Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 6kWORD 25k
16 dicembre 2014
E-010836-14
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-010836-14
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Piernicola Pedicini (EFDD) , Fabio Massimo Castaldo (EFDD) , Isabella Adinolfi (EFDD) , Daniela Aiuto (EFDD) , Rosa D'Amato (EFDD) , Marco Affronte (EFDD) , David Borrelli (EFDD)

 Oggetto:  Rigassificatore OLT (Offshore LNG Toscana S.p.A.)
 Risposta scritta 

Il ministero italiano per lo Sviluppo economico, col decreto 3 settembre 2014, ha deciso di finanziare il rigassificatore OLT ritenendolo un'opera d'interesse strategico. Il decreto, notificato alla competente Autorità di regolamentazione e alla Commissione, prevede la richiesta di rinuncia, avanzata da OLT, alla deroga prevista dall'articolo 36 della direttiva 2009/73/CE. Precedentemente l'Autorità, con la delibera 272/2013/R/gas, ha instaurato un fattore di garanzia per le società, come OLT, che rinunciano alla deroga prevista dalla direttiva suddetta.

Nel documento SG-Greffe(2009) D/11105 la stessa Commissione aveva già espresso dubbi sulla sostenibilità finanziaria del progetto ed aveva successivamente avviato un procedimento d'indagine formale (GU C 278 del 15.10.2010), a norma dell'articolo 108 TFUE, sul fattore di garanzia introdotto con delibera n. 178/05 dell'Autorità per le società richiedenti il regime di deroga.

Alla luce di quanto precede, può la Commissione far sapere:
1. come intende procedere in relazione alla notifica riguardante la richiesta di rinuncia alla deroga;
2. se intende aprire un procedimento d'indagine formale in base alle nuove previsioni normative espresse dal ministero italiano per lo Sviluppo economico e dall'Autorità?
Avviso legale