Ευρετήριο 
 Προηγούμενο 
 Επόμενο 
 Πλήρες κείμενο 
Συζητήσεις
Τετάρτη 27 Μαρτίου 2019 - Στρασβούργο Αναθεωρημένη έκδοση

2. Ανακοίνωση της Προεδρίας
Βίντεο των παρεμβάσεων
PV
MPphoto
 

  Presidente. – Prima di avviare il punto all'ordine del giorno sulla dichiarazione del Consiglio, desidero informare l'Aula che, data la situazione relativa al pacchetto "Mobilità", sul quale sono stati presentati 1 224 emendamenti e un numero altrettanto elevato di richieste di votazioni distinte e per parti separate, dopo aver consultato la presidente della commissione TRAN, ho deciso di applicare l'articolo 175 del regolamento e di rinviare il fascicolo alla commissione TRAN, con l'incarico di procedere al lavoro preparatorio necessario per consentire all'Aula un voto efficiente, consapevole e chiaro.

Si tratta di una decisione che ho preso tenendo conto di tutte le diverse esigenze, tra le quali quella di evitare un uso improprio degli emendamenti, ma anche quella di assicurare un voto chiaro ed esplicito sui punti chiave. Ho così deciso, anche per rispetto per i membri di quest'Assemblea, che io credo non possano essere obbligati a lunghe ore di voto su emendamenti che non hanno avuto modo di esaminare e sui quali, se devo giudicare dalla maggioranza registrata lunedì, il margine di errore e l'alea sarebbero molto elevati.

In applicazione dell'articolo 206, paragrafo 1, del regolamento, chiedo quindi alla commissione TRAN di riunirsi di urgenza, per esempio lunedì, martedì e mercoledì mattina, e di sottoporre all'Aula il frutto del suo lavoro in tempo utile perché si possa votare nel corso della prossima sessione di aprile I della prossima settimana, a Bruxelles.

Come previsto dall'articolo 175 del regolamento, gli emendamenti o le richieste di votazione distinta o per parti separate, che in questa fase non ricevono il voto favorevole di almeno un terzo dei deputati che compongono la commissione, non saranno posti in votazione in Aula. Inoltre, non si potranno presentare ulteriori emendamenti o richieste di votazioni distinte o per parti separate. Sono fiducioso che la commissione TRAN sarà all'altezza del compito a lei assegnato.

Informo anche l'Aula del fatto che, alla luce della mia decisione di rinviare il punto alla commissione TRAN per risolvere il problema degli emendamenti, la richiesta formulata da una soglia bassa di deputati, in base all'articolo 187, è diventata obsoleta. Per quanto riguarda la discussione, se non vi sono opposizioni, essa avrà luogo come previsto.

 
  
MPphoto
 

  Ismail Ertug (S&D). – Herr Präsident! Das ist selbstverständlich Ihre Entscheidung, das gilt es auch zu respektieren. Ich will nur zu bedenken geben, dass Artikel 175 auch besagt, dass im Ausschuss mit einem Drittel der Mitglieder des Ausschusses entschieden werden kann, ob die Änderungsanträge erneut ins Parlament überwiesen werden. Das wird mit Sicherheit erreicht werden, sodass wir in einer Woche vor derselben Situation stehen werden wie heute. Also das Problem wird vom Verkehrsausschuss in dieser Form, wie Sie sich das wünschen, nicht gelöst werden können. Das ist nur um eine Woche verschoben, aber am Ende des Tages wird es so bleiben wie heute.

 
  
MPphoto
 

  Presidente. – Come previsto dal regolamento, gentile onorevole, mi sono consultato con la presidente della commissione TRAN, che mi ha detto di essere in grado di svolgere questa attività.

 
  
MPphoto
 

  Merja Kyllönen (GUE/NGL). – Arvoisa puhemies, ihan tekninen työjärjestyskysymys. Työjärjestyksen 175 artikla kirjaimellisesti koskee tekstiä, joka on jätetty käsiteltäväksi valiokunnan toimesta. Mikä on konkreettinen tilanne juridisesti, koska nämä kaksi tekstiä lähettämisen eli postingin osalta ja ajo- ja lepoaikojen osalta eivät ole tulleet valiokunnasta, vaan ne on tehty erillisesityksinä? Millä tavalla tämä suhteutuu tähän kyseessä olevaan sääntöön, jota nyt käytetään?

 
  
MPphoto
 

  Presidente. – Onorevole, chiudiamo la discussione perché non dobbiamo aprire una discussione su questo. Vi informo della decisione presa, come previsto da regolamento, dopo aver ascoltato ed essermi consultato con la presidente della commissione TRAN. Il problema è il numero di emendamenti e il numero di richieste di votazioni per parti separate.

Vi sono elementi che possono mettere in evidenza un'azione di filibustering, ma ci sono anche elementi in base ai quali risulta che una parte di quegli emendamenti ha un contenuto importante, quindi non è un'azione di filibustering bensì una reale intenzione di intervenire sul testo.

Vista la situazione complicata, onde evitare di votare quattromila volte, meglio accettare la disponibilità della commissione TRAN e poi, la prossima settimana, se non ci sono soluzioni si votano tutti gli emendamenti. Io sto cercando di permettere ai deputati di votare in maniera seria, visto quello che è successo l'altro giorno. Si è deciso con una maggioranza di due voti, se ci ripresentiamo con tremila voti in Aula si votano cose che nessuno sa.

Ho tentato prima un accorpamento degli emendamenti: il gruppo ECR ha chiesto di votare tutti gli emendamenti, quindi contro l'accorpamento, come è nel suo diritto, in più richieste di voto per parti separate. Stare delle ore qua e non sapere che cosa votare non credo sia giusto per quest'Aula, quindi, concludiamo, procediamo alla discussione, la commissione TRAN farà il suo lavoro e vedremo nella prossima sessione di aprile I di Bruxelles se votare e se ci sarà da votare seimila volte, si voterà seimila volte!

È chiaro che io non posso cambiare l'ordine del giorno; io sto facendo un tentativo per far votare seriamente i deputati. Quindi oggi, se non ci sono opposizioni, si procede alla discussione e nella prossima sessione – io sono convinto perché l'on.  Delli mi ha assicurato che potrà fare un lavoro positivo – andremo a votare sul lavoro svolto dalla commissione TRAN. Se la commissione TRAN ci ripresenterà seimila emendamenti, voteremo seimila emendamenti: questo è quello che si può fare.

 
Τελευταία ενημέρωση: 28 Ιουνίου 2019Ανακοίνωση νομικού περιεχομένου