Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 13 novembre 2019 - Bruxelles Edizione provvisoria

Interventi di un minuto su questioni di rilevanza politica
MPphoto
 

  Sabrina Pignedoli (NI). – Signora Presidente, onorevoli colleghi, l'inondazione che sta avvenendo a Venezia è gravissima.

Venezia è un patrimonio mondiale dell'umanità, non possiamo permetterci di perderla. I veneziani, a cui va tutta la nostra solidarietà, i veneti, gli italiani si rimboccheranno le maniche, ma io sono qua per chiedere la solidarietà e l'aiuto concreto di tutti i cittadini europei. Venezia ha bisogno di noi. Una volta stimati i danni ci dobbiamo attivare affinché gli stanziamenti del Fondo di solidarietà dell'Unione europea arrivino nei tempi più stretti possibile.

Per salvare Venezia e il suo inestimabile patrimonio artistico bisogna abbattere i tempi dell'erogazione del fondo, che oggi sono di circa un anno dalla presentazione della domanda. Su questo il Movimento 5 Stelle farà sentire la propria voce e sono sicura di trovare la collaborazione di tutto il Parlamento europeo.

La tragedia di Venezia deve rappresentare un monito per tutti noi. I cambiamenti climatici minacciano il nostro futuro. Ecco perché bisogna cambiare registro. L'Europa prenda con coraggio misure concrete senza precedenti per tutelare l'ambiente.

 
Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2020Avviso legale