Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 13 marzo 2019 - Strasburgo Edizione rivista

Istituzione del Fondo monetario europeo (discussione)
MPphoto
 

  Marco Valli, a nome del gruppo EFDD. – Signora Presidente, onorevoli colleghi, non possiamo come gruppo accettare assolutamente la base del ragionamento che c'è nello stabilire questo Fondo monetario europeo, in quanto è una replica del Meccanismo europeo di stabilità, che viene istituzionalizzato. Nel concetto, quello che viene fatto è dare dei prestiti condizionati che, come ha correttamente detto il collega Papadimoulis, hanno umiliato il popolo greco nella misura in cui il Meccanismo europeo di stabilità, la Commissione e il Fondo Monetario hanno prestato questi soldi in cambio di cosa? Di riforme, di lacrime e sangue, svalutazione dei salari, un impatto sociale devastante: ammissioni della Commissione di colpe su questo tipo di meccanismo.

Voi volete istituzionalizzare questo principio pensando che renderlo più democratico lo renda più morbido. Questo è un grande crimine. Bisognerebbe rivedere totalmente questo tipo di costruzione e partire dall'analisi dei profondi squilibri all'interno dell'Eurozona, perché ci sono gli squilibri e non servono questi strumenti. Serve una democrazia vera, ma voi in questo caso non lo state dimostrando assolutamente, proponendo questo Fondo monetario europeo.

 
Ultimo aggiornamento: 26 giugno 2019Avviso legale