Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 102kWORD 24k
2 ottobre 2014
E-007470-14
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-007470-14
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Dario Tamburrano (EFDD) , Piernicola Pedicini (EFDD) , David Borrelli (EFDD) , Ignazio Corrao (EFDD) , Marco Zullo (EFDD) , Marco Zanni (EFDD) , Daniela Aiuto (EFDD) , Marco Affronte (EFDD) , Eleonora Evi (EFDD) , Tiziana Beghin (EFDD) , Laura Agea (EFDD) , Rosa D'Amato (EFDD) , Michèle Rivasi (Verts/ALE) , Laura Ferrara (EFDD) , Fabio Massimo Castaldo (EFDD) , Marco Valli (EFDD)

 Oggetto:  Aiuti di Stato al settore nucleare: Hinkley Point C, Regno Unito
 Risposta scritta 

Secondo quanto riferito di recente da diversi comunicati stampa, la Commissione potrebbe approvare il piano di aiuti di Stato del Regno Unito a favore della centrale nucleare «Hinkley Point C».

L'approvazione da parte della Commissione:
sarebbe in contraddizione con la sua precedente posizione(1), secondo cui il settore nucleare non si trova in uno stadio sufficientemente immaturo dal punto di vista tecnologico per richiedere aiuti di Stato;
sarebbe in contraddizione con la disciplina dell'Unione in materia di aiuti di Stato a favore dell'ambiente e dell'energia 2014-2020, sezione 1.2, che esclude l'energia nucleare dai settori che possono ricevere aiuti di Stato compatibili con il mercato interno a norma dell'articolo 107, paragrafo 3, lettera c), del trattato sul funzionamento dell'Unione europea, e
costituirebbe un precedente per altri Stati membri, legittimando in tal modo gli aiuti di Stato a favore del settore nucleare, circostanza che, a sua volta, estrometterebbe dal mercato i produttori di energia rinnovabile.

Alla luce di quanto precede, può la Commissione far sapere se la sua decisione in merito agli aiuti di Stato del Regno Unito sia da interpretare come un'indicazione della direzione che imboccherà la futura strategia di politica energetica dell'UE?

(1)Cfr. decisione C(2013)9073 della Commissione del 18 dicembre 2013.

Lingua originale dell'interrogazione: EN 
Avviso legale