Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Martedì 15 gennaio 2019 - Strasburgo Edizione rivista

Fondo sociale europeo Plus (FSE+) (discussione)
MPphoto
 

  Mercedes Bresso, relatrice per parere della commissione per lo sviluppo regionale. – Signor Presidente, onorevoli colleghi, gentile commissaria, anch'io mi limiterò ad alcuni punti specifici della relazione che abbiamo redatto, come commissione per lo sviluppo regionale.

Vorrei sottolineare che, rispetto al testo proposto dalla Commissione, nel testo del Parlamento europeo si riconosce meglio il ruolo chiaro delle regioni, in qualità sia di beneficiari sia di autorità di gestione, al fine di garantire una maggiore efficacia degli obiettivi fissati nella proposta e assicurare un adeguato coordinamento fra il FSE+ e la più ampia politica di coesione e regionale.

Mi compiaccio anche dell'intenzione della Commissione di semplificare il quadro normativo e ritengo che le sinergie e il coordinamento tra il fondo sociale e gli altri fondi rappresenti un importante fattore di miglioramento.

Da ultimo, la proposta della Commissione stabilisce un collegamento tra il semestre europeo e le raccomandazioni specifiche per paese e gli investimenti del FSE. Occorrerebbe tuttavia garantire un'adeguata flessibilità a livello di autorità di gestione, sia nazionale sia regionale, onde individuare le priorità e i settori in cui gli investimenti sono necessari, con l'esigenza di definire meglio il rapporto tra politica di coesione e semestre europeo, in modo che sia quest'ultimo ad acquisire una maggiore dimensione sociale.

 
Ultimo aggiornamento: 15 maggio 2019Avviso legale