Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 17 luglio 2019 - Strasburgo Edizione provvisoria

Presentazione del programma di attività della Presidenza finlandese del Consiglio (discussione)
MPphoto
 

  Isabella Adinolfi (NI). – Signor Presidente, onorevoli colleghi, "Uniti nella diversità" è il motto dell'Unione europea, ma sembriamo averlo dimenticato, pensando invece che sia la normalità che alcuni Stati membri vogliano imporsi su altri.

Adesso più che mai dobbiamo guardare non solo alla crescita economica, ma anche alla crescita culturale, umana e sostenibile dell'Europa.

Sono campana e la mia terra, come il resto del Sud, è stata dimenticata da tutti, ma sono anni che aspettiamo la bonifica di aree contaminate con i rifiuti tossici di tutta Europa, anni che aspettiamo che vengano salvaguardate le nostre eccellenze, anni che aspettiamo tutela per i nostri agricoltori e pescatori.

Occorrono investimenti e programmi che, guardando alle problematiche e alle peculiarità di ogni territorio, vadano a creare quelle opportunità lavorative e di vita, in particolare per i giovani, che possano fermare lo spopolamento e far ripartire l'economia.

Mi auguro che nei prossimi 5 anni, siano questi i punti cardine dell'azione di quest'Aula. Le politiche basate sull'austerità sono state un fallimento pagato a caro prezzo dai cittadini europei.

Adesso cambiare non è più una scelta, ma una necessità.

 
Ultimo aggiornamento: 18 luglio 2019Avviso legale