Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 7kWORD 27k
5 novembre 2014
E-008744-14
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-008744-14
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Eleonora Evi (EFDD) , Tiziana Beghin (EFDD) , Daniela Aiuto (EFDD) , Marco Valli (EFDD) , Michèle Rivasi (Verts/ALE) , Marco Affronte (EFDD) , Dario Tamburrano (EFDD) , Marco Zanni (EFDD) , Fabio Massimo Castaldo (EFDD) , Karima Delli (Verts/ALE) , Ignazio Corrao (EFDD) , David Borrelli (EFDD) , Piernicola Pedicini (EFDD) , Rosa D'Amato (EFDD) , Laura Agea (EFDD) , Marco Zullo (EFDD) , Laura Ferrara (EFDD) , Isabella Adinolfi (EFDD) , Giulia Moi (EFDD)

 Oggetto:  Progetto Lyon-Turin — Impatto dei cantieri sulla salute
 Risposta scritta 

Nello studio di impatto ambientale annesso al progetto preliminare per la costruzione della nuova linea Lyon-Turin (tratta transfrontaliera) redatto dalla società Lyon Turin Ferroviaire SAS (LTF), si afferma quanto segue:

1. per le polveri (PM10): «Tali incrementi giustificano ipotesi di impatto sulla salute pubblica di significativa rilevanza soprattutto per le fasce di popolazione ipersuscettibili a patologie cardiocircolatorie e respiratorie che indicano incrementi patologici dell'ordine del 10 %» (Sintesi non tecnica);
2. per il biossido di azoto (NO2): «In tali condizioni ci si può attendere un incremento delle affezioni respiratorie intorno al 10-15 %» (Tomo 2);
3. «[..] un giudizio di impoverimento della qualità dell'aria cui è possibile associare potenziali effetti sulla salute pubblica» (Sintesi non tecnica).

È evidente che le emissioni inquinanti causate per numerosi anni dai cantieri di costruzione dell'opera determineranno un peggioramento della qualità dell'aria ed effetti sulla salute pubblica.

Alla luce di quanto precede, può la Commissione rispondere a quanto segue:
Sono tali impatti ambientali e sanitari compatibili con gli adempimenti richiesti all'Italia e alla Regione Piemonte per la procedura di infrazione IP/10/1586 per violazione della direttiva 2008/50/CE, con i propositi del Settimo programma europeo di azione per l'ambiente e, infine, con l'art. 35 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea?
Avviso legale