Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Giovedì 28 marzo 2019 - Strasburgo Edizione rivista

"Erasmus", il programma dell'Unione per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (discussione)
MPphoto
 

  Ignazio Corrao, relatore per parere della commissione per lo sviluppo. – Signor Presidente, onorevoli colleghi, Commissaria Thyssen, io sono contento, a fine legislatura, di poter parlare di Erasmus perché dieci anni fa ho avuto l'opportunità io stesso di parteciparvi e di trascorrere un anno di studio in Galizia, in Spagna. È stato sicuramente uno degli anni migliori della mia vita. Chi ha avuto l’opportunità di fare l’Erasmus, ha potuto veramente vivere un'esperienza straordinaria.

Probabilmente, in un'Unione europea che è percepita come opaca e lontana dai cittadini, il programma Erasmus rappresenta il più grande successo, il miglior esperimento di cittadinanza europea. Per questo, dal punto di vista dalla commissione DEVE, speriamo di poter incrementare la partecipazione e la cooperazione con altri paesi extra UE, al fine di creare una sempre maggiore integrazione e cooperazione. Quindi ben vengano maggiori fondi per l'Erasmus!

 
Ultimo aggiornamento: 8 luglio 2019Avviso legale