Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 100kWORD 27k
12 marzo 2015
E-004170-15
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-004170-15
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Marco Affronte (EFDD) , Piernicola Pedicini (EFDD) , Isabella Adinolfi (EFDD) , Eleonora Evi (EFDD) , Fabio Massimo Castaldo (EFDD) , Dario Tamburrano (EFDD) , Anja Hazekamp (GUE/NGL)

 Oggetto:  Programma di ricerche scientifiche attraverso pesca a strascico a impulsi elettrici
 Risposta scritta 

— Considerando che, secondo il regolamento (CE) n. 1626/94 del Consiglio, la pesca attraverso avvelenamento, esplosivi o impulsi elettrici è bandita in Europa;

— considerando che le aree di conservazione speciale, quali la Dogger Bank e la North Norfolk sandbanks, sono aree protette dalla pesca o da qualsiasi altro tipo di attività;

— considerando che 97 imbarcazioni sono state dotate di un equipaggiamento a impulsi elettrici da 300 000 sterline l'una, che ne rende impossibile la riconversione a un altro uso di arte peschiera;

— visto che dal 2010 queste imbarcazioni hanno iniziato a utilizzare la tecnica dello strascico a impulsi per la cattura del gambero nel Mare del Nord, anche in aree protette;

— visto che nell'est del Mare della Cina questa tecnica è stata vietata, dopo essere arrivati al collasso del settore;

— considerando che recenti catture hanno evidenziato danni permanenti su altre specie e sulle loro uova o embrioni;

— considerando che ad oggi l'unica spiegazione fornita dalla Commissione agli organi di stampa è stata quella di giustificare questa tecnica sotto forma di ricerca scientifica;

chiediamo:
a quale scopo è condotta una ricerca di questo genere, che utilizza direttamente il Mare del Nord o addirittura due aree marine protette per gli esperimenti?
quali controlli sono effettuati durante l'applicazione di questa tecnica altamente impattante sull'intero ecosistema marino e come verranno misurati i risultati?
Avviso legale