Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Martedì 26 marzo 2019 - Strasburgo Edizione rivista

Discarico 2017 (discussione)
MPphoto
 

  Raffaele Fitto (ECR). – Signor Presidente, onorevoli colleghi, io vorrei sollevare una sola questione in modo molto chiaro, quella dell'Agenzia europea del farmaco.

Dopo una scelta politica discutibilissima, che ha portato al tiro a sorte con una monetina, della nuova sede in Olanda, ad Amsterdam, oggi noi ci ritroviamo con una sede in affitto ad Amsterdam e un palazzo in costruzione nella stessa città mentre c'era una sede pronta a Milano, che poteva essere occupata e immediatamente utilizzata. Ma questo è quello che è accaduto: vedremo nei ricorsi come andrà a finire.

La vicenda incredibile è quella della decisione dell'Alta corte di giustizia di Londra che ha condannato l'Agenzia al pagamento di un affitto di 465 milioni di euro fino al 2039.

Io ho presentato un emendamento su questo: queste responsabilità vanno accertate. Non è pensabile, in alcun modo, che su una vicenda così clamorosa e grave, che appare più un'offesa ai cittadini contribuenti dell'Europa, non ci sia un intervento chiaro e deciso.

 
Ultimo aggiornamento: 26 giugno 2019Avviso legale