatenati sicuramente dal cambiamento climatico – che hanno comportato anche la morte di centinaia di persone. È chiaro che questo ci deve spingere ad agire, a fare di più, soprattutto per salvare le zone che sono più sensibili. Dobbiamo tutelare, da un lato, il nostro ambiente, ridurre ovviamente l'incremento della temperatura; però, dall'altro lato, dobbiamo sempre essere attenti a quello che è il sistema economico, perché non dobbiamo andare troppo in là dove non possiamo spingerci.

Credo che la strategia che avete delineato è una strategia equilibrata che potrà raggiungere gli obiettivi al 2050 ma che potrà senz'altro aiutare la crescita di un'economia verde e sostenibile.

 
Ultimo aggiornamento: 5 aprile 2019Avviso legale